fbpx

Nintendo Switch – I porting e le remastered che vorremmo

Ecco alcuni dei titoli che ci piacerebbe rivedere sull'ibrida Nintendo
  • Games
  • Editoriale
  • Nintendo Switch – I porting e le remastered che vorremmo

Nintendo Switch ha visto negli anni l’arrivo di tanti titoli di spessore, alcuni dei quali hanno anche segnato in modo indelebile l’attuale generazione. Tuttavia, anche porting e remastered sono stati importanti protagonisti per la console ibrida, sia per quanto riguarda opere provenienti direttamente dai first party della casa di Kyoto che da compagnie esterne.

Recentemente, più precisamente nell’ultimo Direct Mini, abbiamo visto ad esempio l’annuncio di arrivi importanti come BioShock, Catherine: Full Body, XCOM 2 e Borderlands. Non si tratta di certo degli ultimi titoli usciti in passato che giungeranno sulla piattaforma, e probabilmente già nel 2020 avremo l’opportunità di vederne altri. Per questo, abbiamo quindi deciso di pensare alle rimasterizzazioni e ai porting che desideriamo su Switch, rifacendoci sia a rumor emersi nell’ultimo periodo che ad un po’ di fantasia.

Paper Mario

First Party

Pensando a giochi Nintendo è impossibile non parlare subito delle voci di corridoio riguardanti la serie dei Mario in tre dimensioni. Vedere su Switch, anche in portatile, Super Mario Sunshine, i Galaxy e 3D World (il più probabile), sarebbe davvero il sogno di molti, nonché il modo migliore per festeggiare i 35 anni dell’idraulico baffuto. Ci sembra invece più difficile una nuova apparizione dell’immortale Super Mario 64, che potrebbe però essere perfetta in caso di uscita del tanto agognato N64 online, al momento purtroppo ancora un’utopia. In aggiunta, anche se non fa parte dei classici titoli 3D, ci piacerebbe assistere al ritorno di Paper Mario: Il portale millenario, sicuramente uno dei capitoli più riusciti della saga RPG realizzata da Intelligent Systems.

Altro gradito ritorno risulterebbe quello di The Legend of Zelda: Skyward Sword, anche se Nintendo poco più di un anno fa dichiarò che non c’erano piani per il suo sviluppo. Al di là di questo, sarebbe bellissimo rivivere quell’avventura una seconda volta in alta definizione, magari con qualche leggero ritocco qua e là volto a perfezionare alcuni aspetti meno riusciti. Dal Wii potrebbe poi arrivare anche la tanto richiesta Metroid Prime Trilogy, oggetto di moltissimi rumor, eppure mai annunciata da Nintendo. Diciamocelo, non ci sarebbe niente di meglio per smorzare l’infinita attesa per il quarto capitolo.

Pikmin 3

Infine, nonostante sia la piattaforma che ha sicuramente prodotto più porting per Nintendo Switch, sono presenti altre opere first party Wii U che meriterebbero più visibilità grazie al successo dell’ibrida. Tra queste si può citare Xenoblade Chronicles X, anche se potrebbe perdere qualcosa dall’assenza di un secondo schermo, o Pikmin 3, altro gioco il cui porting è molto rumoreggiato. Quello che ne gioverebbe di più è di certo Star Fox Zero che, come detto anche in un altro articolo, fu criticato per dei controlli troppo complicati e potrebbe quindi trovare nuova linfa vitale su Switch.

Third Party

Così come, all’improvviso, arrivarono su Switch vari capitoli di Final Fantasy, sia principali che spin-off, ci piacerebbe che altre serie avessero un trattamento simile, come ad esempio quella di Persona. Per quanto possa sembrare qualcosa di infattibile, qualche speranza potrebbe esserci. Atlus aveva infatti proposto un sondaggio a tal proposito, con risultati incredibilmente positivi. Inoltre, come accennato anche ad inizio articolo, è stato recentemente annunciato un porting di Catherine: Full Body, al momento esclusiva PlayStation 4. Dunque non sarebbe troppo strano ritrovare altri titoli della compagnia mai giunti in precedenza su console Nintendo.

Persona 4

Altre saghe importanti che vedremmo come perfette aggiunte per la piattaforma potrebbero essere prodotti Square Enix come Kingdom Hearts o Nier. Nel primo caso, data la pubblicazione di Dream Drop Distance su 3DS, un porting delle collection ci sembra abbastanza plausibile. Per quanto riguarda Nier, considerando che l’annuncio della riedizione di Replicant è avvenuta solo per PlayStation 4, Xbox One e PC, è forse una speranza un po’ più lontana. Non ci dispiacerebbe nemmeno qualche altro capitolo della serie Tales of, presente su Switch solo con l’apprezzato Vesperia, ma che potrebbe dire ancora molto con episodi come Symphonia, già pubblicato su GameCube.

Ultimo desiderio, decisamente illusorio, è quello di vedere il ritorno di The Last Story, action RPG diretto da Hironobu Sakaguchi e uscito su Wii nel 2011. Titolo di una Mistwalker che, da quel momento, si è concentrata quasi esclusivamente su giochi per dispositivi mobile, e che difficilmente potrebbe dedicarsi ad una remastered del genere, anche se ovviamente tutto è possibile.

The Last Story

Insomma, abbiamo visto alcuni titoli e serie che gioverebbero molto al già ottimo parco titoli della console, alcuni dei quali supportati da voci più o meno affidabili. A proposito di riedizioni, vi ricordiamo che il prossimo 29 maggio, oltre ai giochi già citati, sarà disponibile anche Xenoblade Chronicles: Definitive Edition. E voi, invece, quali altri porting e remastered vorreste vedere su Nintendo Switch?

Lo smartphone OPPO A52 è disponibile su Amazon a un prezzo imbattibile.

Consigliate anche le Corsair HS70 BLUETOOTH, ecco il link per acquistarle a un ottimo prezzo.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...