fbpx

Monster Jam Steel Titans 2 – Recensione, bolidi di nuovo in volo verso la next-gen

Monster Jam Steel Titans 2 prova ad aggiungere qualcosa di nuovo ai classici giochi sui bestioni a quattro ruote. Ci sarà riuscito?

  • Home
  • Games
  • Recensione
  • Monster Jam Steel Titans 2 – Recensione, bolidi di nuovo in volo verso la next-gen

Diversi anni fa, su Italia 1 e poi su altre reti televisive, gli show aventi come protagonisti i bolidi giganteschi dello show Monster Jam erano stati in grado di far conoscere al grande pubblico le spericolate evoluzioni dei piloti di questi incredibili mezzi. Come spesso accaduto all’interno dell’industria videoludica, tale successo ispirò nel corso del tempo anche lo sviluppo di numerosi videogiochi, non tutti – bisogna sottolinearlo – di grande livello. Sebbene in Italia la popolarità di questi spettacoli sia decisamente scemata negli ultimi anni, oltreoceano l’interesse per questi bestioni è vivo più che mai e, a distanza di alcuni anni da Monster Jam Steel Titans, THQ Nordic ha deciso di riprovarci su PC, PlayStation 4, Nintendo Switch e Xbox One con un seguito a tutto tondo del suo racing game arcade. Il primo titolo si dimostrò divertente ma poco più, riuscirà Monster Jam Steel Titans 2 a emergere e differenziarsi da altri giochi simili come Monster Truck Championship, in vista del suo futuro arrivo anche sulle nuove ammiraglie di Sony e Microsoft? Scopriamolo insieme nella nostra recensione.

Un gioco di ruolo sotto mentite spoglie?

Non appena avviato il gioco, ci verrà immediatamente messo a disposizione un curato e completo tutorial che, con dovizia di particolari, ci farà addentrare sin da subito all’interno delle meccaniche di guida e dei vari trick che potremo compiere alla guida del nostro bestione a quattro ruote. A guidarci nell’apprendimento sarà l’assistente virtuale chiamata T.I.N.A, la quale ci spiegherà inoltre il meccanismo delle squadre. Trattasi di un concetto simile – ma solo nelle intenzioni – ai team visti in Monster Truck Championship. Ogni squadra, caratterizzata da particolari nomi e veicoli, ci fornirà un potenziamento che potrà essere sfruttato nel corso dei vari eventi a cui prenderemo parte. Ognuna di queste squadre inoltre presenta delle competizioni specifiche che, una volta completate, ci consentiranno di guadagnare punti esperienza e potenziare le abilità speciali appena menzionate. Il concetto di “livellare”, tanto caro ai GDR, è applicato quindi anche in Monster Jam Steel Titans 2 e affrontando (e, soprattutto, vincendo) i vari eventi, potremo migliorare non solo i boost ma anche il potenziale dei nostri mezzi.


Monster Jam Steel Titans 2

I veicoli su licenza disponibili all’interno del titolo sono in totale 38 e rappresentano delle riproduzioni molto fedeli dei monster truck resi famosi dallo show, come Maximum Destruction, Grave Digger, El Toro Loco e Avenger. La cura nella riproduzione dei truck cozza però con la mancanza di realismo nella fisica delle collisioni e, in particolare, nella mancanza dei danni. Considerando la natura di questi veicoli, i danneggiamenti alla struttura meccanica sono tutto fuorché un evento raro durante le esibizioni. Nota originale, e per questo apprezzata, è la presenza di cinque diversi ambienti open-world che fungono da hub, denominati Mondi. Liberamente esplorabili alla guida del nostro mezzo, nascondono degli oggetti collezionabili da scovare che, oltre a soddisfare le nostre manie di collezionismo, ci permetteranno di sbloccare anche alcuni truck. Dal punto di vista grafico questi ambienti di gioco sono generalmente ben riprodotti ma un po’ piatti e monotoni in alcuni frangenti e per questo motivo, seppur vasti, non ispirano particolarmente l’ispirazione.

L’unione fa la forza…se hai la squadra giusta!

Parlando della tipologia di eventi in-game, Monster Jam Steel Titans 2 presenta le medesime sfide che hanno reso celebre lo show in televisione. Nella modalità carriera, suddivisa in vari stage che si svolgono in diverse città degli Stati Uniti, sarà possibile rivaleggiare con i nostri avversari principalmente in classiche gare su pista, eventi freestyle e gare di distruzione. Nelle prime dovremo affrontare uno o più avversari all’interno di un tracciato e tagliare il traguardo al primo posto. Negli eventi freestyle, invece, dovremo fare più punti degli altri compiendo acrobazie e concatenandole in lunghe combo. Le gare di distruzione invece ci vedranno alle prese con una miriade di oggetti da schiacciare e fare a pezzi per ottenere il punteggio più alto.

La scelta della squadra, come menzionato già in precedenza, riveste un ruolo fortemente strategico all’interno della carriera poiché vi saranno boost che potranno facilitarci non di poco il completamento di un determinato evento. Ad esempio, disporre di un bonus di velocità nelle gare su pista può essere determinante per l’ottenimento di un risultato positivo, così come poter contare su un moltiplicatore di punteggio aggiuntivo mentre gareggiamo in eventi freestyle. Non male l’intelligenza artificiale degli avversari, seppur tendente – a volte anche esageratamente – a compiere scorrettezze nei nostri confronti.

Monster Jam Steel Titans 2

Dal punto di vista del comparto tecnico, come già accennato spiccano i modelli dei monster truck ma il design delle arene, la fisica delle collisioni e la mancanza dei danni compromettono in buona parte la ricerca di una minima forma di realismo. Degna di nota la solidità del motore grafico che non ha presentato alcun rallentamento nel corso della nostra prova su PlayStation 4 Pro. Purtroppo, il comportamento alla guida dei truck non muta al variare del terreno e avere la stessa aderenza sia sul fango che sull’asfalto non aggiunge pertanto alcuna variabile durante le gare. Per quanto riguarda l’audio, è da apprezzare il suono dei motori e la colonna sonora metallara; si nota invece in senso negativo la mancanza di una telecronaca (anche minima) nel corso delle gare. Come consuetudine ormai nei giochi più recenti, non manca inoltre una modalità fotografica che, purtroppo, è davvero scarna e non consente di elaborare le immagini catturate nel corso del gioco, limitandoci a poter cambiare soltanto l’angolazione della telecamera e lo zoom. Oltre alle modalità di gioco in single-player offline, Monster Jam Steel Titans 2 offre anche la possibilità di affrontare in split-screen locale i propri amici oppure di connettersi in rete e giocare con un massimo di altri 6 giocatori sparsi nel mondo.

Game Legends Stories

Recensione
  • Monster Jam Steel Titans 2
    6.5Voto Finale

    Monster Jam Steel Titans 2 fa tesoro di alcune delle critiche ricevute dal predecessore, introducendo un comparto multiplayer valido e incrementando il numero dei Monster Truck presenti. D’altro canto la monotonia delle sfide non riesce a valorizzare la modalità carriera che, seppur interessante sulla carta per via della presenza delle squadre, non riesce a distinguersi da altri giochi del genere. Apprezzabile la resa visiva dei veicoli e il comparto audio, mentre è decisamente da rivedere la fisica delle collisioni, la mancanza dei danni e l’aspetto anonimo dei fondali che si spera verranno migliorati nella versione che arriverà nei prossimi mesi sulle console next-gen. Monster Jam Steel Titans 2 è un gioco decisamente longevo per via della ricerca di tutti i collezionabili e il completamento delle sfide nella modalità carriera ma, allo stesso tempo, la monotonia nel portare a termine tutto questo può essere poco piacevole e scoraggiante per chi non è un vero appassionato di questi giganti motorizzati.

    Versione provata: Playstation 4
      ISCRIVITI ALLA NOSTRA

      Login
      Loading...
      Sign Up

      New membership are not allowed.

      Loading...