fbpx

Redmi Note 7 – Recensione del miglior telefono sotto i 200 euro

Scopriamo tutte le caratteristiche che rendono il nuovo Redmi Note 7 il miglior telefono da acquistare sotto i 200€.

La serie di smartphone Redmi sta riscuotendo un grandissimo successo a livello globale, tanto che Xiaomi ha deciso di separare il marchio, lasciandolo come un brand a parte. Proprio per questo, il nuovo Redmi Note 7 è il primo telefono che perde completamente il marchio Xiaomi, diventando di fatto il primo telefono esclusivamente Redmi.

Packaging

Il nuovo Redmi Note 7 si presenta con una confezione standard (visto il basso prezzo non ci possiamo aspettare grandi novità a livello di accessori). All’interno troveremo l’alimentatore 5V/2A, un cavo USB/USB-C e come regalo, probabilmente per aver dato fiducia a questo brand, troviamo una cover in silicone grigia semi-trasparente.

Design

Il design del Redmi Note 7 è uno dei più semplici e già utilizzati dagli smartphone Xiaomi. Di buono c’è la scelta di introdurre un notch a goccia, che interrompe lo schermo ma rimane sempre abbastanza discreto e poco invasivo. Grazie all’utilizzo delle cornici (molte ridotte) riusciamo a non cadere spesso nei fastidiosi tocchi involontari sul display. Con un profilo di metallo lucido e la scocca completamente fatta in vetro piatto, l’estetica del telefono è molto bella, e non risulta neanche esageratamente scivoloso.

Il peso del telefono è forse una delle sue pecche, visto che raggiunge i 186 grammi, anche se le nostre mani non soffriranno nel corso della giornata perché comunque risulta ben bilanciato. Xiaomi, crede moltissimo in questo dispositivo, dichiarando di possedere una resistenza al di sopra della media, anche perché è dotato di un Gorilla Glass 5 e quindi non dovrebbero impensierirvi urti o cadute. Ultimo difetto, è la sporgenza della doppia telecamera posteriore, che anche montando la cover in dotazione non riesce ad eliminarla.redmi note 7

Specifiche Tecniche

  • Dimensioni 159,2 x 75,2 x 8,1 mm
  • Qualcomm SDM660 Snapdragon 660
  • CPU octa 2.2 GHz.
  • Display 6,3″ FHD+ / 1080 x 2340.
  • Fotocamera 48 Mpx ƒ/1.8.
  • Frontale 13 Mpx.
  • RAM 4 GB.
  • Memoria interna 64 GB.
  • Android 9.0 Pie.
  • Batteria 4000 mAh.
  • Velocità rete 4G+ – 450 Mbps.
  • Tipo ingresso USBUSB Type-C 2.0

Fotocamera

Questo il comparto che forse rende il nuovo smartphone il migliore della sua fascia di prezzo, anche perché è l’unico ad essere dotato di una fotocamera posteriore da 48 megapixel. Per la precisione il Redmi Note 7 è dotato di una dual-camere, con sensore principale da 48 Megapixel e obiettivo f/1.8. Il sensore è un Samsung ISOCELL Bright GM1, con tanto di stabilizzazione elettronica e possibilità di registrare video in Full-HD a 60 fps. La fotocamera secondaria da 5 Megapixel viene sfruttata per la profondità di campo, garantendo così immagini sempre nitide e perfettamente definite, con colori bilanciati.

Quando si scattano delle foto con questo telefono si rimane piacevolmente sorpresi dalla resa. E’ quasi impensabile trovare una simile qualità in dispositivi sotto i 200 euro e probabilmente anche in dispositivi di fascia più alta. C’è da chiarire che le foto scattate dal dispositivo non sono da 48 megapixel ma da 12 megapixel, perché per ottenere questa definizione vengono interpolati 4 pixel in 1. Xiaomi grazie a questa tecnologia è riuscita a mantenere alto il livello di dettaglio anche in notturna. C’è anche la possibilità di scattare alla massima risoluzione, basterà semplicemente selezionare la modalità “Pro”.

Anche la fotocamera anteriore da 13 Megapixel con obiettivo f/2.2 è altamente sopra la media. Ovviamente i selfie in notturna non saranno sempre performanti, servirà della buona luce per fargli dare il massimo della resa. I video non sono eccezionali, meno luce meno dettaglio nel corso della notte, anche se la stabilizzazione elettronica aiuta gli utenti a fare video migliori a meno di movimenti esageratamente bruschi.redmi note 7

Display

Il Redmi Note 7 è dotato di un 6,3 pollici con FullHD+ (2340 x 1080 pixel) e realizzato con tecnologia IPS. Tutto sommato è un display ampio e luminoso, anche se soffre nelle giornate particolarmente soleggiate. Gli utenti potrebbero avere qualche problema, se lo utilizzano costantemente sotto la piena luce del sole. Di base è comunque luminoso e possiede una buona risoluzione, paragonabile tranquillamente agli smartphone di fascia più alta.

Qualche piccolo problema c’è se lasciamo l’automatismo nella regolazione della luminosità. Questo dispositivo tende al ribasso, forse anche per l’autonomia e quindi potremmo più volte aumentare manualmente la luminosità. Come già accennato in precedenza le cornici ci sono e sono anche ridotte, ma tutto passa quando pensiamo al costo del dispositivo e considerando che qualche tempo fa schermi simili erano impensabile da vedere su dispositivi Redmi.

Software

Sin da subito il nuovo Redmi possiede un sistema Android Pie, personalizzato con l’interfaccia MIUI 10.2. Non è il massimo se consideriamo che perde tutti gli interessanti aggiornamenti di Android 9, anche se è uno dei sistemi più utilizzati e completi in circolazione. Non capiamo la scelta della casa produttrice di utilizzare solamente l’angolo a sinistra per le notifiche che poi scompaiono poco dopo.

Indipendentemente da questo lo smartphone è dotato del processore Snapdragon 660, uno dei più utilizzati e collaudati. Grazie a lui l’esperienza è sempre fluida ed è utilizzabile anche con le gesture di navigazione creata dall’azienda cinese. Dalla sua c’è la possibilità di utilizzare temi, sdoppiare lo schermo dell’app o creare un ulteriore spazio di sicurezza, dove tenere al sicuro i nostri dati. Come se non bastasse si potrà utilizzare la modalità ad una mano e una rinnovata modalità gaming che diminuisce le distrazioni nel corso delle sessioni di gioco.

Autonomia

Sin dai suoi primi dispositivi uno dei punti forti della serie Redmi era proprio la batteria. Non ci dispiace annunciarvi che il Note 7  possiede una batteria davvero notevole: il dispositivo può contare su una batteria da 4000 mAh con supporto alla ricarica rapida (altra feature difficile da vedere in dispositivi di questa fascia di prezzo), anche se all’interno della confezione troveremo solamente un classico alimentatore. Grazie a questa grande batteria, riusciremo con un uso ordinario ad arrivare quasi a due giornate piene. Ma cosa volete di più?

Prezzo

Il Redmi Note 7 è stato inizialmente inserito sul mercato ad un prezzo di 199,99€, ed è successivamente poi stato rilasciata una versione del telefono con 3GB di ram a 175,99€. Ad oggi i prezzi sono ancora più bassi e fanno di questo dispositivo il migliore di questa fascia, riuscendo ad accontentare utenti disposti a spendere anche di più rispetto a questa fascia. L’unico consiglio è di non risparmiare comprando la versione da 3 GB di RAM ma quella da 4.

Disponibile il PlayStation Plus da 1 anno a 43,50 €: cliccate qui per acquistarlo e usate il codice GAMELEGENDSPSP!

Potete anche acquistare una ricarica da 50€ per il PlayStation Store a 38€! Ecco il link per l’acquisto, ricordatevi di utilizzare il codice GAMELEGENDS50.

Recensione
  • Redmi Note 7
    8.3Voto Finale

    Redmi Note 7 è con tutta probabilità il miglior telefono ad oggi con un prezzo inferiore ai 200 euro, con un rapporto qualità prezzo da capogiro. Componenti, prestazioni e hanno una qualità davvero stupefacente, qualche piccola sbavatura c'è, ma sinceramente ci sentiamo di promuoverlo a pieni voti.

    ISCRIVITI ALLA NOSTRA

    Login
    Loading...
    Sign Up

    New membership are not allowed.

    Loading...