fbpx

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn – Recensione

  • Final Fantasy XIV: A Realm Reborn – Recensione

Final Fantasy XIV è stato il secondo titolo della Square-Enix ad incentrarsi sull’esperienza online, risultando però in un fiasco totale; tra bug, errori concettuali ed una struttura assai grossolana e confusionale, il titolo passerà alla storie come uno dei peggiori della casa produttrice Giapponese. Ma senza perdersi d’animo ed affidandosi ad uno dei creatori di Dragon Quest X, che ricordo essere uno degli MMORPG più giocati su console Nintendo, a distanza di 3 anni il gioco torna sugli scaffali dal 26 Agosto con il nome di Final Fantasy 14: A Realm Reborn, dopo svariate beta e correzione dei più grossolani errori che minavano l’esperienza di gioco.

Il gioco, come nella maggior parte dei titoli dello stesso genere, avrà inizio creando il personaggio che ci accompagnerà nelle eSplorazioni nella regione di Eorzea. La personalizzazione in questione è completa e profonda, avendo la possibilità di creare il proprio eroe in maniera unica distinguendosi da tutti gli altri, partendo dalla scelta della razza tra le 5 disponibili(Elezen, Hyur, Miqo’te, Lalafell, Roegadyn) arrivando infine a quella della classe(Marauder, gladiator, pugilist, archer, lancer, arcanist, thaumaturge, conjurer). Il party sarà formato principalmente da 4 membri(alcuni dungeon in 8!!), tra cui un Tank(quelli che prendono i danni per il gruppo), 2 DPS(quelli che arrecheranno il danno) e un Healer, come il Conjurer. Questa divisione del party sarà obbligatoria per accedere ai Raid, che sia in autonomia o grazie al Duty Finder, un sistema molto comodo che permette di trovare altri giocatori nel caso non abbiate un party con cui proseguire l’avventura. Una volta preparato il nostro protagonista, il gioco ci guiderà passo passo nella trama principale caratterizzata da una grande varietà di missioni e da una storia veramente bella e intrigante, considerando che la maggior parte dei MMORPG la lasciano un po da parte.

Proseguendo faremo conoscenza con le meccaniche del combattimento e di tutte le diverse aree di cui è composta Eorzea, raggiungibili tramite dei teleport. Una novità che troviamo nel gioco, rispetto agli standard del genere, sono le FATE e le levelquest. Le prime sono eventi che nascono automaticamente sulla mappa e una volta entrati nell’area con gli altri partecipanti si dovranno svolgere diversi compiti suddivisi in base al livello; al termine si riceveranno dei punti esperienza in base alla partecipazione. A differenza delle FATE, le levelquest sono missioni ripetibili suddivise in categorie, utili per accumulare un pò di esperienza per le classi di livello basso o per i Jobs, che avranno proprio come le classi di combattimento le proprie abilità e punti esperienza necessari per livellare. Tornando al sistema di combattimento, esso è molto veloce e dinamico e si basa su TP, MP e il cooldown delle abilità, un classico per la serie. Ogni abilità consumerà un ammontare di TP o MP e una volta usata avrà un tempo di ricarica, legato di solito alla potenza. Alcune delle abilità possono essere concatenate per formare delle combo, che danno bonus al danno.

Nel combattimento è essenziale avere una buona mobilità per poter evitare gli attacchi ad area dei nemici(segnalati da un riquadro rosso sul terreno), cosi come la gestione degli Add o il portare a termine piccoli compiti secondari. Se siete abituati agli MMORPG in cui contano solo statistiche ed equipaggiamento, dimenticateveli perchè la tecnica e la prontezza di riflessi sono un pilastro fondamentale di questo titolo.

Recensione
  • Final Fantasy XIV: A Realm Reborn
    9Voto Finale

    Square Enix ha investito soldi e dedizione a questo titolo, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. In attesa di un aggiornamento che inserisca il PvP e che magari corregga un po' di lag (specie nella versione PS3), possiamo goderci a pieno un capolavoro di MMORPG, sicuramente il migliore su console e, probabilmente, il primo vero Final Fantasy di questa generazione.


    ISCRIVITI ALLA NOSTRA

    Login
    Loading...
    Sign Up

    New membership are not allowed.

    Loading...