LEGO Worlds

LEGO Worlds Recensione

Siete pronti a creare e distruggere mondi dove il “mattoncino” è di casa? LEGO Worlds dopo tanta attesa è finalmente arrivato sulle nostre console PlayStation 4, Xbox One, PC e in futuro anche su Nintendo Switch. A differenza del famoso Minecraft, esteticamente parlando, qui abbiamo una visuale in terza persona, con inoltre al posto dei cubi i tanto amati, appunto, mattoncini LEGO. Nel filmato d’apertura, poco prima di iniziare il nostro viaggio nel mondo, la nostra astronave subirà dei danni da meteoriti che la metteranno fuori uso e saremo noi a doverla riaggiustare, andandoci a guadagnare Mattoncini d’Oro affrontando delle missioni.LEGO Worlds

Crea, distruggi, scopri, modifica,… Fate il vostro gioco!

Durante la prima ora di gioco esploreremo il mondo in cui siamo caduti e nel corso delle missioni ci verranno consegnati diversi strumenti che ci permetteranno di poter scoprire nuovi oggetti, ma soprattutto crearli e distruggerli. Di cosa sto parlando? Dello Strumento di Scoperta. Grazie a esso potremo scoprire nuovi oggetti, animali, case, tutto quello che c’è intorno a noi e poterlo ricreare, sparandolo, con un solo click; durante il corso del tutorial ci verranno assegnati altri e diversi strumenti, come quello che ci permette di modificare l’ambiente intorno a noi costruendo montagne, distruggendole, creare pozzi per andare nel sottosuolo; abbiamo poi lo strumento che farà di noi dei veri costruttori. A volte capiterà di imbattersi in un essere verde pronto a derubare tutto ciò che si è raccolto: la maggior parte delle volte saranno dei semplici pezzi di LEGO, ma capiterà anche di trovare dei Mattoncini d’Oro (prede quindi dell’essere citato prima) che permettono di aumentare l’esperienza da Mastro-Costruttore.

L’ambiente circostante, inoltre, è modellabile a nostro piacimento non solo con lo Strumento Paesaggio, ma anche con i vari veicoli che possiamo creare e scoprire, come ad esempio una trivella. Andando avanti nel tutorial ci verrà consegnato lo strumento che permette di modificare l’estetica degli oggetti, come il poter cambiare loro il colore in uno a nostra scelta tra quelli che ci sono nel menù dello strumento. Per finire, c’è lo strumento che permette di risparmiare così tanto tempo nel costruire che potremo divertirci di più nell’esplorazione, così la casa, il castello o qualsiasi altra costruzione fatta da noi con ore e ore di pazienza potrà essere replicata in tempo breve con un semplice click, come un copia e incolla: questo oggetto prende il nome, appunto, di Strumento Copia. Ma non è finita qui, oltre ad avere tantissime possibilità che ci consentono di guadagnare nuovi bottoni LEGO (soldi per i comuni mortali) abbiamo, attraverso la minimappa, dei bauli nel quale è possibile trovare nuove mattoncini, armi, veicoli ma anche dei semplici bottoni che arricchiscono la nostra sacca porta monete.

L’unione fa la forza!

In LEGO Worlds è possibile giocare in coperativa online e in locale. Quest’ultima dà la possibilità di giocare con più persone in un mondo su cui siamo atterrati con la nostra astronave e nel quale possiamo svolgere numerose missioni, primarie e secondarie, che ci ricompenseranno con i Mattoncini d’Oro; l’unico problema sta nel numero di giocatori: sarà possibile infatti un massimo di due contemporaneamente. Per quanto riguarda il multiplayer online la possibilità di giocare è ampia, costruire e abbellire il mondo in cui si sta “lavorando” a proprio piacimento non è mai stato così bello. Facciamo comunque presente che il personaggio controllato da ogni singola persona, sia in multiplayer locale che in multiplayer online, è personalizzabile come più ci piace anche in base al mondo in cui ci troviamo. Oltretutto facciamo notare che quasi ogni notte, sia che stiamo giocando in solitaria sia con i nostri amici in locale o anche online, vedremo nel cielo una mongolfiera “fuori dal comune” in un punto casuale del mondo, che ci  fornirà un oggetto che potrebbe essere utile a noi o ad un NPG che ci ricompenserà con mattoncini, bottoni o punti per aumentare il nostro livello di Mastro-Costruttore.

Che dire, LEGO Worlds “è meraviglioso” (cogliete la citazione) per tutti coloro che hanno sempre desiderato un sandbox con i mattoncini più famosi del mondo; non posso nascondervi come questo titolo mi abbia lasciato solamente la voglia di giocare, giocare e ancora giocare, per non parlare del bambino che è rinato dentro di me con la voglia di ritirare fuori i vecchi mattoncini e iniziare nuove costruzioni. Nonostante ciò, per quanto LEGO Worlds sia “meraviglioso”, ha anche qualcosa che ci ha lasciato con l’amaro in bocca. Durante il gioco, mentre si esegue la costruzione,  la distruzione e la modifica dei mattoncini, si hanno alcune difficoltà,  in quanto la telecamera che ci segue non è molto stabile e, nonostante possa essere modificata a nostro piacimento tramite l’analogico, è frustrante ritrovarsi spesso con un’angolazione sbagliata o addirittura con un’inquadratura che parte da sotto terra. Il comparto sonoro del gioco, a parte la voce di Claudio Moneta azzeccata e di alto livello, risulta alla lunga ripetitivo sia negli effetti sonoro che musicali; nonostante ciò la bellezza e l’impegno nel costruire non vi farà fare molto caso a queste piccolezze.

Modus Operandi: giocato su console PlayStation 4, per 10 ore circa nel quale ho completato la prima parte della storia, fatte alcune missioni secondarie, giocato in multi locale, collezionato qualche sbloccabile, scoperto vari mondi.

SUMMARY & RESULTS

LEGO Worlds è il gioco perfetto per dare una vera scossa al mondo dei sandbox e far sì che sia una controparte ben riuscita di Minecraft. Rispetto a quest'ultimo, LEGO Worlds offre molte più possibilità, ma questo richiederà parecchie ore di gioco e se non si è fan di LEGO potrebbe venire a noia.

7.8

Discreto

Tags:

  • Cristian "SoldatoWhyNot" Giuliani

    Nato nel lontano 1993 quando erano alle porte le prime console come PlayStation 1 e GameBoy. Cresciuto a scazzottate con Mortal Kombat passando per saltare sui cubi di SuperMario e finire ad esultare per un goal su Winning Eleven per poi passare al classico ed onorato FIFA. Il mondo videoludico per questo Soldato è unico dove "Nulla è reale, Tutto è lecito.."

  • Show Comments (0)

You May Also Like

Drive Club arriverà (forse) a febbraio

La data ufficiale non è stata ancora confermata, però di confermato c’è che Drive ...