fbpx

Polizia contro il cheating, sventata un’operazione da 76 milioni di dollari

Secondo quanto emerso da un recente rapporto della BBC, Tencent insieme alla polizia di Kunshan hanno bloccato una maxi truffa a tema cheating.

  • Home
  • Games
  • News
  • Polizia contro il cheating, sventata un’operazione da 76 milioni di dollari

Secondo quanto emerso in quest’ultime ore la polizia cinese nella città di Kunshan avrebbe da poco concluso un’operazione di cheat di videogiochi, chiamata “Chicken Drumstick“, che aveva accumulato più di $ 76 milioni di entrate. Il sito in questione vendeva trucchi ai giocatori tramite abbonamenti (dai 10 dollari al giorno, fino ad arrivare ai 200 dollari al mese), stando alle informazioni riportate dalla BBC, che fornivano trucchi per giochi come Overwatch e Call of Duty Mobile.

La polizia di Kunshan ha collaborato nell’ultimo periodo con la società di giochi cinese Tencent per fare irruzione nell’operazione Chicken Drumstick, dove non solo sono state arrestate dieci persone, ma sono stati sequestrati anche beni per un valore complessivo di circa 46 milioni di dollari. Tra gli oggetti in questione erano presenti anche diverse auto sportive di lusso, difatti la polizia locale ritiene di aver sventato la truffa “più grande del mondo” a tema videoludico (visto l’enorme quantitativo di denaro coinvolto).

Come ben saprete, quello del cheating è una problematica fortemente sentita dalle aziende videoludiche, che spazia dagli shooter in prima persona agli MMO, soprattutto se questi forniscono dei vantaggi sleali agli utenti in-game. Nell’ultimo periodo non solo Tencent, ma anche Activision è stata particolarmente rigida sull’argomento, la quale ha deciso di bannare nelle scorse settimane altri 30 mila cheater da Call of Duty Warzone e promettendo l’arrivo di nuovi provvedimenti in futuro.

A differenza dei cheat forniti da diverse software house, che hanno il fine di migliorare e rendere più divertente l’esperienza in-game dei giocatori (come ad esempio in GTA: San Andreas), i “servizi” forniti da Chicken Drumstick avevano esclusivamente l’obiettivo di creare un vantaggio (scorretto) nei giochi PvP, creando all’interno dei rispettivi titoli un clima malsano e frustrante. In attesa di saperne di più sulla vicenda, vi ricordiamo che anche Sony nelle ultime settimane ha deciso di prendere delle contromisure nei confronti dei cheater, stringendo una partnership con Denuvo.

Disponibile il PlayStation Plus da 1 anno a 43,50 €: cliccate qui per acquistarlo e usate il codice GAMELEGENDSPSP!

Potete anche acquistare una ricarica da 50€ per il PlayStation Store a 38€! Ecco il link per l’acquisto, ricordatevi di utilizzare il codice GAMELEGENDS50.

Fonte:

ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...