fbpx

In cerca di sfide? Ecco i migliori 5 Boss segreti della storia dei videogiochi

Ogni game director che si rispetti ha nascosto uno o più boss opzionali all'interno dei propri giochi: eccone 5 che vi daranno sicuramente del filo da torcere!
  • Games
  • Speciale
  • In cerca di sfide? Ecco i migliori 5 Boss segreti della storia dei videogiochi

Nel corso della storia dei videogiochi i Game Director si sono sempre sbizzarriti nel creare sfide opzionali per i propri giocatori: che siano dei premi per le loro intuizioni nell’esplorazione oppure sfide aggiuntive per coloro cha hanno terminato l’avventura principale, i Boss Segreti sono sempre stati considerati come una delle aggiunte più gradite e richieste da tutti i fan e gli appassionati di questo medium. Nello speciale di oggi faremo dunque un viaggio nel tempo alla ricerca dei 5 Boss Segreti più iconici, difficili o particolari della storia dei videogiochi.

1

Re Senza Nome – Dark Souls 3

I titoli di FromSoftware e in particolare quelli diretti da Hidetaka Miyazaki sono noti, oltre che per la loro elevata difficoltà, anche per le migliaia di segreti nascosti in giro per le varie aree che visiteremo nelle nostre avventure. In Dark Souls 3 il Game Director giapponese si è molto sbizzarrito nel nascondere una particolare zona, raggiungibile solamente se si esegue una determinata emote in un punto specifico. Questo processo permetterà alla nostra Fiamma Sopita di visitare la Vetta dell’Arcidrago e suonare la campana, che ci permetterà di affrontare il temibile Re Senza Nome in sella al suo fidato drago Re delle Tempeste. Questa battaglia, oltre a essere considerata la più difficile presente in questo titolo, fornisce un importantissimo pezzo di puzzle per la narrazione di tutta la trilogia di Dark Souls, donando un’emozione unica per coloro che hanno scoperto la “lore” e per chi la scoprirà.

2

Slot Machine – Star Fox

Sicuramente la Slot Machine presente in Star Fox è uno dei Boss segreti più stravaganti ma allo stesso tempo affascinanti nella storia di questo medium. Per poterla affrontare bisognerà entrare nel livello “Out of this Dimension“, posto ai bordi più nascosti del Sistema Lylat, dove alla fine si potrà affrontare questa gigantesca macchina mangiasoldi. Per terminare l’incontro non bisognerà distruggerla, ma dovremo essere abbastanza fortunati da ottenere un “Triplo 7” colpendo la leva della Slot Machine, che oltre a ricompensarci con molte monete d’oro farà partire i titoli di coda del gioco. Una volta raggiunta la scritta “The End”, però, non saremo in grado di uscire da questo strambo finale alternativo dell’avventura spaziale di Fox McCloud, e potremo solamente aspettare che qualche altra navicella spaziale ci distrugga oppure resettare dal tastone del Super Nintendo.

3

Il Mietitore – Persona (serie)

Da quando la serie di Shin Megami Tensei: Persona ha preso una svolta più esplorativa a partire dal terzo capitolo, i ragazzi di Atlus si sono divertiti a creare un “piccolo” malus per tutti coloro che impiegano più tempo del solito a navigare per un piano della mappa di gioco, si tratti essa della Torre del Tartaro o dei Memento. Questa minacciosa Ombra, una volta comparsa, andrà alla ricerca dei nostri eroi per provare a fermarli e se malauguratamente vi imbatteste nel Mietitore senza esservi preparati adeguatamente, la battaglia potrebbe terminare in pochissimi secondi, in quanto questo boss segreto possiede tutte le mosse presenti nel gioco e non è soggetto a nessun tipo di debolezza. Sconfiggerlo non è assolutamente un compito per molti, ma se abbattuto vi ricompenserà con una quantità spropositata di punti esperienza per il vostro party.

4

Volontà Residua – Kingdom Hearts 2

Una volta completata la storia principale di Kingdom Hearts 2, ci verrà data la possibilità di ricaricare la nostra partita poco prima dello scontro finale, permettendoci di rivisitare i mondi e affrontare delle nuove sfide che si sbloccheranno dopo aver finito il gioco. Una di queste si troverà all’interno del Castello Disney dove, attraverso un portale, verremo trasportati in una vasta e rocciosa landa desolata, dove riposa una strana armatura che ci caricherà senza indugi per cercare di distruggerci. La battaglia contro questo eco lontano della Volontà Residua di un vecchio portatore del Keyblade è considerata la sfida più difficile della serie, superando con facilità entrambe le sfide contro Sephiroth dei primi due capitoli della serie e quella con Yozora di Kingdom Hearts 3 Re:Mind.

5

Akuma – Super Street Fighter II Turbo

Come non concludere questa lista se non con una delle sfide più impegnative e iconiche non solo della storia dei picchiaduro, ma di tutto il panorama videoludico? Questo scontro potrà essere sbloccato nella modalità a giocatore singolo di Super Street Fighter II Turbo, dove bisognerà sconfiggere entro 25 minuti tutti e 8 gli sfidanti preliminari e in più vincere anche contro Balrog, Vega e Sagat. Se questi requisiti saranno soddisfatti, una volta raggiunto M. Bison questo verrà fatto fuori in pochi istanti da Akuma, una figura misteriosa e all’apparenza semi-demoniaca, che prenderà il suo posto come Boss finale del gioco. Lo scontro con il fratellastro di Gouken, il maestro di Ryu e Ken, metterà a dura prova anche il più bravo dei lottatori e solo i migliori potranno vantarsi di essere riusciti a batterlo.

Lo smartphone Realme 7 5G è disponibile su Amazon a un prezzo scontato.

Consigliato anche il processore Intel Core i9-10900F, ecco il link per acquistarlo a un ottimo prezzo.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...