Netflix: torna la qualità video classica dopo le restrizioni di due mesi fa

Netflix: torna la qualità video classica dopo le restrizioni di due mesi fa

La qualità video di Netflix comincia a tornare alla normalità dopo le restrizioni adottate per non congestionare la rete durante l'epidemia.

  • Home
  • Movie
  • News
  • Netflix: torna la qualità video classica dopo le restrizioni di due mesi fa
  BREAKING
GTA Remastered Trilogy, il CEO di Take-Two minimizza i problemi tecnici
Pokémon diventa un FPS, fan realizzano un gioco brutale
The Wolf Among Us 2: prime foto, ecco come Telltale si è ripresa dal crollo
Fortnite: leak avrebbe rivelato le skin di Hawkeye
FIFA 22: cosa cambia l’aggiornamento 1.16 su FUT e sul gameplay
Activision Blizzard: il CEO pensò di acquistare dei siti di notizie videoludiche
Dying Light 2 rinviato su Nintendo Switch, è ufficiale
Horizon Forbidden West: nuovo trailer e dettagli sulla storia
Activision e Microsoft: L’accordo fa perdere a Sony 20 milioni di dollari
PlayStation Store: Assassin’s Creed e molto altro, le offerte della settimana
Call of Duty: come si evolverà la serie grazie a Xbox
Activision Blizzard: le novità sul metaverso dopo l’acquisizione di Microsoft
Banjo-Kazooie sarà presto gratis con Nintendo Switch Online
Convegno del senato italiano interrotto da un hentai di Final Fantasy VII
Activision Blizzard: Microsoft pagherà una fortuna se l’accordo salterà
Xbox e Activision Blizzard: tutte le IP ottenute grazie all’acquisizione
Microsoft ha comprato ufficialmente Activision Blizzard, è confermato
Xbox Game Pass da record ancora prima dell’acquisizione di Activision
I giochi Play-To-Earn “sono il futuro”, parla il co-fondatore di Reddit
Activision Blizzard produrrà solo esclusive Xbox? Arriva un chiarimento
Next
Prev

Poco dopo l’inizio del lockdown causato per via dell’epidemia da Coronavirus, nel nostro paese e in quasi tutto il resto il mondo, le principali aziende di video streaming come Netflix, Prime Video, YouTube ma anche i social come Facebook e Instagram hanno ridotto la loro qualità video -in termini di bitrate- per non congestionare eccessivamente la rete internet e permettere quindi di avere una buona connessione a chi ne aveva veramente bisogno. Ad oggi, dove molti paesi hanno ormai superato il periodo di quarantena e piano piano stanno cominciando a tornare alla normalità, le principali compagnie che abbiamo citato prima stanno tornando a riprodurre un segnala normale.

Prime tra queste è Netflix, dove ha da poco rimosso le restrizioni in Germania e a breve continuerà con gli altri paesi europei. Sebbene non c’è stata una dichiarazione ufficiale da parte del colosso, la qualità video in 4K che ora si registra sui contenuti è tornata ad essere di 15,25Mbps, il rate massimo previsto dalla piattaforma. Durante il periodo di quarantena, la visione dei film che supportavano la risoluzione 4K è scesa fino a 7,62Mbps, il minimo indispensabile per non deteriorare troppo la qualità visiva garantendo comunque la visione con risoluzione 4K.

Adesso che molti paesi hanno allentato le misure di sicurezza e quindi permesso a molte più persona di tornare a lavorare e contestualmente gli ospedali non sono più sovraccaricati come prima, la normalità della vita sta piano piano tornando ai ritmi di sempre. Proprio per questo motivo crediamo che Netflix abbia iniziato a trasmettere il segnale originale della piattaforma e che molto presto tornerà anche qui in Italia.

Game Legends Stories

Trending
ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...