[Gamescom 2017] AER: Memories of Old Hands On

[Gamescom 2017] AER: Memories of Old Hands On

Anche Daedalic Entertainment era presente alla Gamescom 2017 svoltasi a fine agosto in Germania, portando con sé non solo titoli dal nome ormai...


Anche Daedalic Entertainment era presente alla Gamescom 2017 svoltasi a fine agosto in Germania, portando con sé non solo titoli dal nome ormai noto, ma anche titoli che risultano essere una novità assoluta. Tra questi, ecco spiccare AER: Memories of Old, lavoro di Forgotten Key che ha richiesto al team circa 4 anni di sviluppo, e che abbiamo avuto modo di provare durante la nostra seperienza tedesca. Il gioco si presta come una novità molto particolare, votata molto allo storytelling e all’esplorazione, e con il piglio di di chi vuole offrire scorci sensazionali in ogni parte dell’opera. Ci troveremo al comando di una ragazza di nome Auk senza troppi preamboli, ma qual è il suo scopo ci verrà spiegato poco dopo… dopo essere fuggiti da una grotta pericolante non appena ci saremo impossessati della “Luce di Karah”, un antico manufatto che “non proprio chiunque” è degno di raccogliere.

La fanciulla dovrà salvare il suo mondo da una catastrofe che si manifesterà a breve, ma vi faremo scoprire da soli in che modo. Auk ha la capacità, una volta effettuato un doppio salto, di trasformarsi in una maestosa aquila, e volare in ogni dove. E’ necessario? Assolutamente si, perché questo strano ed affascinante mondo è formato da molteplici isole fluttuanti, a distanze più o meno grandi l’una dall’altra. L’avventura non si preannuncia violenta, ma si presta al giocatore più come un’esperienza onirica, che al contrario dei sogni però vede la minaccia ben più palpabile. Anche se visivamente lo stile creato da Forgotten Key è di sicuro più che apprezzabile, a livello di giocabilità AER: Memories of Old si inceppa in qualche occasione: le difficoltà maggiori che possono essere riscontrate riguardano le fasi di volo, specialmente per le virate e per l’atterraggio. Con qualche leggerezza tecnica in meno comunque, questo titolo potrebbe rivelarsi, al netto della trama e del proseguo della storia (che per ragioni di tempo non abbiamo potuto vivere), un titolo almeno discreto. Non ci resta che aspettare il 25 ottobre di quest’anno per approcciare alla versione competa del titolo su PC, PS4 ed Xbox One!

Game Legends Stories

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...