GDC 2020: la manifestazione continua a perdere pedine importanti

GDC 2020: la manifestazione continua a perdere pedine importanti

Nuove aziende continuano a dare forfait alla GDC 2020 a causa dell'epidemia. Sony, Microsoft ed Epic Games sono solo alcune delle compagnie che

  • Home
  • Games
  • News
  • GDC 2020: la manifestazione continua a perdere pedine importanti

La Game Developers Conference 2020 che si terrà da lunedì 16 marzo a venerdì 20 marzo continua a perdere pedine importanti. Dopo Sony, Electronic Arts, Facebook e Kojima Pructions si aggiungono anche Epic Games, Microsoft e Unity alla lunga lista nera di assenze alla conferenza. Quest’ultime aziende hanno però spiegato che la loro mancanza è dovuta all’epidemia globale da Coronavirus e per questo motivo preferiscono prevenire eventuali “tragedie” in corso d’opera.

Microsoft in primis ha rilasciato un comunicato dove spiega che l’azienda ha scelto di preservare la salute di tutti quanti i propri dipendenti e per questo motivo non presenzierà nessuno degli addetti ai lavori alla kernesse di San Francisco. Parole diverse ma stesso sunto per quanto riguarda Unity ed Epic Games, quest’ultima ha rilasciato un breve Tweet dove ha comunicato la medesima scelta a causa della situazione medica incerta che attanaglia il globo.

Purtroppo manca ancora qualche giorno prima dell’inizio delle fiera e altre compagnie potrebbero decidere di declinare l’invito e rendere la GDC 2020 una conference priva di appeal. Proprio per questo motivo è possibile che l’intera manifestazione possa essere cancellata o rinviata a data da destinarsi. Non resta che attendere ancora qualche giorno e scoprire l’evolvere della situazione.

Game Legends Stories

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...