Switch
Now Reading
Nintendo Switch: addio al blocco regionale, grande vantaggio per gli sviluppatori
0

Nintendo Switch: addio al blocco regionale, grande vantaggio per gli sviluppatori

by Aivil Wolfmarzo 19, 2017

Con la nuovissima Nintendo Switch, l’azienda nipponica ha finalmente deciso di dire addio al blocco regionale. Se prima, il 3DS e la Wii U, imponevano al giocatore di comprare esclusivamente titoli destinati al proprio paese o alla propria zona mondiale (America, Giappone, Europa/Australia), adesso Switch supporterà giochi region-free. In parole povere, il giocatore sarà libero di acquistare ovunque desidera la propria copia del gioco, che girerà tranquillamente su ogni Switch al mondo.

Nintendo Switch

Grazie a questa novità nelle politiche della Nintendo, non sarà solo il consumatore a trarre vantaggio da questo sistema, ma anche gli sviluppatori: Julius Gulbog (community manager di Image & Form), ha affermato che, finalmente, le software house non sono più obbligate a sviluppare diverse versioni degli stessi titoli (NTSC e PAL), il che permette alle aziende di risparmiare molti mesi di lavoro, nonché di rilasciare in meno tempo un nuovo gioco.

Le cartucce saranno quindi prive del blocco regionale, così da permettere a chiunque di acquistare qualsiasi gioco rilasciato per qualsiasi paese, senza rischiare di non poterci giocare. Inoltre la versione globale del gioco sarà anche disponibile e scaricabile dall’eShop.

Vi ricordiamo che Nintendo Switch, la console ibrida della grande N, è disponibile già dal 3 marzo 2017!

What's your reaction?
Cool!
0%
Interessante
0%
Meh
0%
Cosa?
0%
Bleh!
0%
About The Author
Aivil Wolf
Aivil Wolf
Aivil Wolf è cresciuta con un Game Boy sempre in mano, giocando dal primo Super Mario Land a tutti i titoli dei Pokémon. Solo dopo ha finito per diventare la peggior ossessionata di Zelda che si possa incontrare. Mai chiamare Link "Zelda" in sua presenza. La Nintendo è sempre stato un punto fisso, ma col tempo si è avvicinata a un mondo di videogiochi più vasto, tanto da farle girare la testa per quanto poco si è accorta di saperne. La passione per i videogiochi l'ha infine portata a scrivere per Game Legends. Sarà, la nostra eroina, all'altezza di questo arduo compito? Speriamo che la Triforza possa guidarla in questo cammino!