fbpx

PlayStation 5: la posizione della console non influirà sul sistema di raffreddamento

Sony ha spiegato che il sistema di raffreddamento di PlayStation 5 funzionerà nello stesso modo a prescindere dalla posizione della console.

  • Home
  • Games
  • News
  • PlayStation 5: la posizione della console non influirà sul sistema di raffreddamento

Si avvicina ogni giorno di più la data in cui PlayStation 5 arriverà nei negozi italiani e, grazie alla campagna mediatica portata avanti da Sony nelle ultime settimane, moltissime informazioni in merito alla console sono ormai note. L’ultima, in ordine cronologico, riguarda il sistema di raffreddamento progettato per ridurre il calore all’interno della nuova piattaforma next-gen. Intervistato dalla rivista 4Gamer, il capo del team di progettazione meccanica e termica di PS5 Yasuhiro Ootori ha rassicurato i fan dubbiosi sul corretto funzionamento del sistema, a seguito del posizionamento della console.

Ootori ha ammesso che, nonostante lui preferisca – per gusto personale – che la console stia con il logo “PS” in posizione verticale, il sistema di raffreddamento interno offrirà le medesime prestazioni anche nel caso in cui Playstation 5 sia adagiata in orizzontale su un fianco. Grazie alla ventola appositamente progettata per la piattaforma next-gen, non si sentiranno gli effetti del cosiddetto “effetto camino” e per tale motivo non vi saranno differenze a livello prestazionale nel tenere la console in una posizione oppure in un’altra. La possibilità inoltre di poter contare su una dissipazione che si adatta a seconda del grado di utilizzo di PS5 e continuamente ottimizzabile attraverso aggiornamenti software garantisce, almeno sulla carta, la possibilità di non incappare in surriscaldamenti nelle fasi più concitate del gioco.

Sempre in merito al sistema di raffreddamento, due giorni fa il colosso giapponese aveva spiegato la motivazione principale che ha portato ad adoperare il metallo liquido per abbassare le temperature interne di PlayStation 5. In base a quanto affermato sempre da Yasuhiro Ootori, la scelta di voler adottare tale materiale è dipesa fortemente da motivi di carattere economico. A questo punto non ci resta che attendere l’arrivo della console, previsto il prossimo 19 novembre, per verificare se l’obiettivo di Sony di ridurre il calore all’interno di PlayStation 5 è stato centrato.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...