fbpx

Scopriamo l’Orchestra dietro Distant Worlds: music from Final Fantasy

L’iconica saga dei Final Fantasy ha segnato vere e proprie generazioni di videogiocatori, tutti accompagnati dalle atmosfere caratteristiche che...

  • Home
  • Games
  • Speciale
  • Scopriamo l’Orchestra dietro Distant Worlds: music from Final Fantasy

L’iconica saga dei Final Fantasy ha segnato vere e proprie generazioni di videogiocatori, tutti accompagnati dalle atmosfere caratteristiche che solo questa serie può donare. Le musiche hanno scandito in modo perpetuo ogni emozione vissuta all’interno delle magiche esperienze create da Square Enix, ma prima ancora da Hironobu Sakaguchi, padre e creatore della fantasia finale. I suoi racconti sono leggenda, le sue storie sono immortali. Chiunque si sia innamorato anche di un solo capitolo di Final Fantasy sa bene che ogni attimo è da assaporare, così come ogni nota è in grado di portarci indietro con la mente fino ai tempi in cui eravamo dei semplici giocatori ancora in fasce. Grazie a queste splendide melodie è nata la Distant Worlds: Music From Final Fantasy, un evento unico e di altri tempi, dove è quasi possibile conciliare il vostro io del presente con il fanciullo che ancora fa fatica a tenere in mano quell’enorme controller.  

Quando si tratta di musica legata ai videogiochi dunque, pensare a Final Fantasy risulta quasi immediato. I vari compositori che hanno lavorato alla serie hanno sempre trovato un modo ineccepibile per creare delle canzoni evocative, in grado di risvegliare una vasta gamma di sentimenti nei cuori degli utenti. Che si tratti di una battaglia o di una scena straziante, le musiche scandiranno perfettamente il ritmo delle immagini, facendo assaporare ogni singolo secondo sullo schermo.  


Distant Worlds: Music From Final Fantasy presenta a tutti i fan della saga, ma anche agli appassionati della musica sinfonica, un’esperienza multimediale completamente nuova ed entusiasmante. Questo concerto che avrà luogo a Ginevra nel Teatro Ginevra il 22 marzo, Milano Teatro Ciak il 23 marzo e Roma al Parco Auditorium il 24 marzo, farà capolino nel nostro bel paese solo per queste tre date, prima di ripartire per la sua tournée internazionale. L’intero evento sarà condotto dal famosissimo Arnie Roth, vincitore del Grammy Award. Questo spettacolo è una festa sia per gli occhi che per le orecchie, visto che l’intera orchestra composta da ben 94 musicisti, sarà accompagnata da video HD dei momenti più forti della saga forniti direttamente da Square Enix 

Come accennato in precedenza, le melodie saranno eseguite dalla Tuscany Symphony Orchestra, una delle principali orchestre internazionali e orgoglio della scena musicale italiana. Il gruppo è anche accompagnato da un coro di solisti vocali e strumentali. Per chi non conoscesse questa importante realtà, basti sapere che la Tuscany Symphony Orchestra nel 2009 – anno in cui è stata fondata – era nota come Ensemble Symphony Orchestra. Nonostante i suoi relativamente pochi 10 anni di attività, l’orchestra si è esibita nei teatri più importanti d’Italia e d’Europa, tra cui il Palais des Congres a Parigi, Hallenstadion a Zurigo, Ericsson Globe a Stoccolma, Tempodrom a Berlino, Symphony Hall a Birmingham, Heinkeken Music Hall ad Amsterdam, Arena di Verona, Santa Cecilia a Roma, Teatro Carlo Felice a Genova, Teatro Verdi a Firenze e, infine, al Teatro degli Arcimboldi a Milano. Queste sono solo alcune delle sue tappe più prestigiose, giusto per darvi un’idea della caratura dei professionisti che vi intratterranno durante la piacevole serata.  

Distant Worlds

La Tuscany Symphony Orchestra inoltre è stata coinvolta in più di 500 progetti, collaborando con artisti importanti della scena nazionale e internazionale. Stiamo parlando di cantanti del calibro di Andrea Bocelli, Kylie Minogue, Robbie Williams, Sting, Nile Rodgers e davvero molti altri ancora. L’esperienza accumulata ha fatto in modo che gli artisti proposti dal vivo avessero grandissime capacità, riuscendo ad essere versatili in qualunque tipo di genere proposto. Dulcis in fundo il coro di 36 membri è composto sia da voci femminili sia maschili, ottenendo così un’enorme diversità di voci tra cui soprano, contralto, tenore e basso. Questa rappresenta non solo una grande occasione per assistere a uno spettacolo inedito e unico nel suo genere, ma c’è anche la possibilità di veder suonare dal vivo una delle migliori orchestre al mondo.  

Con Final Fantasy il tuffo nel passato è assicurato, visto che rivivrete le melodie più emozionanti di tutta la serie, dai primi capitoli, passando per quelli che hanno fatto la storia come VII, VIII, IX e X, fino a concludere con il quindicesimo capitolo, ultimo episodio della saga uscito ormai nel lontano 2016. L’evento rappresenta il modo perfetto per avvicinare le persone, appassionati di Final Fantasy o meno, ad un’orchestra sinfonica mediante temi e toni più vicini alle nostre corde, lasciando da parte così una sorta rigidità del genere. 

Distant Worlds Final Fantasy Orchestra non è solo un semplice concerto, è anche una grande esperienza e occasione per i fan di riunirsi e divertirsi tutti insieme all’insegna di Final Fantasy. Nonostante l’occasione preveda di norma, visto che stiamo in un teatro, un abbigliamento consono, questa volta si potrà fare tranquillamente un’eccezione dal momento che gli appassionati cosplay potranno entrare vestendosi come il loro personaggio preferito. Per realizzare un evento di questo calibro ovviamente non ci sono solo i musicisti, ma dietro le quinte si muove un intero staff di eccellenti professionisti che lavora costantemente e alacremente giorno dopo giorno per mettere a proprio agio il pubblico, facendogli assaporare ogni istante di pura magia che solo la saga della fantasia finale può regalare.  

La saga storicamente ha sempre vissuto di emozioni contrastanti, attimi di pura gioia vengono cancellati da momenti di disperazione e viceversa, ascoltare queste musiche in una sorta di veste inedita vi farà sicuramente venire la pelle d’oca, visto che alcune melodie restano ancora oggi indimenticabili e ben impresse nella memoria di tutti i giocatori, da chi ha vissuto gli albori della serie all’appassionato più giovane che ha scoperto i vari capitoli andando a ritroso. Siamo tutti accomunati da un’unica passione, e anche se siete solo fan della musica in generale, più che di Final Fantasy, non potete comunque perdervi questa occasione, perché, ricordiamo, l’orchestra farà tappa in Italia solo per queste tre date e nelle rispettive città. Non sappiamo quando la Distant Worlds Final Fantasy Orchestra tornerà in Italia, lasciarla andare via senza neanche valutare di partecipare all’evento sarebbe quantomeno lezioso, poiché questo tipo di spettacolo riesce a lasciare qualcosa di più oltre al semplice e puro divertimento.  

Game Legends Stories

ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...