Call of Duty: World War II Hands On

Call of Duty: World War II Hands On

Ormai ci avviciniamo sempre di più a novembre che, come sicuramente saprete, da alcuni anni è il mese di Call of Duty: infatti l’uscita di...


Ormai ci avviciniamo sempre di più a novembre che, come sicuramente saprete, da alcuni anni è il mese di Call of Duty: infatti l’uscita di uno dei capitoli della saga durante il suddetto mese è ormai un appuntamento annuale. Per mostrare uno scorcio del gioco agli utenti, Sledgehammer Games ha deciso di pubblicare una beta privata di Call of Duty: World War II, giocabile dal 1 al 4 Settembre 2017. Ma senza perdere troppo tempo, andiamo ad analizzare il contenuto della versione di prova!

Di seguito trovate l’elenco delle componenti che vi andremo a descrivere:

  • Divisioni (Le tipiche classi sempre presenti nei vari Call of Duty)
  • Mappe e Modalità
  • Gameplay
  • Grafica e Sonoro

call of duty WWIIDivisioni

Non appena avvieremo la beta ci ritroveremo in una schermata intitolata “Quartier Generale”, molto utile per personalizzare il nostro personaggio; una volta superato il filmato introduttivo ci verrà mostrata la prima scelta, ossia quella della divisione. Le suddette divisioni (o classi) sono cinque, ossia Fanteria, Aviotrasportati, Corazzato, Montana e Spedizionieri; tutte queste hanno delle caratteristiche peculiari, che potenzieremo grazie ai vari level-up tramite esperienza. La principale differenza, almeno nelle prime fasi di gioco, è quella dell’equipaggiamento: infatti ogni classe, almeno inizialmente, utilizzerà una branca di armi diversa dalle altre ma, grazie ai nostri progressi nel gioco, in seguito ci sarà possibile utilizzare tutte le armi, permettendoci di plasmare la nostra macchina da guerra a nostro piacimento. Immancabile la personalizzazione del Tag Clan, dell’emblema e del biglietto da visita, simboli iconici della saga.

Divisioni Call of Duty: World War II

Un esempio delle divisioni presenti in Call of Duty: World War II.

Mappe e Modalità

Una volta scelta la vostra divisione, non vi resta che lanciarvi nella mischia: non avrete una grande scelta, in quanto le mappe contenute nella beta sono ovviamente minori di quelle che saranno presenti nel gioco finale. Gli scenari che Sledgehammer ci ha voluto proporre in questa fase di test sono cinque:

  • Pointe du Hoc
  • Gibilterra
  • Foresta delle Ardenne
  • Aachen 
  • Saint-Lô

L’ultima mappa potrà essere giocata solamente in modalità guerra, esclusiva del nuovo titolo. Infatti oltre alle classiche Deathmatch a squadre, Dominio, Postazione e Moshpit, che ci hanno accompagnato nei vari capitoli, troveremo anche questa nuova modalità che avrete sicuramente già giocato in altri titoli multiplayer (vi basti pensare che questa è presente in titoli come Overwatch o Team Fortress 2). Per vincere dovrete conquistare la base avversaria, costruire un ponte che vi servirà per il trasporto del carro armato, distruggere in primis dei depositi di munizioni nemici ed infine abbattere le loro unità contraeree (questo per quanto riguarda la squadra d’attacco). La squadra ingaggiata per la difesa avrà invece un solo difficile compito: resistere all’avanzata nemica, in attesa dell’arrivo dei rinforzi alleati.

Call of Duty: World War II

Una delle mappe presenti nel gioco, quella delle Ardenne.

Gameplay

Molti fan della saga con il passare degli anni si erano distaccati da questa serie in quanto, secondo la loro opinione, il brand non era più quella di una volta; tutto ciò perché il gioco aveva adottato delle componenti decisamente più futuristiche a quelle a cui siamo stati abituati, con delle meccaniche che hanno stravolto totalmente il gameplay di capitoli come Advanced Warfare, Black Ops 3 ed Infinite Warfare. Ebbene, i veterani potranno divertirsi nuovamente con Call of Duty: World War II: grazie alla trama, che ci porta negli anni della seconda guerra mondiale, anche le armi e le varie meccaniche di gioco hanno fatto un salto nel passato. Non ci saranno infatti fucili futuristici o mirini olografici e neppure salti acrobatici in aria, ma moschetti, granate, bombe a mano e pistole; staremo a vedere se la modalità campagna sarà superiore al multiplayer.

call of duty WWIIGrafica e audio

Su questo settore c’è veramente poco da dire, questa volta Sledgehammer Games ha compiuto veramente un ottimo lavoro. E’ incredibile la quantità di dettagli ed effetti visivi notevolmente migliorati, come la scia causata dai proiettili, lo spargimento di sangue e gli effetti provocati dalle esplosioni, che portano questo titolo su un altro livello grafico. Ovviamente affiancato ad una buona grafica troviamo anche un buon comparto audio, dotato di effetti sonori di qualità che permettono al giocatore di vivere un’esperienza di gioco immersiva, specialmente se giocato con un headset.

call of duty WWIIQuesto è il nostro pensiero riguardo la beta privata di Call of Duty: World War II, disponibile su PlayStation 4 e Xbox One dal 1 al 4 settembre; ora non ci resta che attendere novembre per tirare le somme definitivamente su questo gioco.

Game Legends Stories

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...