GameScope #02: Il Signore Degli Anelli: La Guerra Del Nord

E’ Martedì cari maniaci del gaming, e questo significa che torna anche GameScope con il suo secondo numero! Per la nostra rubrica, oggi vado ad analizzare un gioco che già dal nome non può che risvegliare una sorta di timore reverenziale: Il Signore Degli Anelli: La Guerra Del Nord, che ha visto la luce nell’ottobre del 2011 per PC e console della scorsa generazione! Seguendo una scia lasciata dall’annuncio del nuovo titolo sulla saga fantasy più famosa della storia, “La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra” , è giusto fare un passo indietro ed analizzare un titolo ad essa appartenente, ma che non ha proprio riscosso il successo che avrebbe meritato.Il Signore Degli Anelli: La Guerra Del Nord

LA STORIA MAI NARRATA

Tutti noi conosciamo senza dubbio la storia de Il Signore Degli Anelli, e la trama di questo gioco che molti hanno definito uno spin off, si integra perfettamente con i fatti narrati nella trilogia sia cartacea che cinematografica: la nostra storia inizia a Brea, dove prima dell’arrivo di Frodo e dei suoi compagni, un ramingo di nome Eradan, un elfa di nome Andriel ed un nano di nome Farin, raccolgono la richiesta di aiuto da parte di Aragorn, futuro Re degli uomini. Egli invia i tre valorosi compagni al Nord per controllare fatti e strane circostanze che hanno portato alla morte di molti umani. Inizia cosi un viaggio nel quale i nostri eroi incontreranno creature fantastiche, temibili nemici e preziosi alleati. Ne Il Signore Degli Anelli: La Guerra Del Nord passeremo in moltissimi dei luoghi più famosi del mondo della terra di mezzo, come ad esempio Gran Burrone, dimora di Re Elrond, Bosco Atro e molti altri. Non vi svelo il finale di una storia che è sapientemente raccontata ed intricata, ma posso dirvi questo: i fatti e gli eventi che i tre compagni vanno ad affrontare, spiegano moltissime cose che abbiamo visto e che non ci erano state spiegate né nel libro né nella trilogia filmica: vedi la presenza delle Aquile Giganti che aiutano spesso Gandalf. Il trio affronterà inoltre uno dei servi più potenti di Sauron, lo stregone Agandaur.

Il Signore Degli Anelli: La Guerra Del Nord Heroes

UN GAMEPLAY TRA IL CLASSICO ED IL MODERNO

Il Signore Degli Anelli: La Guerra Del Nord si presenta come un Action/RpG di stampo classico: tre personaggi tra cui scegliere, ognuno forte di caratteristiche peculiari! Ogni personaggio possiede ben tre alberi delle abilità, quindi possiamo scegliere come giocare il nostro beniamino come più ci piace:

  • Il Ramingo Eradan: dei tre è quello forse più versatile, può rivelarsi una furia dalla lunga distanza, forte di capacità di tiro con l’arco quasi elfiche (può arrivare ad incoccare anche 4 frecce nel suo arco), altrimenti può essere usato come un prode assassino che “scompare” dal campo di battaglia, diventando invisibile e colpendo con forza alle spalle il nemico! In ultimo ma non ultimo può trasformarsi in una vera macchina di morte in mezzo al campo di battaglia, colpendo ad area forte delle sue due spade o se preferite di uno spadone a due mani, più lento ma molto efficace
  • La Maga Andriel: come tutti i maghi che si rispettino, questa ragazza è un vero portento sul campo di battaglia e fuori! In battaglia potrà difendere il gruppo, creando campi di forza che curano gli amici e danneggiano i nemici, creare potenziamenti per le proprie armi e quelle del gruppo, riportare in vita i nostri compagni abbattuti e bombardando il campo con tuoni e palle di fuoco! Fuori dal combattimento potrà creare potenti pozioni grazie alla sua capacità di Erborista.
  • Il Nano Farin: il nostro barbuto compagno, potrà rivelarsi un muro, il perno su cui tutti possono fare affidamento! Forte della sua Ascia a due mani, Farin potrà far fuori orde di nemici da solo ricorrendo alla sua furia in combattimento, diventando una corazza in miniatura che può sostenere infiniti danni. Infine possiamo potenziare il gruppo con i suoi possenti gridi di battaglia, rendendolo il guerriero perfetto!

Altra qualità da non sottovalutare del titolo è la possibilità di giocare l’intera storia del gioco con gli amici, sia in locale con lo split screen che online!!! Ad ogni inizio missione, potremmo scegliere quale personaggio controllare fino al completamento della stessa, mentre gli altri che non sono gestiti da un giocatore, saranno nelle mani di una ben curata intelligenza virtuale: questa sarà in grado di capire in che direzione portare i personaggi, basandosi sulle nostre scelte. Potremmo regalare oggetti rari o modificati ai personaggi che non usiamo ed il computer saprà sfruttarli al meglio. Il Signore Degli Anelli: La Guerra Del Nord ci permetterà di gestire tutti gli aspetti legati al personaggio: potremmo scegliere le armi, le armature, i pantaloni, gli stivali, i guanti e gli elmi e non mancheranno anche gli oggetti epici che se combinati daranno abilità extra al nostro eroe.

 

UNA GRAFICA DA NON SOTTOVALUTARE!

A livello di mappe il gioco presenta moltissime aree, tutte ad istanze ed esplorabili in lungo ed in  largo: non stupitevi se vi ritroverete a girare anche per 40 minuti senza vedere una fine! Le missioni poi assumono una sfumatura sempre nuova in quanto ognuno dei tre personaggi possiede abilità specifiche che cambiano i segreti reperibili nella missione: il ramingo potrà scoprire scorciatoie o forzieri nascosti, il nano potrà individuare cedimenti strutturali nei muri e rivelare stanze con tesori e vene d’oro, e l’elfa potrà reperire fiori e piante per la creazione di pozioni. Dal punto di vista grafico Il Signore Degli Anelli: La Guerra Del Nord era uno spettacolo per gli occhi (visto con quelli del tempo): le armature e le armi dei personaggi hanno texture di altissimo livello, perfino le ombre ed i fondali sono ben curati: qualche leggera imperfezione ricade sui goblin nemici, talvolta poco caratterizzati, ma gli avversari più grandi come gli Urukai ed i Troll presentano una lavorazione molto fine. Tanto più, quando effettuiamo un uccisione critica o un uccisione in combo con uno dei partner, scatterà un quick time event a rallenty che ci permetterà di assaporare il momento della morte del nemico nel dettaglio. Come è chiaro sia, il tiolo non è esente da alcuni Bug, ma vi assicuro trascurabilissimi data la bontà del titolo!

 

Il Signore Degli Anelli: La Guerra Del Nord è un gioco completo, forte di una storia ed un comparto tecnico all’avanguardia nel suo genere, godibile in singolo ma spettacolare con un amico al vostro fianco. L’intera avventura vi occuperà oltre 15 ore, portandola al completamento senza contare i vari extra. Un titolo che va senza dubbio giocato e rigiocato, e che vi consiglio caldamente di recuperare appena potere!

Vi aspettiamo martedì prossimo con un nuovo numero di GameScope, e con un nuovo gioiello da rispolverare!

Tags:

  • Tiziano "Tizio" Sbrozzi

    Cresciuto con due genitori "atei" sotto il profilo videoludico, Tizio incontra i videogiochi nel lontanissimo 1994 quando gioca con i GameBoy degli amici: scopre da subito la passione e inizia a cercare sempre più giochi che già all'epoca erano vecchi. Crescendo riceve il mitico Nintendo GameBoy e più in la col tempo si evolve e passa alla PlayStation, poi un PC tutto per lui e il resto come si suol dire è storia. Gioca di tutto ma predilige i generi GDR, Action o Third Person Shooter. Gli piace pensare ai videogames come dei maestri di vita: dai personaggi della sua infanzia si poteva infatti apprendere molto, come ad esempio l'inglese, lingua che oggi parla fluentemente proprio grazie ai videogiochi. Ama questo mondo ed è per questo che è pronto a sfotterlo, denigrarlo e maltrattarlo: perché solo chi ti ama ti dirà sempre ciò che pensa senza filtri.

  • Show Comments (0)

You May Also Like

Rock Band 4

Nuove informazioni su Rock Band 4!

Da un’intervista a Eric Pope (Product Manager di Harmonix) sono emerse importanti informazioni riguardo Rock ...

Rumor sulla prossima espansione di Destiny!

L’E3 si sta avvicinando a grandi falcate e vari leak continuano ad emergere su ...