God of War - Recensione, Kratos sbarca su PC

God of War – Recensione, Kratos sbarca su PC

God of War, il capitolo del 2018, sbarca finalmente su PC e lo fa con una veste grafica adattata alla piattaforma: ecco la nostra recensione.

  BREAKING
Gran Turismo 7 potrebbe essere l’esclusiva PS5 più pesante di sempre
Watch Dogs Legion: Ubisoft pronta a dire basta al gioco
Dying Light 2 non includerà il doppiaggio in italiano, è ufficiale
Hogwarts Legacy: l’uscita sarebbe vicina, parla un insider
PS5: Sony avrebbe anticipato la retrocompatibilità con PS1, PS2 e PS3
Romics 2022: annunciate le date dell’evento dal vivo
Xbox Game Pass: insider crea un’interfaccia che include Activision Blizzard
Fortnite: Vi di Arcane si unisce al roster del gioco
A Winter’s Tale: il primo film d’animazione Sony realizzato con Dreams
Halo Infinite permetterà presto di guadagnare crediti giocando
Netflix risponde con un annuncio dopo l’acquisizione di Activision Blizzard
Call of Duty: la fine degli accordi con Sony sembrerebbe vicina
Star Wars: Jedi Fallen Order 2, leak anticipa annuncio e finestra di uscita?
Phil Spencer di Xbox ha paura della concorrenza di Facebook e Google
Call of Duty potrebbe abbandonare la sua cadenza annuale
Battlefield 2042 potrebbe diventare gratuito a breve
Need for Speed: il prossimo capitolo potrebbe arrivare a breve
Final Fantasy VII Remake Parte 2 potrebbe uscire prima del previsto
Zelda: Majora’s Mask, la data d’arrivo su Nintendo Switch online è vicina
Call of Duty continuerà a uscire su PlayStation? Phil Spencer fa chiarezza
Next
Prev

Il viaggio di Kratos è stato lungo e tortuoso: dapprima posto davanti a tutto il pantheon divino greco, con la voglia di vendicarsi e di uccidere tutti gli dei, il personaggio e la sua saga hanno raggiunto una nuova pagina della propria vita con questo God of War, diretto sequel della trilogia uscita su PlayStation 2 che nel 2018 ci ha fatto emozionare su PlayStation 4. A distanza di 4 anni, proseguendo la politica che vede l’arrivo in differita su PC dei giochi esclusivi PlayStation, è la volta anche questo nuovo God of War, portando Kratos verso nuovi lidi. Scopriamo insieme, grazie alla nostra recensione, se vale la pena esplorare le fredde montagne nordiche di God of War su PC.

Dove eravamo rimasti

Dopo aver sterminato le divinità greche e vendicato la morte della moglie e della figlia, Kratos è “ripartito da zero” nei paesi nordici, pronto a lasciarsi alle spalle il suo passato di violenza e rabbia, soprattutto considerato il dovere morale di crescere per bene suo figlio Atreus. Una vera e proprio seconda chance. Nonostante tutto però, le foreste nordiche – piene di mostri e personaggi iconici della mitologia norrena – non sono così sicure, e starà proprio a Kratos (pieno dell’esperienze passate) crescere suo figlio e insegnargli tutto ciò che serve per sopravvivere.

god of war pc recensione

La trama, seppur un minimo pretestuosa per spostare il famoso uccisore degli dei Kratos da un pantheon all’altro, ha uno sviluppo molto interessante: ne parlammo già nella recensione originale di God of War, ma di base mostra colpi di scena intriganti e una serie di risvolti ben strutturati, il tutto ad evidenziare come il team abbia ancora qualcosa da raccontare.

L’appeal c’è tutto, a partire dal modo in cui l’intreccio raggiungerà il climax fino alle varie fasi più tranquille, condite con dialoghi interessanti e una fotografia capace di dare un risvolto cinematografico ad alcune scene, cosa che mancava assolutamente ai precedenti capitoli.

Più vicino all’azione

God of War del 2018 ha variato molte cose, tra cui la gestione della telecamera: nonostante il gioco rimanga una sorta di hack ‘n’ slash, avere la visuale sopra la spalla di Kratos porta l’azione davanti al giocatore, richiedendo una destrezza maggiore ma allo stesso tempo facendo vedere il singolo dettaglio di ogni colpo. Ad accompagnarlo, ovviamente, una nuova arma molto interessante – a metà tra lo Stormbringer di Thor e il Mjolnir – provvista di capacità eccezionali (tra cui il poter tornare indietro una volta lanciata).

Ovviamente il gioco presenta poi una crescita del personaggio in termini di abilità di grande valore, capace di darvi sempre più spazio nelle combo che, mascherate dalla visuale ravvicinata, sono comunque li presenti e pronte e farvi divertire.

Proprio questa gestione infine rende l’esperienza persino più difficile: combattere con quel tipo di telecamera, molto vicina a Resident Evil 4, richiederà una coordinazione occhio-mano decisamente più elevata rispetto ai vecchi capitoli, complice l’assenza del salto (anche se potrete sempre e comunque schivare).

Una nuova veste grafica

Tolta la felicità dei possessori di PC che potranno ora giocare una delle più grandi perle videoludiche degli ultimi anni, il gioco non è soltanto un semplice porting: seguendo l’andamento qualitativo già visto anche in Death Stranding, God of War su PC mostra i muscoli attraverso delle feature interessanti.

La prima, ovviamente, è la veste grafica: il gioco supporta il 4K nativo e ha il frame rate sbloccato, permettendovi di vivere l’esperienza in modo fluido e dettagliato. A condire meglio il tutto, ovviamente, una serie di impostazioni vi permetterà di gestire come vorrete il gioco, abbassando, alzando o cambiando i parametri nel migliore dei modi. Presente infine NVIDIA DLSS e il Reflex Support, che rispettivamente andranno a rendere il gioco più bello da vedere e più divertente da giocare. Per i fanatici, infine, sarà possibile giocare il titolo anche su ultrawide screen, grazie alla compatibilità con i 21:9, capace di dare un’impronta ancora più cinematografica all’epopea.

Siamo rimasti inoltre particolarmente colpiti dai comandi di gioco: nonostante il titolo sia compatibile con Dual Shock 4 e DualSense, giocare con mouse e tastiera – personalizzabili al massimo – è piacevole e divertente, atto a dimostrazione che se un porting viene fatto come si deve, non risulterà una semplice operazione commerciale ma un vero e proprio omaggio ad una “popolazione” che, salvo alcuni casi, è sempre rimasta lontana dal valore intrinseco delle esclusive Sony PlayStation.

Game Legends Stories

Recensione
  • God of War PC
    9.8Voto Finale

    Con delle rifiniture grafiche degne di nota e la compatibilità con determinate impostazioni grafiche, God of War arriva su PC e lo fa nel migliore dei modi. Non un semplice porting ma una vera e propria esperienza da provare, vuoi per rivivere l'epopea norrena di Kratos (nell'attesa del secondo capitolo), vuoi per testare come sia divertente giocare con mouse e tastiera, e come sia bello vedere il gioco in 21:9 con frame rate sbloccato, 4K nativo e una serie di accorgimenti come il DLSS, il GTAO e l'SSDO.

    Dettagli del Gioco
    Trending
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA

    Login
    Loading...
    Sign Up

    New membership are not allowed.

    Loading...