fbpx

Nickelodeon Kart Racers 2: Grand Prix – Recensione del nuovo racing game di Bamtang Games

Pronti a tornare in pista con "Le tartarughe Ninja", "I Rugrats", "SpongeBob" e tanti altri personaggi delle serie animate Nickelodeon?
  • Games
  • Recensione
  • Nickelodeon Kart Racers 2: Grand Prix – Recensione del nuovo racing game di Bamtang Games

A distanza di 2 anni dal rilascio del precedente capitolo, i celebri personaggi delle amatissime serie animate targate Nickelodeon sono pronti a tornare in pista con il nuovissimo Nickelodeon Kart Racers 2: Grand Prix. Il coloratissimo racing game, disponibile su PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch, sviluppato da Bamtang Games e distribuito in Europa da Maximum Games, permetterà ai giocatori di scegliere tra più di 30 personaggi giocabili, con i quali potranno cimentarsi non solo in “semplici” Gran Prix, ma in molte altre modalità di gioco, divertenti e ben strutturate.

Sfrecciare sullo slime

Sulla falsa riga di Mario Kart e Crash Team Racing, anche Nickelodeon Kart Racers 2: Grand Prix presenta delle meccaniche di gioco semplici, ma dannatamente divertenti. Chiaramente, il nostro obiettivo sarà quello di vincere i vari Gran Premi Slime disponibili in game (ben 8 coppe), che ci permetteranno non solo di sbloccare nuovi piloti, ma anche tantissimi altri personaggi fondamentali per la personalizzazione iniziale del nostro kart. La nostra autovettura da corsa potrà essere completamente “ridisegnata” da zero. Oltre a modificare il motore, la marmitta, le ruote e la colorazione di quest’ultima (che andranno a influire sui parametri del veicolo (come velocità massima, derapata, sterzo e derapata), potremo scegliere diverse figure di supporto (Capo, Ingegnere e Meccanico), fondamentali durante le nostre gare. Una volta ultimate queste battute iniziali, saremo pronti per scendere in pista.

Nickelodeon Kart Racers 2: Grand Prix presenta un gameplay divertente con un roster infinito

Come si evince dal nome che caratterizza i Gran Premi, le piste sono in parte cosparse da slime verde, sostanza fondamentale per “azionare” l’abilità nascosta dei Capi e delle varie figure di supporto dei nostri piloti. Inoltre, come ogni racing game che si rispetti, i circuiti di gioco non solo metteranno a disposizione dei giocatori diverse “casse”, con le quali sarà possibile sbloccare vari “poteri” (essenziali per contrastare gli avversari durante le gare), ma saranno caratterizzati da ostacoli, scorciatoie e varie piattaforme che permetteranno agli utenti di mettere in risalto le proprie abilità di guida, con derapate, capovolte spettacolari e scontri sempre avvincenti. Ma non è tutto, visto che Nickelodeon Kart Racers 2: Grand Prix non solo presenta una ricchissima modalità in single player, permettendo agli utenti di dilettarsi con Gran Premi Slime, Gare Libere, Sfide, Gare a Tempo e l’Arena, ma presenta anche un’interessante modalità online e una componente multigiocatore in locale (fino ad un massimo di 4 giocatori). Uno degli elementi a primo impatto più interessanti della produzione è la modalità “Arena“, peccato che quest’ultima permetta di cambiare pochi parametri, sia in modalità single player che in multigiocatore. Oltre a poter modificare il livello di difficoltà della CPU, il campo da gioco (Arena Kid’s Choice Award o Studio di Double Dare) e la tipologia di “mini gioco” (Battaglia tutti contro tutti oppure Controlla la Spatola d’oro), la modalità risulta alla lunga ripetitiva e molto (forse troppo) approssimativa.

  • Battaglia tutti contro tutti: Colpisci gli avversari 10 volte per vincere. Se scade il tempo vincerà il giocatore che ha colpito il maggior numero di piloti.

  • Controlla la Spatola d’oro: Trova la spatola d’oro e tienila per 15 secondi per guadagnare punti. Se riesci a recuperarla per 3 volte hai vinto.

Discorso completamente diverso per quanto riguarda la modalità “Sfida“, che permette ai giocatori non solo di affrontare missioni sempre nuove e divertenti, ma anche di fronteggiare il “boss” di un determinato livello, con l’obiettivo finale di sconfiggerlo (sulla falsa riga di Crash Team Racing) e aggiungerlo al nostro team di piloti. Infine, Nickelodeon Kart Racers 2: Grand Prix presenta anche una “sezione” Garage, nella quale sarà possibile accedere a diversi potenziamenti per il nostro kart (motori, marmitte, gomme e colorazioni) acquistabili in-game grazie ai gettoni slime presenti nei vari circuiti.

Un level design poco ispirato

La difficoltà di gioco appare poco appagante, strizzando l’occhio ad un target molto giovane

Dal punto di vista grafico il titolo della software house peruviana risulta abbastanza gradevole, anche se è lampante che l’opera di Bamtang Games strizzi l’occhio ad un target molto giovane. Ciò si evince non solo dallo stile in cui sono stati riprodotti i vari personaggi giocabili, molto fedele alle serie animate Nickelodeon e che riesce a rendere giustizia a ciascun personaggio, quanto per il livello di difficoltà. Nickelodeon Kart Racers 2: Grand Prix presenta solo tre diverse “velocità” di gioco (Lenta, Media e Rapida), che tendono semplicemente a incrementare la velocità dei nostri kart e di quelli degli avversari. Anche in “modalità difficile” il titolo presenta un tasso di difficoltà abbastanza conservativo.

Nickelodeon Kart Racers 2Altro elemento assolutamente sottotono è il level design dei circuiti. Nonostante siano disponibili ben 28 tracciati giocabili, tratti da molte location iconiche de “Le tartarughe Ninja“, “I Rugrats“, “Avatar“, “SpongeBob” e così via, questi risultano complessivamente poco ispirati, presentando alcune somiglianze con scenari di titoli più blasonati (come Mario Kart o lo stesso Crash Team Racing). Inoltre, durante la nostra prova abbiamo potuto notare leggeri cali di frame rate (versione testata su PlayStation 4 “standard”) in alcune sequenze più concitate e con diversi elementi su schermo. Nonostante il racing game di Maximum Games presenti diversi limiti, soprattutto legati allo scarso livello di difficoltà del titolo, ci troviamo di fronte a un’opera ben confezionata, adatta a qualsiasi fascia d’età, e contraddistinta da un gameplay divertente e dai principali protagonisti delle serie animate Nickelodeon.

Il bundle Samsung Galaxy Tab S6 Lite + S Pen è disponibile a un prezzo scontato su Amazon.

Consigliato anche il Razer Viper Mini, ecco il link per acquistarlo a un prezzo stracciato.

Recensione
  • Nickelodeon Kart Racers 2: Grand Prix
    7Voto Finale

    In conclusione, nonostante Nickelodeon Kart Racers 2: Grand Prix sia un titolo pensato “esclusivamente” per i più piccini, il team di Bamtang Games è riuscito a confezionare un ottimo racing game. Divertente e complessivamente con un buon numero di modalità di gioco, anche se il livello di difficoltà lascia un po' a desiderare. Inoltre, nonostante il titolo proponga diverse piste ispirate alle location delle iconiche serie animate Nickelodeon (Jojo Siwa, SpongeBob, Tartarughe Ninja, I Rugrats, Hey Arnold!, Invader Zim, A casa dei Loud e tante altre), queste presentano un level design poco ispirato, con alcune (forse fin troppe) somiglianze con scenari di titoli più blasonati.

    Login
    Loading...
    Sign Up

    New membership are not allowed.

    Loading...