[Maker Faire 2017] Dopo la VR, le bombe si disinnescano dal vivo con Clockwork Briefcase

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Se non avete mai giocato a Keep Talking and Nobody Explode, vi manca un’esperienza da fare nella vita. Non scherzo: mai fino a questo titolo l’interazione tra due giocatori, con modalità di gioco così diverse, era tornata in auge in questa nuova era del videogioco. Ma soprattutto, divertentissimo era l’approccio cartaceo del secondo giocatore, che come il migliore degli Sherlock Holmes doveva ricercare tra le 23 pagine la giusta soluzione al piccolo enigma, con un suono ticchettante nelle orecchie che scandiva il tempo prima dell’esplosione della bomba.

Bene, alla Maker Faire di Roma abbiamo incontrato Aleksandar Dlabač, fondatore dell’azienda Perpetuum Games Studios, che ha portato un prototipo di Clockwork Briefcase… un simulatore di bomba portatile! Il gioco ricalca le orme di Keep Talking and Nobody Explode, ispirandosi ai suoi enigmi ma utilizzando anche la componente tattile, irriproducibile in VR o su computer.

Come potete vedere la valigetta replica una sorta di bomba stile 007, con dei dispositivi interconnessi tramite dei cavi. Con il tastierino superiore possiamo impostare la difficoltà, il tempo e i moduli da disinnescare: nella prova avevamo tre moduli, a scelta randomica. Il gioco si presta molto alla cooperazione e, come visto anche in Keep Talking and Nobody Explode, un piccolo errore di comunicazione può costare la vita (nel gioco).

La scelta di prendere un titolo simile – o almeno un’esperienza tale – e riproporla nella vita reale è stata una scelta vincente, e siamo sicuri che Aleksandar troverà modo di far diventare questo prototipo un vero gioco: d’altronde chi non ha giocato a L’Allegro Chirurgo? Stavolta però, al posto di avere sotto i ferri un paziente pronto a strillare… nel Clockwork Briefcase avremo quattro candelotti di dinamite (naturalmente finta) e una lotta contro il tempo.

Tags:

  • Simone "Leon" Lelli

    Tuttologo videoludico, questo lo porta costantemente a non avere un euro in tasca. Nato con un Gameboy, cresciuto con una PlayStation 2, è alla disperata ricerca di tempo per giocare.

    Hobby preferito: rompere le scatole ai suoi amici con scelte esistenziali. Del tipo lo compro o non lo compro?

  • Show Comments (0)

You May Also Like

Monster Hunter X: Pubblicati 26 minuti di video gampleay

        Capcom Japan quest’oggi ha pubblicato un nuovo video gameplay per l’ultimo episodio in fase ...

Titanfall 2

Titanfall 2: nuovo gioco, nuove mappe!

        Un gioco, se è collocato all’interno di una serie, deve riuscire a stupire rispetto ...

Just Cause 3: incompatibile con multi-gpu

        Oggi è stato rilasciato Just Cause 3, titolo di Avalanche Studios, che sta ricevendo ...