fbpx

RIDE 4 – Anteprima della nuova esperienza motociclistica targata Milestone

Abbiamo potuto mettere mano sul quarto capitolo della tanto acclamata serie motociclistica

Con enorme sorpresa, il team di Milestone ha deciso di dedicare un grande spazio di lavoro alla creazione di un quarto capitolo della tanto acclamata serie motociclistica RIDE. Quest’ultima serie è riuscita a spopolare nel suo settore specialmente negli ultimi anni, decretando incredibili successi per la società italiana che ci ha messo le mani dietro le quinte. Abbiamo dunque avuto modo di provare RIDE 4 e possiamo affermare che si tratta senza alcun’ombra di dubbio di un’esperienza a dir poco rivoluzionaria, con molte caratteristiche richiamanti MotoGP 20, titolo proveniente dallo stesso team di sviluppo ma caratterizzato da caratteristiche ludiche assai diverse, seppur il tema trattato sia sempre e comunque quello delle moto.

Un grande passo avanti

Partiamo con il dire che RIDE 4 è un titolo che gli appassionati del mondo delle due ruote apprezzeranno sicuramente, dal momento che – a differenza del suo predecessore – sfoggia una grande cura sotto ogni più piccolo dettaglio, in particolare quando si parla di parti tecniche della moto e del rumore prodotto dal suo motore. Ciò è stato reso possibile anche grazie alle tecnologie avanzate di scansione basate su moto reali, che Milestone ha voluto usare per la realizzazione dei suoi modelli 3D, e alla cattura di molteplici tipologie di suoni, il che garantisce un’estrema varietà in tal senso. Nulla da togliere alle piste e agli scenari di gioco, anch’essi riprodotti fedelmente e con una qualità generale ancor più elevata rispetto al solito: sono presenti ben 30 tracciati e percorsi stradali diversi, percorribili con più di 175 tipologie di moto!

RIDE 4

Un grande passo avanti è stato fatto in termini di fisica del gioco, ora assai migliorata ed avanzata come mai prima d’ora. Alcuni parametri fondamentali, come la massa della moto e il tempo atmosferico, influenzano insistentemente la tenuta del mezzo sull’asfalto, con una sfida ancor più elevata per il giocatore. Ciò richiede maggior attenzione da parte di chi guida la moto, tuttavia l’esperienza punta a semplificare la maggior parte delle sue meccaniche grazie a un ritardo di input che questa volta è stato ridotto al minimo, consentendo un controllo più accurato della moto alla persona dietro lo schermo. Oltre a questo, un’importante aggiunta della serie, presente anche in MotoGP 20, è proprio il consumo degli pneumatici, influenzato dal proprio stile di guida, dalle condizioni meteorologiche e dalle proprie decisioni in termini di durezza della gomma, che può variare da morbida, media e dura (ad esempio, se la temperatura dell’asfalto è elevata, conviene optare per quest’ultimo tipo). Interessante notare anche l’aggiunta del meteo dinamico che simula perfettamente la casualità delle precipitazioni, variabili anche durante il corso di una gara!

RIDE 4

A.N.N.A fa il suo debutto all’interno di RIDE 4!

Il già noto è rivoluzionario sistema di intelligenza artificiale A.N.N.A entra per la prima volta all’interno della serie, garantendo un livello di sfida su RIDE 4 mai visto prima; grazie a quest’ultimo possiamo infatti dire addio alle azioni insensate che prima si verificavano spesso nel comportamento degli altri NPC. Si tratta di una rete neurale artificiale basata sull’apprendimento automatico, seppur logicamente la difficoltà sia regolabile a seconda dei nostri gusti e delle nostre pretese in termini di competizione. Ad accentuare il realismo presente nel titolo sono i dati presenti sul cruscotto, sempre aggiornati e reali in base al comportamento della propria moto: piccolo dettaglio che spesso viene notato anche da chi non presta attenzione alle piccole cose. Per quanto riguarda invece i comandi di gioco, come al solito per i titoli di questo team si sono rivelati essere semplici e intuitivi.

Ma ora, passiamo ad uno degli aspetti più importanti, se non il più importante, della produzione : le modalità giocabili. Il cavallo di battaglia di RIDE 4 quest’anno è sicuramente la sua innovativa modalità Carriera, la quale cede una libera scelta all’utente di turno rispetto alla selezione dei tracciati della lega americana, europea o asiatica. Una peculiarità in grado di retribuire tanta soddisfazione lungo il corso della storia al giocatore si riassume nell fatto che i propri risultati influenzano l’esperienza generale: ad esempio, facendosi notare da un produttore specifico ed ottenendo premi aggiuntivi gareggiando per lui! Oltre a ciò, esiste anche una nuova e divertente modalità Endurance, nella quale è possibile gareggiare con una nuova categoria di moto e in cui è necessario prestare una certa attenzione alla strategia da adottare in gara. Sostanzialmente, il nostro occhio sarà direzionato più sui consumi del carburante e delle gomme durante la corsa che su altro; nei i pit-stop dobbiamo infatti scegliere cosa sostituire, logicamente usando la testa e cercando di effettuare una sosta il più breve possibile per non perdere ulteriore tempo.

RIDE 4

Un editor innovativo che consente di trasferire le nostre idee sulla grafica della moto!

Uno specchietto degno di nota lo dedichiamo anche all’intero sistema di personalizzazione, il quale offre una grande selezione sull’estetica della moto, della propria divisa da motociclista e del proprio casco, con un apposito editor che permette all’utente di sfogare la propria creatività in molti modi. Nulla da togliere alle modifiche meccaniche effettuabili sul mezzo, le quale possono incidere ad esempio sull’assetto della moto: queste sono molto più fondamentali in quanto condizioneranno in un modo non poco rilevante le nostre corse e le sfrecciate su pista. Prima di lasciarvi, ci teniamo a rimandarvi all’appuntamento della recensione, che arriverà sicuramente molto presto sul nostro sito! Come da aspettative, il team di Milestone è stato in grado di inserire dei server dedicati anche per quanto riguarda RIDE 4, consentendo delle sessioni online esenti da lag e sbalzi di connessione assai fastidiosi, ma solo al momento della release potremo davvero vedere come si comporterà l’intera infrastruttura. Per chi non lo sapesse, il titolo in questione è in arrivo il prossimo 8 ottobre 2020 per PC, PlayStation 4 e Xbox One. Per gli amanti della prossima generazione di console non c’è però da temere, poiché di recente è stato confermato l’arrivo di RIDE 4 anche su PlayStation 5 e Xbox Series X.

Lo smartphone Samsung Galaxy M11 è disponibile a un prezzo scontato su Amazon.

Consigliate anche le Sennheiser Momentum True Wireless, ecco il link per acquistarle a un prezzo scontato.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...