fbpx

Nintendo e IIDEA: le donne nell’industria dei videogiochi italiana

Come sappiamo, l’industria videoludica sta acquisendo sempre più importanza all’interno del panorama italiano, anche e soprattutto...

  • Home
  • Games
  • News
  • Nintendo e IIDEA: le donne nell’industria dei videogiochi italiana

Come sappiamo, l’industria videoludica sta acquisendo sempre più importanza all’interno del panorama italiano, anche e soprattutto grazie agli sforzi di IIDEA (Italian Interactive Digital Entertainment Association), associazione che rappresenta i produttori di console, editori e sviluppatori di videogiochi operanti in Italia. Nel corso della giornata di ieri, 27 gennaio, abbiamo avuto la fortuna di partecipare a uno speciale evento, organizzato in collaborazione con Nintendo Italia, durante il quale abbiamo avuto la possibilità di ascoltare  la voce di quattro importanti sviluppatrici italiane che hanno raccontato l’esperienza di lavoro con la console Nintendo Switch e le proprie storie: Violetta Leoni di One O One Games, Alessandra Tomasina di Digital Tales, Domiziana Suprani di Studio Evil e Fortuna Imperatore (nome d’arte Axel Fox).

Quattro grandi sviluppatrici che, accompagnate dalla giornalista Fabrizia Malgieri, hanno presentato i loro più importanti titoli, svelando anche alcuni retroscena sulla propria carriera nel mondo dell’industria videoludica. Tutti titoli di successo come The Suicide of Rachel Foster, acclamato per l’attenzione con cui tratta temi estremamente delicati come la morte e il suicidio e di cui vi invitiamo a recuperare la nostra recensione, VR Ping Pong Pro, Fury Roads Survivor, targati One O One Games, e Bookbound Brigade, un divertente Metroidvania con personaggi storici e letterari sviluppato da Digital Tales.

Non sono mancati anche anche Super Cane Magic ZERO, videogioco nato dalla penna del noto fumettista Sio e sviluppato da Studio Evil, e Freud’s Bones di Axel Fox, un’avventura sul padre della psicoanalisi vincitore del Red Bull Indie Forge nel 2020 come miglior videogioco indipendente italiano.

Insomma, si è trattato di un interessantissimo evento, che ha messo in luce l’importanza delle figure femminili all’interno del mercato videoludico e non solo. Un evento che è stato capace di trattare temi di estrema importanza e di attualità e di dare spazio a una fetta ormai grandissima dei videogiocatori in Italia. Come riportato infatti da IIDEA, degli oltre 17 milioni di italiani che videogiocano, ben il 47% è formato da donne, un dato importante e che promette di aumentare sempre di più.

Disponibile il PlayStation Plus da 1 anno a 43,50 €: cliccate qui per acquistarlo e usate il codice GAMELEGENDSPSP!

Potete anche acquistare una ricarica da 50€ per il PlayStation Store a 38€! Ecco il link per l’acquisto, ricordatevi di utilizzare il codice GAMELEGENDS50.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...