fbpx

Pokémon Spada e Scudo: il pokédex ristretto è favorevole per l’eSport

Sembra che alcune meccaniche apparentemente poco apprezzate stiano riscoprendo una nuova linfa vitale
  • Games
  • News
  • Pokémon Spada e Scudo: il pokédex ristretto è favorevole per l’eSport

Dopo l’uscita di Pokémon Spada e Scudo per Nintendo Switch i giocatori non hanno certo esitato con l’effettuare alcune critiche verso Game Freak, per alcune scelte prese. Nel caso in cui siate interessati vi rimandiamo alla nostra recensione in cui abbiamo approfondito la questione. Ciononostante, ad oltre un mese dal lancio sembra che alcune scelte prese in ambiente di sviluppo siano diventate apprezzate per una nicchia di utenti, che riguarda l’eSport.

La restrizione del pokédex in Pokémon Spada e Scudo è stata sin da subito criticata, ma la presenza di meno pokémon è in realtà stata piuttosto apprezzata nel settore competitivo, in cui un beta bilanciato risulta essere a tutti gli effetti più semplice. La frase gotta catch’em all è stata in effetti annullata con le specifiche caratteristiche che contraddistinguono i titoli di ottava generazione, ma questo è un fattore poco rilevante per gli eSport.

La forma Dynamax è stata invece fortemente criticata nel settore competitivo, in quanto sembra sia pressoché impossibile da bilanciare e controllare per permettere dei match equi. A ragion di ciò negli scontri in singolo 6vs6 questa è stata addirittura bannata momentaneamente, con circa l’86% dei voti a favore che lascia davvero poca speranza.

Lo smartphone Samsung Galaxy M11 è disponibile a un prezzo scontato su Amazon.

Consigliate anche le Sennheiser Momentum True Wireless, ecco il link per acquistarle a un prezzo scontato.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...