fbpx

Microsoft fonda “Vault”, la nuova sussidiaria che acquisirà Bethesda

Microsoft ha fondato "Vault", una nuova società sussidiaria che farà da tramite con le software house acquisite negli Xbox Game Studio.

  • Home
  • Games
  • News
  • Microsoft fonda “Vault”, la nuova sussidiaria che acquisirà Bethesda

Dopo aver sconvolto l’industria con l’acquisizione di ZeniMax e Bethesda lo scorso settembre, Microsoft si sta preparando a concludere la trattativa nelle prossime settimane e proprio in questi giorni ha presentato alla Commissione Europea tutti i documenti che definiscono questo passaggio di proprietà tra le due aziende. Grazie a questi processi puramente burocratici, però, si fa riferimento a molti dettagli interessanti su questa acquisizione, tra cui la fondazione di una società sussidiaria fondata dalla stessa Microsoft di nome “Vault” che a tutti gli effetti sarà la nuova proprietaria di Bethesda e farà da tramite tra la multinazionale americana e le software house che saranno acquisite negli Xbox Game Studios.

In uno di questi documenti, completamente consultabile nella sua interezza sul sito ufficiale della Commissione Europea, si fa riferimento più volte a questa società sussidiaria, Vault per l’appunto, che sarà la vera acquisitrice di ZeniMax, permettendo dunque a queste software house di mantenere invariati i propri ambienti lavorativi e continuare a lavorare sotto lo stesso ombrello. Insomma, Vault farà da tramite tra Microsoft e Bethesda, permettendo alle due multinazionali di mantenere la propria architettura aziendale, rispettando però ogni tipo di termine legale.


Ovviamente Vault è completamente sotto il controllo di Microsoft, che rimane prima e unica proprietaria di questa società sussidiaria, lasciando dunque invariato il controllo del colosso di Redmond su ZeniMax e le software house che ne fanno parte. Nei prossimi mesi dunque si concluderà questo lungo processo di acquisizione da parte di Microsoft iniziato lo scorso settembre, che porterà ufficialmente Bethesda sotto l’egemonia della multinazionale americana, e una volta concluso il passaggio di proprietà sapremo finalmente anche come si evolveranno i rapporti con la pubblicazione di nuovi giochi anche su console avversarie, ossia PlayStation 5 e Nintendo Switch, aspetto rimasto fin troppo nebuloso in queste ultime settimane e che dovrebbe essere risolto quanto più velocemente possibile.

Fonte:

Game Legends Stories

ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...