fbpx

Control: The Foundation – Recensione del primo DLC del gioco Remedy

Abbiamo provato il primo DLC dedicato a Control, intitolato The Foundation (le fondamenta). Ecco a voi la nostra recensione.

Sono passati quasi sei mesi da quando abbiamo visitato l’FBC, il Federal Bureau of Control, un dipartimento dedicato completamente allo studio del paranormale. Sempre sei mesi sono passati da quando abbiamo scoperto la storia di Jesse Faden, nuovo direttore del dipartimento e soluzione contro tutti i mali, uno su tutti l’ansiogeno Hiss. Ora, dopo sei, mesi la Oldest House necessita di nuovo del nostro aiuto: un problema alla base del palazzo, alle fondamenta, sta generando non pochi grattacapi, e cosa deve fare un direttore se non risolverli?

Ovviamente questa è una recensione di un DLC: come tale, non parleremo di ciò che abbiamo già analizzato nel gioco base. Nel caso foste interessati, potete trovare la nostra recensione al link sottostante.

Altro giro, altra corsa

Se la trama principale di Control aveva anche un tema che interessava personalmente a Jesse, stavolta i problemi sono solo per l’FBC: le fondamenta stanno avendo un’emorragia, e l’unica soluzione e scendere, risolvere il problema e salvare tutto e tutti. La trama si dipana in un intreccio tanto basilare quanto interessante, che ci porterà a scoprire – anche se col contagocce – nuove informazioni sulla Oldest House, sul consiglio e su quanti pericoli e misteri nasconde il Federal Bureau of Control. Nelle 4 ore che servono per completare il DLC, scoprirete man mano novità intriganti, sebbene non cambino di tanto lo status quo della situazione, né inseriscano verità sconvolgenti. A prescindere da tutto, il DLC vi lascia giocare un altro paio d’ore se siete appassionati di missioni secondarie, assegnandovi qualche piccolo incarico e sfide dell’agenzia degne del gioco.

Insieme alla trama, purtroppo il DLC si porta dietro gli stessi bug di sempre: la versione che abbiamo provato, su Ps4 Pro, aveva seri rallentamenti una volta tolta la pausa, oltre che durante la scelta dei menu. Per il resto, il gioco ha subito un lavoro di fino per sistemare i problemi già presenti all’epoca, diventando sicuramente più agibile (nei limiti del caso).

Control The Foundation

Il gioco inserisce, infine, due nuove abilità: se infatti il potere acquisibile da Jesse permetterà di far uscire protuberanze di uno strano materiale (nuovo della sezione), quello acquisibile dall’arma vi farà distruggere tali protuberanze (se già formate in precedenza). Nonostante la novità, queste due abilità che abbiamo provato risultano poco aderenti alla filosofia di gioco: tutto Control spinge il giocatore a trovare una sua mobilità dinamica, fatta di scatti, mosse agili e un continuo sparare, usare poteri e muoversi per poter sopravvivere. Le due abilità, rispettivamente, permettono di creare ripari o distruggere piattaforme, ma sono troppo “statiche” in confronto al resto, e questo non si inserisce bene nei ritmi gioco.

Le novità

Control: The Foundation inserisce, oltre ai due poteri, anche nuove creature da sconfiggere: compaiono infatti per la prima volta degli esseri umani dotati di ascia, molto difficili da uccidere, veloci e pericolosi. Oltre a questi, troviamo anche dei soldati (già visti nelle sfide) che invece ora assumono importanza maggiore (e maggiori dettagli). Tolte queste novità, il resto è un giusto riutilizzo degli innumerevoli nemici visti nel gioco base, che riescono a trovare nuova linfa vitale nel level design di questo DLC.

Se esteticamente quindi tutto si colora di bianco, nero e rosso (sabbia), il level design fa uso dell’esperienza accumulata e porta un paio di idee davvero niente male. Il potere della creazione aggiunge brio alle parti platform, mentre le shooting arena diventano interessanti – sebbene non quanto avremmo voluto – da riscoprire con questo maggior utilizzo dell’ambiente circostante.

Qualche piccola rifinitura andrebbe infine fatta per ciò che riguarda la difficoltà: abbiamo infatti trovato un bilanciamento errato del livello di sfida paragonando un paio di zone (che ci siamo rivisti in backtracking) e i miniboss e boss finale, trovando più ardui da sconfiggere dei semplici nemici piuttosto che i veri cattivoni. Il DLC The Foundation è già disponibile su PS4 e PC, mentre arriverà a fine estate su Xbox One. Il costo è di 14.99€, ma è disponibile anche nel Season Pass (24.99€).

Recensione
  • Control: The Foundation
    8Voto Finale

    Poche novità ma davvero succulente in questo Control: The Foundation, DLC che dopo sei mesi ci fa tornare nella Oldest House, o meglio sotto, alla ricerca di nuove soluzioni per nuovi problemi. Tra aggiunte di poteri, una durata di 4-6 ore e nuovi nemici, il DLC si colloca perfettamente dopo la storia principale, non risulta mai un contenuto "tagliato" dalla versione base e riesce a far innamorare nuovamente del fantastico level design di Remedy.

    ISCRIVITI ALLA NOSTRA

    Login
    Loading...
    Sign Up

    New membership are not allowed.

    Loading...