GeForce NOW - Recensione del servizio streaming targato NVIDIA

GeForce NOW – Recensione del servizio streaming targato NVIDIA

Ecco la nostra recensione di GeForce NOW, servizio di cloud streaming videoludico sviluppato e prodotto dalla società NVIDIA.

  BREAKING
Convegno del senato italiano interrotto da un hentai di Final Fantasy VII
Activision Blizzard: Microsoft pagherà una fortuna se l’accordo salterà
Xbox e Activision Blizzard: tutte le IP ottenute grazie all’acquisizione
Microsoft ha comprato ufficialmente Activision Blizzard, è confermato
Xbox Game Pass da record ancora prima dell’acquisizione di Activision
I giochi Play-To-Earn “sono il futuro”, parla il co-fondatore di Reddit
Activision Blizzard produrrà solo esclusive Xbox? Arriva un chiarimento
Xbox Game Pass otterrà i giochi di Activision Blizzard? Parla Phil Spencer
Activision Blizzard cambierà CEO dopo l’acquisizione di Microsoft?
Microsoft sta per acquisire Activision Blizzard, è ufficiale
Genshin Impact 2.6: partono le registrazioni, sembra che Ayato sarà inclusa
PG Nationals Spring Split 2022: parte il campionato italiano di LoL
Burn Butcher Burn: arriva la cover italiana della canzone di The Witcher
Fortnite: Pinnacoli Pendenti è arrivata, i dettagli sugli enormi Klombo
Xbox Game Pass: svelati i nuovi giochi gratis di gennaio 2022? [AGGIORNATA]
Activision Blizzard prende provvedimenti, licenziati 40 dipendenti
Hogwarts Legacy: nessun dubbio, arriva la conferma dell’anno d’uscita
Kingdom Hearts: uscita su Switch e 20° anniversario vicini, ecco le date
PlayStation Indies: Shuhei Yoshida sarà l’host del prossimo evento
PlayStation 5 è ora più facile da acquistare in Europa, ma non ancora in Italia
Next
Prev

L’evoluzione del medium videoludico ci ha permesso con le ultime generazioni di passare alla fruizione di prodotti graficamente superlativi, spesso estremamente fotorealistici fino ad apparire addirittura reali per le più grandi produzioni. Oltre che un lavoro a monte da parte degli sviluppatori, per gestire tali proiezioni su schermo sono necessarie moltissime risorse, garantite dalle schede grafiche, o schede video, integrate nei processori o acquistate separatamente. Le console da gioco di ultima generazione offrono tutte un ambiente adatto alle esigenze dei videogiochi odierni, ma molti dispositivi si trovano in condizioni arretrate e non permettono la fruizione di titoli difficoltosi da gestire. Parliamo ad esempio di smartphones e di PC obsoleti: è proprio in soccorso di questi ultimi che GeForce NOW si presenta.

GeForce NOW

Si tratta di un servizio creato e gestito da NVIDIA, storica produttrice di schede grafiche da moltissimi anni, la quale ha deciso d’investire nel settore del Cloud Gaming. Dopo una beta durata circa 5 anni, l’azienda ha finalmente rilasciato il suo servizio di streaming, proponendo agli utenti la possibilità di accedere allo stesso attraverso un pacchetto gratuito o con un abbonamento di 5,49€ al mese, i quali offrono diverse funzionalità. Scopriamo di più a riguardo nelle prossime righe!

Grazie al Cloud Gaming qualunque dispositivo diventa perfetto per videogiocare

Cos’è GeForce NOW?

Potreste non aver mai sentito parlare del Cloud Gaming, attualmente disponibile grazie a servizi come Google Stadia e, appunto, GeForce NOW. Consiste nella possibilità di affittare un PC virtuale estremamente potente, situato in un’altra parte del mondo, il quale vi offrirà la sua potenza di calcolo per poter videogiocare senza l’utilizzo di risorse da parte del vostro hardware, se non ovviamente la necessità di visualizzare quanto appare su schermo. In questo modo tutti i dispositivi, gli smartphones e i PC alquanto vecchi o di fascia bassissima, potranno permettervi di videogiocare a pressoché qualunque titolo. Per fortuna, attualmente GeForce NOW supporta praticamente tutti i dispositivi, passando da Android a iOS o MacOS, e offre ovviamente tutte le sue funzionalità anche su NVIDIA Shield.GeForce NOW

Tuttavia, per garantirvi un’esperienza di gioco paragonabile a quella tradizionale, dovrete possedere una connessione a internet leggermente performante. La trasmissione che arriva sugli schermi deve presentare una buona qualità, e i comandi impartiti dalla vostra postazione a una qualunque altra parte del mondo non devono presentare eccessivi delay, pena la trasformazione del videogioco in un’esperienza estremamente frustrante. Per fortuna, GeForce NOW è migliorato moltissimo in questi anni e con una connessione dalla velocità di 15 Mbit al secondo potrete ottenere un’ottima esperienza in 1280×720 (HD), mentre saranno solamente necessari altri 10 Mbit al secondo per il 1920×1080 (Full HD). Ovviamente parliamo di connessioni stabili, che nel caso in cui offrano cifre maggiori potranno migliorare di netto la vostra esperienza riducendo all’osso gli artefatti grafici e l’input lag, in modo da garantirvi un gameplay più fluido e visivamente appagante.

 

Tutti in gioco

Possiamo garantirvi che, rispettando quanto richiesto dal servizio, fruirete di un’esperienza ottimale su ogni dispositivo, con anche delle interessanti features. Il pacchetto premium offre infatti la possibilità di godere del Ray Tracing laddove questo sia ovviamente presente nel titolo a cui state giocando, e ben 6 ore di gioco ininterrotto senza la necessità di dover partecipare a noiose code. Il pacchetto gratuito, invece, funziona quasi più come test per l’applicazione, perché vi consentirà di giocare una sola ora per volta e vi richiederà spesso lunghe code di attesa per la stessa, le quali andranno ripetute per ulteriori sessioni successive alla prima. Acquistando l’abbonamento, potrete ottenere un decisivo risparmio rispetto all’hardware tradizionale, andandovi in ogni caso a interfacciare con un’esperienza senza alcun dubbio paragonabile a quanto riscontrabile con quest’ultimo, ma aprendo le vostre possibilità a moltissimi dispositivi meno potenti e ai device portatili.

Le differenze, però, sono chiaramente presenti, anche se queste sono state decisamente appiattite nell’ultimo periodo. Nonostante la qualità dell’immagine su schermo risulti appagante, la risoluzione 3840×2160 (4K) non è ancora stata implementata e il catalogo di giochi risulta per alcuni fattori da rivedere. Chiariamoci, la libreria virtuale appare davvero espansa e include opere di ogni genere, ma sono moltissimi gli sviluppatori che nelle ultime settimane hanno deciso di rimuovere i propri titoli dallo stesso. Per fortuna, al contrario di quanto visto con Google Stadia, avrete la possibilità di godervi moltissimi giochi free-to-play senza la necessità di effettuare alcun acquisto, e potrete invece giocare titoli a pagamento attraverso le vostre librerie di Steam e dell’Epic Games Store, ottenendo quindi benefici dagli sconti e dai titoli gratuiti che le suddette piattaforme offrono.

Il futuro del gaming?

Nonostante alcuni difetti ancora presenti, GeForce NOW è il miglior servizio di Cloud Gaming attualmente disponibile

Tirando le somme, possiamo dire che GeForce NOW si discosta inevitabilmente dal gaming tradizionale, perdendo ovviamente in qualità e richiedendo connessioni stabili per giocare. Tuttavia, il servizio apre le porte a pressoché chiunque, anche perché le richieste di banda non risultano per nulla eccessive, ed è quindi permesso a ogni giocatore d’interfacciarsi ai propri titoli preferiti con quasi tutti i dispositivi, sostenendo dei costi irrisori in cambio di una qualità ottimale. È ancora possibile migliorare la situazione, implementando ulteriori esperienze all’interno del catalogo e aggiungendo risoluzioni maggiori del Full HD, ma i miglioramenti applicati alle infrastrutture di NVIDIA mostrano come in realtà l’evoluzione del gaming in streaming sia ormai arrivata, grazie proprio a GeForce NOW: quello che al giorno d’oggi può essere considerato come il miglior servizio di Cloud Gaming.

Game Legends Stories

Trending
ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...