fbpx

Pokèmon Let’s Go Pikachu e Pokèmon Let’s Go Eevee: l’unione tra passato e futuro

Il crocevia del brand Pokèmon arriverà a novembre su Nintendo Switch
  • Games
  • Editoriale
  • Pokèmon Let’s Go Pikachu e Pokèmon Let’s Go Eevee: l’unione tra passato e futuro

Nell’attuale panorama videoludico molti sono i fattori che ci influenzano vedendo per la prima volta un titolo: grafica, gameplay, personaggi, storia ect. Ma uno dei fattori che, secondo il sottoscritto, sono tra i più importanti è la nostalgia. Se cercate sul web tra i tanti significati, troverete che si tratta del ”rimpianto per un evento collocato nel passato che si vorrebbe rivivere”. Sicuramente tutti noi abbiamo dei ricordi nel passato collegati ai videogames che vorremmo rivivere, e le software house sono ben consce di questo. Dal titolo avrete già capito di cosa sto parlando: la cara amata Nintendo ha rilasciato un nuovo trailer e nuove informazioni su Pokémon Let’s Go Pikachu e Pokémon Let’s Go Eevee.

Nostalgia canaglia

Nel lontano 1998 un bambino di quattro anni ricevette la sua prima console portatile e non pensò che essa potesse dargli tutte quelle emozioni che ancora si porta dentro, ovviamente sto parlando del Game Boy Color. Questa console fece la felicità di tutti i bambini del mondo, infatti vendette 49 milioni di unità anche se tecnicamente era molto indietro rispetto ai propri rivali (ad esempio il Neo Geo Pocket Color). La differenza, come molto spesso succede, la fanno i videogiochi. Nella lunga lista di titoli che potete giocare sul Game Boy Color troviamo Pokémon Giallo, che in Giappone uscì nel lontano 12 settembre 1998, ma ancor prima uscirono i primi titoli della serie: Pokémon Rosso e Pokémon Blu. In questa sede non vi parlerò della storia del brand ma, dopo che Nintendo ha sfornato il trailer di Pokémon Let’s Go, c’è bisogno di una attenta analisi di esso e delle informazioni che in questi giorni stanno emergendo.

Kanto, quanto ci sei mancata!

Come già ben sapete, Pokémon Let’s Go Pikachu e Pokémon Let’s Go Eevee si ispirano a Pokémon Giallo. Questo è stato confermato da una dichiarazione molto importante di The Pokémon Company, la quale ha voluto specificare che il nuovo titolo non è un remake 1:1 di Pokémon Giallo, si posiziona dopo la settima generazione e non è nemmeno uno spin-off. Cosa sarà quindi? Ci sarà una nuova storia con riferimenti ai titoli della prima generazione? La cosa certa è che siamo finalmente tornati a Kanto e l’atmosfera è stata ricreata alla perfezione, anche grazie al fatto che la mappa è stata strutturata in griglia. Questo fatto può far storcere il naso a coloro che hanno giocato i nuovi titoli della serie principale su 3DS, dove la struttura in griglia è stata accantonata per dare più fluidità. Altra feature ripresa dai vecchi capitoli da Game Freak è il famoso battle system in cui troviamo sempre le 4 mosse che possono fare i nostri mostriciattoli e le battaglie saranno a turni.

Le innovazioni sono sempre ben accette?

Nintendo e Game Freak ci hanno abituato all’innovazione nei loro titoli, quindi non dobbiamo essere stupiti se in Pokémon Let’s Go ci saranno delle feature nuove per la serie principale dei mostriciattoli tascabili. In primis il nuovo modo di catturare i Pokémon: non dovremo più combattere quando li incontreremo, proprio come succede in Pokémon GO, infatti nel trailer possiamo notare che il giocatore deve utilizzare il proprio joy-con per lanciare la PokéBall. Probabilmente questo cambiamento è stato fatto per ”velocizzare” l’esperienza di gioco, così da poter andare nella storia più spediti, invece di diminuire la barra degli HP. Altra innovazione, anch’essa presente su Pokémon GO, è il fatto che i mostriciattoli saranno visibili al giocatore e ci saranno più spawn point nella mappa di gioco: finalmente non perderemo più quei 10-15 minuti per cercare il Pokémon desiderato! Andando avanti col trailer vediamo la modalità cooperativa in locale, infatti potremmo prestare un joy-con ad un nostro amico e lui potrà entrare in game con noi. Peccato che non ci sia la modalità cooperativa online, poiché sarebbe stato divertente unirsi nella partita di un nostro amico ma almeno si potranno scambiare i Pokémon e lottare online!

Infine voglio aggiungere una notizia di pochi giorni fa: gli sviluppatori hanno annunciato che ci sarà una semplificazione dell’allenamento non aggiungendo molto nello specifico. Nel trailer possiamo notare che, durante le battaglie, si vede il livello del nostro mostriciattolo e anche la barra dell’esperienza. Questo è in un certo senso una contraddizione rispetto alle loro dichiarazioni, sono curioso di vedere cosa hanno in mente e, ad esempio, se saranno presenti le famose pensioni Pokémon.

In conclusione posso affermare di essere estremamente curioso di vedere cosa tireranno fuori con questo Pokémon Let’s Go e come i videogiocatori più datati si approcceranno a tutte queste innovazioni. Inoltre il suddetto titolo potrà fare da spartiacque all’ormai tanto famoso titolo Pokémon per Nintendo Switch in arrivo nel 2019, facendo scoprire a tutti i piú giovani la bellezza della regione di Kanto e facendo rivivere le emozioni ai giocatori di vecchia data come il sottoscritto. Sicuramente le aspettative sono alte e non vediamo l’ora di saperne di più: durante l’E3 2018 Pokémon Let’s Go sarà giocabile da tutti coloro che prenderanno parte alla fiera sui videogames più importante dell’anno. Non ci resta che attendere il prossimo 12 giugno alle ore 18:00 (ora italiana) per vedere se Nintendo mostrerà qualcosa in più su Pokémon Let’s Go, ricordandovi che anche quest’anno sarà un semplice Nintendo Direct.

L’SSD Samsung MZ-V7E500 970 EVO è disponibile a un prezzo scontato su Amazon.

Consigliato anche il bundle di Amazon con Echo Dot di quarta generazione e Philips Hue White, ecco il link per acquistarlo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...