Introduzione ai Wargames

Nell’epoca dei video games, è diventata sempre più sentita la necessità di un ritorno a quel mondo analogico, quel mondo composto da ricordi, dadi, tabelloni e miniature. Dimensione in cui trova spazio da sempre tutta quella pletora infinita di giochi da tavola, carte, miniature e di ruolo appartenenti alle più svariate tipologie ed ambientazioni. Alcuni di loro, famosi ai più, hanno fatto la storia di quel settore: inutile citarvi colossi quali Magic The Gathering o Dungeons & Dragons, altri più di nicchia seppur non avendo la stessa fortuna hanno comunque offerto buon gioco, ma soprattutto buon divertimento ad intere generazioni.

Permettetemi di presentarmi, mi chiamo Giulio (conosciuto come Capitan Ludic) e sono un appassionato di giochi di miniature da ben 20 anni, nei quali ho spaziato fra i più svariati titoli e sistemi di gioco. Proverò a guidarvi all’interno di questo mondo approfondendo insieme tutti gli aspetti principali di uno dei filoni sopra citati, in particolare del mondo dei giochi di miniature da tavolo tridimensionali! Ogni articolo di questa serie, ne presenterà di nuovi differenziandoli per case produttrici, tipologia e regole, esplorando man mano i principali prodotti presenti sul mercato.

Prima di iniziare questo nostro percorso, è doveroso fermarci un momento sul significato di gioco di miniature presentandone il suo vero nome: Wargame (letteralmente wargame da tavolo tridimensionale). Citando da Wikipedia, possiamo leggere:

Il wargame tridimensionale è una forma di wargame progettato per incorporare l’uso di miniature nel gioco. Le miniature utilizzate rappresentano truppe o veicoli (come carri armati, carri da guerra, aerei, navi, ecc.). Il gioco può riflettere situazioni ed eserciti storici o essere futuristico o basato su ambientazioni fantasy.

Già da queste prime parole, notiamo i due principali elementi che costituiscono il mondo dei Wargames: miniature ed ambientazioni. Questi due elementi rappresentano il core di un qualsiasi gioco di miniature.

Molti giochi di miniature sono giocati sul pavimento o su un tavolo, con il terreno rappresentato da elementi di scenario in miniatura (colline, foreste, strade, ecc.). A questo riguardo, il wargame tridimensionale offre teoricamente ai giocatori una grande libertà di gioco, così come uno spettacolo visivo. Il movimento delle miniature viene regolato usando centimetri o pollici, altri ancora presentano tasselli e griglie disposte su di un tabellone di gioco.

Lo spettacolo offerto da questi giochi non si limita alla sola componente ludica, bensì va oltre offrendo agli occhi stessi di giocatori e spettatori un impatto visivo davvero notevole. Infatti una delle componenti predominanti di questo mondo è l’hobby a 360° che permette ai giocatori di esprimere tutta la loro passione ludica ed artistica. Il montaggio dei singoli modelli, la loro modifica, la pittura e persino la preparazione del campo e degli elementi scenici, sono alla base di questo mondo e lo costituiscono come pilastri.

wargamesPer ultimo ma non meno importante, vi è il concetto delle regole. I giochi di miniature, rappresentano un’evoluzione degli scacchi da cui ereditano regole ben precise sul movimento delle varie unità presenti in campo, sul loro modo di combattere ed il proprio comportamento durante e dopo ogni scontro. Queste regole sono la parte principale delle nozioni da imparare qualora si voglia prender parte agli scontri.

Proprio da quest’ultimo concetto delle regole nascono due possibili filoni di cui i wargames possono far parte:

  • i sistemi Skirmish, che tendono a simulare appunto “schermaglie” fra contingenti e truppe mirate;
  • i sistemi Ranks & Files, che invece riguardano armate e battaglioni ben più numerosi, passando da poche unità mirate ad interi reggimenti.

Terminata questa doverosa premessa, iniziamo ad introdurvi una delle case più in voga al momento, la Fantasy Flight Games (FFG), produttrice americana di giochi da tavola con sede a Roseville, e produttrice della serie di wargames dedicata al mondo di Star Wars, saga retro sci-fi con appassionati di ogni età.

Fondata nel 1995 dal CEO Christian T. Petersen, la FFG si è fatta strada nel mondo dei giochi da tavola con la pubblicazione nel ’97 di titoli quali Twilight Imperium, giochi che hanno fatto la storia del modello “Empire-Building game”. Dall’uscita di questi primissimi titoli, la FFG ha aggiunto prodotti su prodotti sul listino, arrivando a detenere una fortissima posizione di autorevolezza nel mondo dei giochi tabletop, producendo giochi di ruolo, di carte e miniature di enorme successo. Dopo l’acquisizione da parte del gruppo Asmodee, la FFG ha firmato accordi vantaggiosi con la Disney per produrre e distribuire titoli di gioco basati su di una fortissima ambientazione: la saga di Star Wars, e come possiamo facilmente immaginare, tale vantaggio è stato sfruttato con la pubblicazione dei più svariati sistemi di gioco.

x-wing gioco di miniatureA livello nazionale l’edizione italiana è stata prima pubblicata da Giochi Uniti, per poi passare successivamente ad Asmodee Italia (ex Asterion) in seguito all’acquisizione della casa americana da parte del colosso francese. Fra i principali titoli appartenenti al filone dei wargames dedicati all’ambientazione Star Wars, possiamo trovare: X-Wing il Gioco di Miniature, Armada e Assalto Imperiale. Fra quelli invece dotati di ambientazione proprietaria della FFG troviamo Runewars il gioco di Miniature. Dedicheremo ad ognuno di loro uno spazio apposito, andandovi a presentare uno per uno questi interessantissimi titoli, che negli ultimi anni hanno dominato il mercato delle miniature sia a livello di vendite che a livello di gioco organizzato.

Buon gioco, ma soprattutto buon divertimento!

Tags:

  • Show Comments (0)

You May Also Like

PS4

Un leak ci mostra come sarà la nuova interfaccia PS4

Un utente di Behindgames ha mostrato delle immagini leak che, da quanto dice lui stesso, ...

Bioshock The Collection annunciato oggi?

Stamattina dal profilo Twitter ufficiale di 2K United Kingdom è apparso un curioso tweet con ...