Pokémon Spada e Scudo: scoperta la fonte dei leak, Nintendo risponde

Pokémon Spada e Scudo: scoperta la fonte dei leak, Nintendo risponde

Recentemente la rivista FNintendo si è scusata pubblicamente con Nintendo per i leak su Pokémon Spada e Scudo, e la grande N ha risposto

  • Home
  • Games
  • News
  • Pokémon Spada e Scudo: scoperta la fonte dei leak, Nintendo risponde

Poco prima dell’arrivo di Pokémon Spada e Scudo sugli scaffali, alcune immagini leak approdarono in rete e delle informazioni sotto embargo vennero quindi divulgate. Si tratta di una violazione dell’accordo di riservatezza, la quale è stata commessa dalla rivista FNintendo. Questa si è scusata pubblicamente per l’accaduto, prendendosi tutte le responsabilità per aver affidato la recensione del gioco a un redattore evidentemente non affidabile. Vi lasciamo qui di seguito la discussione avvenuta tra la testata FNintendo e Nintendo.

FNintendo

Ai nostri lettori,
All’inizio di novembre, una serie di screenshot rivelavano diversi nuovi Pokémon mai annunciati di Pokémon Spada e Pokémon Scudo. Cogliamo l’occasione per ammettere apertamente che FNintendo è responsabile del leak di alcuni di questi screenshot.
Nintendo ci ha offerto una copia del gioco per realizzare una recensione, con chiare linee guida sull’embargo, che abbiamo accettato. Questa copia è stata quindi inviata a uno dei nostri redattori, responsabile di aver divulgato le informazioni. A seguito dell’indagine, FNintendo ha interrotto le sue relazioni con questo recensore.
La nostra relazione con Nintendo Portogallo risale a 15 anni fa, ma la nostra responsabilità in questi leak sono una chiara violazione dell’accordo di riservatezza tra le due parti e, di conseguenza, una totale violazione della fiducia con Nintendo.
Riconosciamo che è inammissibile infrangere gli NDA con le linee guida sull’embargo e che non siamo riusciti a gestire i materiali da recensire con sufficiente cura. Rispettiamo pienamente la decisione di Nintendo di annullare l’accordo di riservatezza tra le nostre società a seguito di questa violazione di fiducia e accettiamo il fatto che di non ricevere più prodotti da Nintendo, né saremo invitati a partecipare ai loro eventi.
Vogliamo scusarci con Nintendo e The Pokémon Company e con i nostri lettori per averli delusi.
FNintendo

Dichiarazione congiunta di Nintendo e The Pokémon Company
All’inizio di novembre, Nintendo ha identificato una serie di screenshot tratti dal gioco Pokémon Spada e Pokémon Scudo che hanno rivelato numerosi Pokémon non ancora annunciati. Questi screenshot sono stati pubblicati online e Nintendo, insieme a The Pokémon Company, ha rapidamente identificato il responsabile di questi leak prendendo immediati provvedimenti. Questi screenshot sono stati divulgati da un redattore del sito web portoghese FNintendo, che aveva ricevuto una prima copia del gioco ai fini di recensione. Sia il redattore che FNintendo non sono riusciti a gestire il materiale riservato, violando l’accordo di riservatezza tra Nintendo e il media. Di conseguenza, Nintendo non lavorerà più con FNintendo.
Nintendo proteggerà sempre la sua proprietà intellettuale e i suoi marchi. I leak non danneggiano solo Nintendo, ma i migliaia di dipendenti che lavorano duramente per portare i giochi sul mercato e i milioni di fan in tutto il mondo che attendono notizie e sorprese. Sorprendere e deliziare i giocatori attraverso nuove esperienze è una passione condivisa per Nintendo e The Pokémon Company. Perseguiremo tutte le strade per preservare le sorprese per i giocatori dei futuri titoli Pokémon.

Sembra quindi che la situazione verrà risolta con l’esclusione di questa testata tra i piani di Nintendo, per via di alcune leggerezze che hanno portato a gravi conseguenze. Eventi come questo fanno riflettere su quanto sia importante la questione dell’embargo che viene posto sui giochi, e di quanto sia delicato questo settore.

Game Legends Stories

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...