L’amore in “sintesi”: Jeff “Joker” Moreau & IDA – Doc Matt #03

Doc Matt 3

Mi scuso in anticipo se l’articolo di oggi conterrà qualche errorino grammaticale inaspettato… diciamo che la seduta privata con la signorina Fisher ha richiesto più tempo del previsto, e non siamo… sono, riuscito a chiudere occhio. Ma dunque! Nuova mattina e nuova giornata di lavoro, e già la sala d’aspetto del Doc Matt è gremita di ansiose anime, pronte a svuotare la propria coscienza e a chiedere una mano al sottoscritto. Come nei giorni scorsi, è ancora di coppie innamorate che la fila per entrare è composta. Vi giuro, questo San Valentino è uno strazio… menomale che da domani finisce questa barzelletta del “Ti Amo solo questa settimana, e fattela andare bene tutto l’anno”. E’ da quando ho inaugurato lo studio che ho visto entrare dall’uscio solamente false e cinguettanti ochette (LEON! LEOOON!) accompagnate da tronfi uomini “che non devono chiedere mai”, e proprio mentre pensavo tutto ciò, come una sentenza pronta a smentirmi, arrivano loro.

A guidare la fila una strana figura dalle fattezze femminili, slanciata, elegante, metallica. Sembrava sapere il fatto suo. Poco distante, la segue un giovane uomo, che a differenza dei “mr. Muscle” accorsi fin ora aveva un aspetto più comune… diciamo “vero”. Zoppicando vistosamente ha raggiunto e si è seduto su una delle due poltrone dello studio, e sono quasi scoppiato in una fragorosa risata quando l’ho visto cercare qualcosa di fronte a sé, come se una sorta di volante o pannello si trovasse al posto della mia scrivania. Ed eccoli qui dunque: IDA (Intelligenza Difensiva Avanzata) e Jeff “Joker” Moreau, leggendo i loro nomi sui questionari di ingresso. Anche in questo caso ho dovuto trattenermi… ma dalla gioia! Finalmente una coppia di soggetti interessante, fuori dall’ordinario, e che potrebbero a tutti gli effetti significare una svolta nei miei studi! Il soggetto α, l’uomo, ha guadagnato subito la mia simpatia (professionalmente parlando), perché si è mostrato fin da subito cinico e schivo, ma dannatamente sicuro delle sue parole. La paziente β di rimando, anche se non in possesso di una fonte di intelligenza organica, sembrava avere paradossalmente un senso dell’umorismo migliore dell’uomo (ed è tutto dire). Stando al loro confusionario racconto, composto da esseri bizzarri, creature millenarie ed armi da fuoco, i due piccioncini (lei più simile ad uno Skarmory) si sono conosciuti su una nave in Normandia, dove l’uomo a quanto ho capito svolgeva il ruolo di timoniere.

Anche se non hanno proprio l’aria dei marinai più navigati, i pazienti β ed α sembrano davvero molto complici, ma per ragioni legali piuttosto evidenti non possono essere legati nel vincolo matrimoniale. La domanda più grande è: perché si sono presentati al mio cospetto, se non c’è all’effettivo nulla di anomalo da diagnosticare? Specialmente dopo che la sindrome di Vrolik da cui è affetto α è tenuta sotto controllo in modo egregio? Mi ci è voluto più di qualche minuto, sono onesto, non sono stato rapido come al solito. Ho dovuto prendere qualche minuto per me stesso e pensare, una volta che i soggetti sono usciti dalla mia reggia. Il simpaticone e la robottina erano qui per smentirmi. Di sicuro hanno attinto informazioni dai miei scorsi scritti, e si sono fatti “vivi” semplicemente per darmi una lezione (ve lo avevo detto, anche Doc Matt non smette mai di imparare). Nei miei primi due numeri ho schernito e vivisezionato l’amore ed il suo concetto, eludendo il sentimento e trasponendo tutto in chiave goliardica. Loro sono la prova. L’amore è qualcosa di magico, che trascende dalla vita terrena e non conosce barriere, nemmeno tra la carne ed il freddo acciaio. Una donna meccanica ed un uomo malato possono dunque convivere in questo mondo, portando all’esagerazione il nostro concetto di relazione?

Ovviamente no, vi prendevo per il culo. Ti pare che questi due tipetti vengono qui, sicuri di loro stessi, semplicemente per dimostrarmi che mi sbaglio sull’amore e che non dovrei lagnarmi delle coppie accorse per San Valentino? Ora li aggiusto io… spedirò ben due lettere! Una alla coppia, con diagnosi e prognosi, e l’altra a Real Time, dato che ho trovato due soggetti idonei ad essere filmati in una puntata di “La Mia Ossessione”. Già vedo il sottotitolo dell’episodio: “Problemi di Ruggine”.

Diagnosi di Doc Matt

Paziente α:
L’uomo è soggetto da parafilia verso la paziente β,
la quale, “oggetto” meccanico ma non oggetto in quanto senziente e con forma umanoide, sembra assecondare tutte le fantasie ed i sentimenti di α. Tutto ciò consegue ad un chiaro complesso di inferiorità dovuto probabilmente ad atti di bullismo subiti da bambino. Il rigore e la maniacale dedizione al lavoro, lo hanno portato inoltre ad apprezzare più la Normandia che le persone a lui vicine. Si consiglia un prolungato periodo di riposo, alternando visioni di “Il Mago di Oz” a quelle di film erotici vari.

Paziente β:
Molto difficile diagnosticare patologie o psico-manie ad un soggetto non umano, ma regolando il nostro giudizio sulle vicende passate di altre menti androidi, possiamo accertare che prima o poi la paziente β cercherà di sterminare la razza umana, magari in seguito ad un classico attacco DOS subito dalla stessa, o a causa della noia. La preoccupazione personale più grande, è accorsa quando ha promesso che mi avrebbe fatto conoscere un suo amico, un certo AM. Non so chi sia, dovrò svolgere ulteriori ricerche. Per evitare qualsiasi problema futuro, si consiglia lo smantellamento immediato. Quale oggetto di sua proprietà, il signor Moreau può rimanere in possesso dell’involucro esterno del robot.

Questionario
 Nome del Paziente  Jeff
 Cognome del Paziente  Moreau
 Età e Luogo di Nascita  Nato nel 2155 in Normandia
 Sesso  Maschio
 Pigmentazione cutanea  Caucasica
 Segni Particolari  Abilità nel pilotare navi senza pari
 Stato Civile  Impegnato
 Occupazione   Pilota in Normandia
 Occupazioni precedenti Studente
 Hobby Stare seduto in attesa di ordini
 Sostanze recentemente assunte (anche senza ricetta medica)  Pulito
 Malattie recentemente contratte  Sindrome di Vrolik
 Motivazioni della seduta  Così, per ridere
 Altro  Ho parcheggiato sul tetto, dice che mi faranno una multa?

 

 Nome del Paziente  IDA
 Cognome del Paziente  N/D
 Età e Luogo di Nascita  N/D – Vivo in Normandia
 Sesso  N/D
 Pigmentazione cutanea  Grigio metallizzato e Nero
 Segni Particolari Occhiali alla moda
 Stato Civile  Occupata
 Occupazione   IA e navigazione in Normandia
 Occupazioni precedenti  N/D
 Hobby  Debugging
 Sostanze recentemente assunte (anche senza ricetta medica)  Aggiornamenti e Patch. Oh si…
 Malattie recentemente contratte  Malware
 Motivazioni della seduta  Warning Doc Matt
 Altro 01101101 01101111 01110010 01101001 01110010 01100101 01110100 01100101 00100000 01110100 01110101 01110100 01110100 01101001


Teniamo a precisare anche questa volta che nessun videogioco e nessun personaggio sono stati maltrattati durante la stesura di questo articolo.

Matthew Arthur Theodore Titus LoveMatters Jr.
Doc Matt

Tags:

  • Matthew Arthur Theodore Titus LoveMatters Jr.

    Matthew Arthur Theodore Titus LoveMatters Jr. In arte "Doc Matt", non solo per abbreviare il mio cognome ma anche per il geniale acronimo delle mie iniziali studiato appositamente da mio nonno quando ha scelto il nome di mio padre. Ho vissuto per anni negli Stati Uniti D'America, e di conseguenza mi sono recato negli UK per conseguire ulteriori studi e limare le mie capacità. Dopo averle migliorate a dismisura ed aver spaccato la barriera della realtà, ho preso la decisione di sfruttare il mio sapere per il bene del mondo. Ed il mio. E' per questo che Game Legends è divenuto megafono e portavoce delle mie rivoluzionarie ricerche.

  • Show Comments (0)

You May Also Like

Nuovo Gameplay di Horizon Zero Dawn

Alla Paris Games Week, Sony ha mostrato un nuovo filmato di Horizon Zero Dawn. In questo ...

Il sistema operativo di Project NX sarà basato su Android?

Una fonte anonima ma molto vicina a Nintendo ha rivelato che la prossima console ...

Scalebound_2

Scalebound: ecco il commento di Platinum Games sulla sua cancellazione

Dopo l’annuncio a sorpresa di Microsoft, che comunicava la cancellazione di Scalebound, Kenichi Sato (Presidente ...