stikbold

Stikbold! A Dodgeball Adventure Recensione

Quando mi sono trovato davanti a Stikbold! A Dodgeball Adventure non sapevo ancora a cosa stavo andando incontro, pensando di trovarmi davanti a uno di quei titoli strambi, che tentano di essere simpatici affidandosi a comicità banale e cliché scontati. Anche se in parte è così, questa definizione si rivela tutt’altro che veritiera, perché questo titolo è decisamente divertente! Lo Stikbold è uno sport folkloristico di origine scandinava, e questo titolo dello studio danese Game Swing ne è una originalissima interpretazione, che prende ispirazione dalla cultura anni ’70. Come per molti titoli indipendenti interessanti, anche questo ha visto il suo prototipo nascere durante una Jam, e più precisamente la Nordic Game Jam del 2013. Curve Digital ha creduto nel progetto ed è diventato publisher del gioco, che è disponibile da un anno su PC, ma che ora arriva arrembante sulle console di questa generazione!

stikboldNon vi aspettate un gioco super complicato dove l’abilità è la sola base di tutto, né tanto meno dovete aspettarvi un titolo dove giocare significa intraprendere lunghi, noiosi e ripetitivi campionati sportivi. Stikbold! A Dodgeball Adventure vede infatti il suo fiore all’occhiello con la modalità storia, che può essere giocata sia in single player, sia in modalità cooperativa a due giocatori! I nostri eroi saranno Björn e Jerome, due formidabili giocatori che, dopo anni di vittorie, nell’ultimo torneo si sono classificati al secondo posto. Il loro coach proprio non ci sta, e spinge i propri atleti a dare il massimo per la finale, che si svolgerà proprio quella sera. Senza raccontarvi altro, perché ha del divertente e del paradossale, preparatevi ad un susseguirsi di eventi decisamente strampalati e a giocare dei match al di fuori di ogni logica! La carica comica del gioco è altissima e riesce a trasformare i citati cliché in gag esilaranti. Colpi di scena, comportamenti stupidi e situazioni inverosimili, creeranno un cocktail esplosivo che non vi farà staccare dal pad fino alla fine dell’avventura. L’unica grande pecca di questa, è una longevità decisamente ridotta, che si aggira a meno di un’ora di gioco per essere completata (ovviamente ci sono delle variabili, come il completamento delle sfide nei vari capitoli e il livello di difficoltà). Se pensate però che il titolo è a disposizione per tutte le piattaforme a soli 9,99€, il rapporto qualità prezzo è decisamente buono.

stikbold

Ovviamente però l’esperienza di gioco non si limita solo a questo: oltre a poter giocare dei match multiplayer locali con i vostri amici (fino ad un massimo di quattro giocatori) in team o tutti contro tutti, e potendo anche inserire dei bot, con la versione console è stata inserita nel titolo anche una modalità con al suo interno ben quattro divertentissimi mini giochi! Divertimento assicurato, non ci sono alternative. Ma è possibile riuscire a divertirsi in un gioco sportivo senza magari essere portati al genere? Assolutamente si, perché Stikbold! A dodgeball Adventure, dispone di comandi estremamente semplici da imparare e da padroneggiare, rendendosi così adatto a tutti i giocatori, dai più grandi ai più piccoli! Anche le regole del gioco saranno di facile comprensione, specialmente perché in molti casi non ce ne saranno: le arene di gioco saranno infatti disseminate di “disturbi”, boss fight comprese (un momento, ci sono delle boss fight!?!), e le condizioni di vittoria varieranno da livello a livello (livelli? non match!?!). L’unica cosa che non cambierà mai, sarà il modo in cui farete game over, ovvero la sconfitta o eliminazione di Björn e Jerome. Infatti, per essere eliminati, questi ultimi dovranno essere colpiti dalla palla, dopo aver ricevuto un colpo in grado di stordirli (per esempio una prima pallonata o una scarica di meduse, salsicciotti, frisbee o, addirittura, il lancio di un furgoncino. Si, avete letto bene).

stikbold

Rapido ed immediato, questo titolo oltre che a prestarsi come party game riesce a regalare a chi lo gioca dei momenti di puro divertimento anche quando il tempo a disposizione è davvero poco. Complice di questo è tutta l’atmosfera che ruota intorno a Stikbold; ambientazioni e colonna sonora sono in puro stile anni ’70 e, riprendendo quel periodo storico, anche molti dei personaggi sono provvisti dei classici baffoni! Ovviamente nelle partite rapide potremo utilizzare tutti coloro che sbloccheremo procedendo nella storia, e dunque non solo i cari vecchi Björn e Jerome (ai quali è impossibile non affezionarsi da subito). Il comparto grafico di questo gioco non pretende nulla, e riesce con pochi poligoni a rendersi molto espressivo, personaggi secondari compresi!

stikboldLa cura ed i tempi comici delle battute sono inoltre un fattore cardine del titolo, che purtroppo un pochino viene smorzato dalla mancata localizzazione italiana. Spezzando una lancia a favore di quest’ultimo punto, possiamo dire che il doppiaggio in ogni caso sarebbe rimasto in lingua inglese, e che è senza dubbio una delle parti più divertenti del gioco! Oltre alle voci dei giocatori, alcune palesemente stereotipate, su PlayStation 4 gli effetti sonori (esultanze, gridolini e così via) verranno riprodotti direttamente dalla mini cassa del pad… e vi sfido a non ridere. Un titolo piccolo, fresco, e con l’approvazione di World Dodgeball Association, che volete di più?

Modus Operandi: questa recensione è stata redatta basandosi sulla versione PlayStation 4 del gioco, dopo aver completato la campagna principale in due livelli di difficoltà diversi, e avendola intrapresa anche in modalità multiplayer cooperativa. Inoltre sono state testate tutte le modalità presenti nel quick play, sia in singolo che in multiplayer.

SUMMARY & RESULTS

Stikbold! A Dodgeball Adventure è un titolo che con pochi euro vi regalerà una breve ma intensa esperienza di gioco, che acquisterà molto più valore se giocata in cooperativa. Il quick play inoltre mette sul piatto ore ed ore di divertimento con gli amici, oltre a delle splendide sfide nei mini giochi. Un titolo adatto a tutti, casual gamer e non, che di certo farà comodo avere in bacheca!

8.5

Bizzarro e Divertente

Tags:

  • Gianluigi "Jan-Meister" Crescenzi

    Ventisettenne senza speranza, inguaribile romantico e amante della musica. I videogiochi sono parte integrante della sua vita passata, della sua vita presente e di quella che sarà in futuro. Specializzato nell'interpretazione e nell'introspezione, tende a cercare e scavare a fondo molto più del necessario... anche dove non c'è nulla.

  • Show Comments (0)

You May Also Like

Deals with Gold

Ecco i Deals with Gold della settimana!

Come ogni martedì che si rispetti in casa Microsoft si annunciano i consueti Deals ...

deadpool 2

Deadpool 2: gli sceneggiatori parlano riguardo il sequel

Recentemente Rhett Reese e Paul Wernick, sceneggiatori di Deadpool 2 hanno rilasciato un intervista ...

Final Fantasy XV, trailer World of Wonder!

Square Enix nella giornata di oggi ha rilasciato un nuovo spettacolare trailer per Final ...