Portal Knights Hands On

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Dopo aver fatto il suo debutto su Steam il 24 febbraio 2016, il titolo Portal Knights approderà su Xbox One e PlayStation 4 il giorno 19 maggio 2017! Per placare la curiosità dei fan, recentemente è stata pubblicata una demo gratuita per entrambe le piattaforme e noi abbiamo deciso di provarla per voi. La demo supporta sia il single player che la modalità multiplayer e, inoltre, tutti i progressi effettuati in essa potranno essere mantenuti, nel caso in cui decideste di acquistare la versione definitiva del titolo. Prima di cominciare, però, dobbiamo porvi questa semplice domanda: siete voi gli eroi che riusciranno a restituire la luce ai portali? Scopriamolo insieme!

In questa demo avremo la possibilità di giocare al primo capitolo: “Collinetta dello Scudiero.” Prima di iniziare ad esplorare, però, dobbiamo creare il nostro personaggio! Avremo a disposizione tre differenti classi, ovvero arciere, guerriero e mago: ognuna di esse ha le proprie abilità e la propria arma. Una volta terminato di creare il personaggio a nostra immagine e somiglianza, potremmo scegliere l‘universo in cui recarci e dare un nome alla nostra isola (potendo scegliere anche la sua dimensione, piccola o grande). Il nostro compito è quello di riportare la luce ai portali per riunire il regno nella pace. Nel corso di questa demo ho scelto di utilizzare la classe “arciere” poiché l’arco è un’arma che ha sempre attirato la mia attenzione e per saziare la mia curiosità, ho scelto di esplorare l’isola “grande.” Una volta trasportata su di essa mi sono sentita leggermente disorientata: fortunatamente questa sensazione è durata per qualche secondo circa! Infatti, in alto a sinistra, sono comparsi i comandi principali: come muoversi, come sistemare la visuale, come attaccare ed altro ancora. Essi sono, a loro volta, collegati a delle “mini-missioni” da effettuare: questo è un ottimo modo per familiarizzare con i comandi, esplorare l’ambiente circostante e vedere quali creature si celano tra l’erba. Appena entrata in simbiosi con i tasti principali, ho cominciato ad esplorare. Possiamo da subito notare la strabiliante somiglianza tra Portal Knights e giochi come Minecraft o Terraria: in questo titolo avremo infatti la possibilità di distruggere e costruire tutto ciò che vogliamo. Volete esplorare una parte fin troppo alta dell’isola ma non riuscite a raggiungerla? Non preoccupatevi, ad aiutarvi ci sono i blocchi di terriccio! Non vi piace quel blocco di legno in quel preciso punto? Nessun problema, prendete la vostra arma e toglietelo di mezzo.

Nel corso della mia esplorazione mi sono imbattuta in un paesaggio ben fatto, caratterizzato da colori vibranti ed accesi e accompagnato da un comparto sonoro semplice ma d’effetto. Questo particolare “colorato” riguarda anche i mostri: pappagalli smeraldi, melme verdi e melme arancioni sono i principali nemici con cui dovremmo batterci. Nonostante le melme siano così tenere da sembrare caramelle gommose, o meglio delle gelatine, non dobbiamo farci incantare dal loro aspetto perchè sono pronte ad attaccarci e non avranno nessuna pietà! Il sistema di combattimento è relativamente semplice, forse fin troppo, e non possiamo fare mosse troppo particolari.

Una volta sconfitti ci lasceranno dei piccoli premi, ovvero punti esperienza, oggetti che potremo utilizzare per costruire, pozioni rigeneranti, cuoricini che aumenteranno la nostra vita e la cosa più importante per poter completare questo primo livello: le schegge di portale blu. Il nostro principale obiettivo, infatti, è quello di costruire un portale, in questo caso blu, che sarà in grado di trasportarci su un’altra isola. Prima di costruirlo, però, consiglio a tutti di esplorare ogni angolo dell’isola in cui ci troviamo, poiché è un ottimo modo per trovare oggetti e guadagnare risorse, ad esempio cotone, legno e bacche (almeno per questo primo livello). Inoltre, combattendo con i nemici, potremo aumentare il livello del nostro personaggio, sbloccando così nuove abilità che ci saranno utili nel corso del gioco. Attenzione però a non morire! Se ciò dovesse accadere, perderete punti esperienza.

Costruito il portale, siamo pronti per una nuova isola da esplorare e nuovi nemici da sconfiggere! Sfortunatamente, però, la nostra demo termina qui: infatti, assieme al tempo speso per girovagare alla ricerca di tesori ed altre risorse, il gameplay è durato una mezz’ora circa. Relativamente poco per spingere le persone ad acquistare la versione definitiva del gioco, anche a causa della noia che potrebbe sopraggiungere una volta terminate le mini-missioni che il gioco ci offre. Inoltre, anche la semplicità dei combattimenti e della trama potrebbe rendere il titolo abbastanza piatto. Ovviamente, però, non sappiamo quello che ci attende al di là del nostro portale blu. Nemici più forti? Combattimenti più complessi? Una trama interessante e piena di colpi di scena? Per ora non ci resta altro che attendere!

Tags:

  • Show Comments (0)

You May Also Like

The Legend of Zelda: Breath of the Wild

The Legend of Zelda: ecco un nuovo gameplay di Breath of the Wild

        Mentre tutti attendiamo una data d’uscia definitiva della nuova avventura di Link, sul canale ...

Svelato un nuovo modello PS4 di NieR Automata

        Il prossimo action game firmato Platinum Games, NieR: Automata, sembra aver ispirato Square Enix ...

Gwent: CD Projekt RED mette sul piatto 850,000 dollari di premi

CD Projekt RED stanzia un montepremi complessivo di circa 850,000 dollari per i tornei ...