Scopriamo i JRPG da tenere d’occhio dopo Final Fantasy VII Remake

Scopriamo i JRPG da tenere d’occhio dopo Final Fantasy VII Remake

Dopo l'uscita di Final Fantasy VII Remake, vediamo adesso quali sono alcuni dei JRPG più promettenti in arrivo per il prossimo futuro.

Arrivato sul mercato lo scorso 10 aprile, Final Fantasy VII Remake è sicuramente già entrato nel cuore di molti giocatori che hanno avuto modo di rivivere in formato moderno la prima parte della fantastica avventura di Cloud e compagni. Tra i vari pregi dell’opera ne possiamo trovare uno più esterno al gameplay in sé, più legato alla connessione tra il suo genere e il grande clamore che ha generato all’interno del medium videoludico. Si tratta infatti di un’ottima occasione per i JRPG di mettersi più che mai in mostra e di arrivare ad un pubblico che magari, solitamente, non è così facile da raggiungere. Il titolo Square Enix, insieme, perché no, anche al recente Persona 5 Royal, è però solo l’inizio di tutto ciò, grazie ad un 2020 davvero promettente in quanto a giochi di ruolo giapponesi. Senza tergiversare oltre, andiamo quindi a vedere alcuni dei JRPG da tenere sott’occhio nei prossimi mesi e oltre, dando spazio anche a qualche indie molto interessante.

Trials of Mana

Per cominciare, restiamo in tema Square Enix e parliamo di un atteso remake in arrivo tra pochissimi giorni. Trials of Mana giungerà infatti su PlayStation 4, Switch e PC il 24 aprile e porterà sui nostri schermi una completa rivisitazione di Seiken Densetsu 3, uscito nel 1995 su Super Nintendo.

Come per Final Fantasy VII, si tratta anche qui di un ottimo modo per (ri)scoprire un classico dei JRPG, grazie ad un remake fedelissimo all’originale. Oltre alla grafica rimodernata e al piacevole stile in cel-shading, troviamo infatti il gameplay action del titolo SNES, con un combat system veloce e immediato che vede l’utilizzo di attacchi standard, schivate, abilità e altre strategie interessanti. In caso siate interessati, vi ricordiamo che sulle varie piattaforme è disponibile una versione demo che consente di mettere le mani sulle prime fasi dell’avventura.

Bravely Default II

Atteso per un generico 2020 su Nintendo Switch, Bravely Default II rappresenta il nuovo inizio di una saga nata su 3DS dalle mani di Silicon Studio e che ha ottenuto in poco tempo un grande successo. La serie prende a piene mani dai JRPG old school, e questo nuovo episodio continua ovviamente sulla stessa lunghezza d’onda, introducendo però alcune novità interessanti rispetto ai predecessori.

Oltre ovviamente ai quattro inediti personaggi e ad un mondo di gioco tutto nuovo, troviamo infatti un overworld rivisto con l’assenza di combattimenti casuali e la presenza quindi di nemici visibili che, una volta colpiti, danno il via alla battaglia. Per il resto, si sa ancora poco dell’opera, la quale in ogni caso resta fedele alle sue origini per quanto riguarda meccaniche degli scontri e lo splendido stile artistico. Anche in questo caso è disponibile una demo su eShop, che lo scorso mese abbiamo provato e analizzato in questo articolo.

Xenoblade Chronicles: Definitive Edition

Xenoblade Chronicles Definitive Edition

Forse uno dei giochi più attesi per Switch di quest’anno, Xenoblade Chronicles: Definitive Edition ripropone il capolavoro proveniente da Wii sulla console ibrida; tuttavia non si tratta di un semplice porting o remastered ma di qualcosa di più. Troviamo infatti modelli dei personaggi migliorati, che acquisiscono uno stile a metà tra quello dell’originale e quello anime presente in Xenoblade Chronicles 2. Abbiamo poi un intero comparto grafico rifinito, con un’interfaccia ancora più accessibile e modernizzata.

Ciò che è più importante è però la presenza di un’inedita parte dell’avventura. Ci riferiamo ovviamente a “Futuro Connesso”, epilogo che sarà addirittura accessibile fin dall’inizio, così da permettere a chi ha già divorato il titolo negli scorsi anni di scoprire le principali novità di questa edizione fin da subito. Il tutto arriverà il prossimo 29 maggio sia in versione standard che in una corposa Collector’s Edition.

Sea of Stars

Prima di riprendere il discorso con altri Tripla A, è giusto nominare anche qualche indie veramente promettente. Il primo è Sea of Stars, un JRPG realizzato da Sabotage Studio, team già autore del particolare metroidvania The Messenger. Il gioco rappresenta infatti una sorta di prequel di quest’ultimo, ambientato quindi in quello stesso universo.

Tuttavia gli sviluppatori hanno deciso di cambiare totalmente genere e di focalizzarsi su un gioco di ruolo ispirato a classici come l’immortale Chrono Trigger. A tal proposito, è curioso come tra i compositori del titolo sia presente anche Yasunori Mitsuda, che ha visto nel sopracitato titolo per Super Nintendo uno dei suoi lavori più incredibili, nonché quello che lo ha portato sotto le luci della ribalta. Per il resto, trailer e immagini rilasciati sembrano promettere davvero bene, tanto che il progetto ha raggiunto il finanziamento su Kickstarter in poco tempo ed è riuscito a conquistare molti obiettivi che si era prefissato. L’unica “nota dolente”, se così vogliamo chiamarla, è la data d’uscita molto lontana, al momento prevista addirittura per il 2022. Un’attesa che speriamo possa rispettare le grandi aspettative.

Cris Tales

Cris Tales

Anch’esso influenzato da JRPG storici come Final Fantasy VI e a classici più moderni come Persona 5, Cris Tales propone un’esperienza decisamente particolare, tutta basata sul tempo. In questo caso non si tratta però, come si potrebbe immaginare, di effettivi viaggi nel tempo volti a condizionare passato, presente e futuro, ma di qualcosa di più bizzarro.

Il gioco permette infatti di vedere le tre linee temporali nello stesso momento, e di decidere quindi dove agire per influenzare il mondo di gioco. Ciò che risulta più elettrizzante è come tale sistema è stato utilizzato nel combat system. È possibile infatti infliggere nel presente un certo status, apparentemente inutile, al nemico, per poi portare quest’ultimo nel futuro e vedere gli effetti che tale status gli ha inflitto nel corso del tempo. Si tratta di una meccanica originale che può portare a situazioni e strategie sicuramente interessanti, anche se resta da vedere come queste grandi potenzialità saranno effettivamente sfruttate. In ogni caso, l’opera merita di certo molta attenzione.

Yakuza: Like a Dragon

Torniamo ora a giochi Tripla A e spostiamoci su una delle serie più famose di Sega. Yakuza: Like a Dragon, già uscito in Giappone ma ancora privo di una data in Occidente, propone un’esperienza incredibilmente differente in confronto ai predecessori, seppur mantenendo la loro anima.

Passare da puro action in tempo reale a gioco di ruolo a turni è infatti un cambiamento a dir poco radicale per quanto riguarda la componente più combattiva dell’opera, tuttavia si tratta di una trasformazione sicuramente apprezzabile. Da ciò che abbiamo visto e di cui abbiamo parlato anche nella nostra anteprima, troviamo infatti un combat system originale e bizzarro, ma che comunque non sembra mancare di profondità. Questo grazie a dinamiche interessanti come l’interazione con l’ambiente, abilità speciali attivabili con quick time event e altro ancora. L’uscita della prima avventura di Ichiban Kasuga è prevista per quest’anno in esclusiva PlayStation 4.

Tales of Arise

Spostiamoci ora su Bandai Namco, che quest’anno si prepara a lanciare sul mercato Tales of Arise. L’atteso nuovo capitolo della famosa serie compie un salto in avanti con una qualità grafica decisamente migliorata grazie all’Unreal Engine 4 e animazioni curate dallo studio d’animazione Ufotable. Anche il combat system sembra essere stato perfezionato, pur mantenendo lo stile action che ha sempre caratterizzato i Tales of. La storia stavolta racconta le vicende di Alphen e Shionne, protagonisti appartenenti a due terre differenti e in conflitto tra loro.

Il gioco sembra essere davvero un punto di svolta per la saga, quindi è decisamente da tenere sott’occhio. In attesa del suo arrivo su PlayStation 4, Xbox One e PC, potete trovare un approfondimento in merito nella nostra anteprima.

Fairy Tail

Fairy Tail

Atteso su PlayStation 4, Nintendo Switch e PC per il prossimo 25 giugno, Fairy Tail è il nuovo adattamento videoludico in salsa JRPG ispirato al celebre manga di Hiro Mashima. Nonostante siano già stati creati in passato dei giochi legati all’opera, questo nuovo progetto risulta il più importante e ambizioso.

L’avventura prenderà spunto dagli episodi più amati della serie e vedrà un ottimo numero di personaggi giocabili, tra i quali troviamo Natsu, Lucy, Gray, Elsa e tanti altri. Il sistema di combattimento a turni appare molto classico, approfondito da dinamiche tattiche che vedono i nemici disposti su una sorta di griglia e da attacchi differenti che prendono di mira solo certi slot. Per maggiori informazioni su meccaniche e personaggi potete dare un’occhiata al sito ufficiale del titolo.

Game Legends Stories

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...