[Rubrica] Bloodborne: come sconfiggere i boss #8

Caccia grossa con Game Legends su Bloodborne!

Boss #8

Siamo qui tutti come al solito per capire come ammazzare il boss di turno: eccoci pronti a vendere cara la pelle contro un poco simpatico “amico”.

Il Rinato / The One Reborn

Diciamocela tutta, questa è una delle boss fight più stupide del gioco, tanto che ancora mi domando perché ci sia stato bisogno di inserirla! Il nemico che avete di fronte è un ammasso di cane con piedi teste e braccia ovunque. Scopriamo i suoi pattern di attacco:

  • Il boss appena vi parate di fronte a lui vi sputerà del sangue in faccia iniziando cosi a far salire la vostra barra della Follia.
  • Una volta vicino a lui noterete che delle palle di fuoco vi stanno raggiungendo: non è ben chiaro chi le stia lanciando al vostro indirizzo ma fateci l’abitudine.
  • Il nemico continuerà a scalciare con le numerose zampe che ha poste sui lati ed al 75% della salute vi tirerà in testa dei cadaveri, poco male il danno che infliggono è esiguo.
  • Il Rinato quando arriva poco sotto il 50% della salute crea una pozza di veleno che non farà salire la vostra barra del veleno ma vi infliggerà un grosso danno.
  • Infine verso il 30% della salute il bruttissimo nemico vi colpirà con un esplosione arcana.

Sconfiggerlo

  • Preparatevi con una armatura che protegga da: Fuoco, Arcano e abbia una buona resistenza ai colpi da misciha.
  • Una volta raggiunto uno dei fianchi scegliete uno spazio qualsiasi in mezzo ad una coppia di “gambe” che il nemico possiede sui lati e infilatevi li in mezzo: non dovrete più uscirne!
  • Iniziate a colpire il boss con tutta la forza che avete, ricordate che è debole al fuoco e se l’avete con voi la Carta Infuocata fa sempre la sua figura.
  • Il fuoco vi colpirà ma fidatevi fa davvero pochissimo danno.
  • Ricordate di schivare gli unici due attacchi di cui sopra: il veleno che sparisce dopo poco e la forte esplosione arcana.

Il prossimo capitolo della guida sulle boss fight di Bloodborne vi attende!

Tags:

  • Tiziano "Tizio" Sbrozzi

    Cresciuto con due genitori "atei" sotto il profilo videoludico, Tizio incontra i videogiochi nel lontanissimo 1994 quando gioca con i GameBoy degli amici: scopre da subito la passione e inizia a cercare sempre più giochi che già all'epoca erano vecchi. Crescendo riceve il mitico Nintendo GameBoy e più in la col tempo si evolve e passa alla PlayStation, poi un PC tutto per lui e il resto come si suol dire è storia. Gioca di tutto ma predilige i generi GDR, Action o Third Person Shooter. Gli piace pensare ai videogames come dei maestri di vita: dai personaggi della sua infanzia si poteva infatti apprendere molto, come ad esempio l'inglese, lingua che oggi parla fluentemente proprio grazie ai videogiochi. Ama questo mondo ed è per questo che è pronto a sfotterlo, denigrarlo e maltrattarlo: perché solo chi ti ama ti dirà sempre ciò che pensa senza filtri.

  • Show Comments (0)

You May Also Like

The Division

The Division: la storia sarà divisa in tre filoni narrativi

In una recente intervista con Ellen Rose di XboxUK, l’Associate Creative Director di Ubisoft ...

Horizon Zero Dawn: nuove informazioni sulle creature meccaniche

Horizon Zero Dawn ha ormai attirato l’attenzione di diversi giocatori, ed è entrato di diritto ...