fbpx

Elliot Page, la star di Juno ha dichiarato di essere transgender

Attraverso un lungo e toccante messaggio Elliot Page, la star di Juno e The Umbrella Academy, ha dichiarato di essere transgender.

  • Home
  • Movie
  • News
  • Elliot Page, la star di Juno ha dichiarato di essere transgender

Attraverso un lungo messaggio condiviso sul suo profilo personale Twitter, l’attore Elliot Page ha annunciato di essere transgender. La star di Juno, The Umbrella Academy, X-Men: Conflitto finale e X-Men: Giorni di un futuro Passato ha ufficialmente fatto coming out sul proprio profilo, attraverso un toccante messaggio che parla di quali siano, ancora oggi, le numerose problematiche che le persone che fanno parte della comunità transgender sono costrette a dover affrontare ogni giorno, a partire dalle umiliazioni fino ad arrivare alle minacce di morte che, in alcuni dei casi, sfociano in terribili e immotivati omicidi.

Già in precedenza l’attore si era schierato in più occasioni per i diritti delle persone della comunità LGBTQ+, manifestando la necessità di riuscire a combattere le ingiustizie per rendere il mondo un luogo più inclusivo e accogliente per tutti, diventando uno degli esponenti più attivi e iconici di Hollywood per quanto riguarda l’accettazione e la rappresentazione della comunità LGBTQ+. Ecco di seguito il messaggio tratto dal tweet ufficiale di Elliot Page:

Ciao amici. Voglio condividere con voi il mio essere transgender, utilizzo i pronomi maschili e neutri e il mio nome è Elliot. Mi sento fortunato a scrivere questo. Ad essere qui. Ad essere arrivato a questo punto della mia vita. Mi sento incredibilmente grato nei confronti delle meravigliose persone che mi hanno supportato attraverso questo viaggio. Non riesco neanche ad esprimere quanto sia straordinario riuscire finalmente ad amarmi al punto da mostrarmi per quello che sono. Sono stato profondamente ispirato da tantissime persone che fanno parte della comunità transgender. Grazie al vostro coraggio, alla vostra generosità e al vostro incessante lavoro per riuscire a rendere il mondo un posto più inclusivo e compassionevole. Offrirò tutto il supporto che riesco a dare e continuerò a sforzarmi per avere una società più amorevole. Allo stesso tempo vi chiedo pazienza. La mia gioia è reale, ma al tempo stesso fragile. La verità è che, oltre ad essere veramente felice al momento sapendo quanto è importante questo gesto, ho anche paura. Ho paura dell’invasività, dell’odio, delle “battute” e della violenza. Per essere chiari, non sto cercando di smorzare un momento che dovrebbe essere gioioso e in cui dovrei celebrare, ma voglio offrire un quadro completo della situazione. Le statistiche sono sconcertanti. La discriminazione nei confronti delle persone transgender è diffusa, insidiosa e crudele, e arriva a raggiungere delle terribili conseguenze. Solo nel 2020 è stato riportato che almeno 40 persone della comunità transgender sono state uccise, e la maggior parte erano donne trans nere e latine. Ai leader politici che lavorano per criminalizzare il diritto alla salute delle persone transgender e il nostro diritto di esistere e a tutti quelli che utilizzano la loro enorme piattaforma per continuare a vomitare ostilità nei confronti della comunità trans: voi avete le mani sporche di sangue. Voi scatenate una furia vile e una rabbia umiliante che colpisce pesantemente la comunità transgender, una comunità in cui il 40% delle persone adulte hanno denunciato di aver tentato il suicidio. Quando è troppo, è troppo. Tu non sei “cancellato”, tu stai facendo del male a delle persone. Io sono una di quelle persone, e non staremo in silenzio di fronte ai tuoi attacchi. Amo l’essere trans. E amo il mio essere queer. E più capisco chi sono veramente, più riesco a sognare, più il mio cuore si colma e più mi sento bene. A tutte le persone transgender che vivono tra le molestie, il disgusto di sé stessi, gli abusi e le minacce di morte ogni giorno: vi vedo, vi amo e farò tutto quello che posso per cambiare questo mondo in meglio. Grazie di aver letto questo. Con tutto il mio amore, Elliot.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...