Spider-Man: No Way Home, chi sarà il sesto membro dei Sinistri Sei?

Spider-Man: No Way Home, chi sarà il sesto membro dei Sinistri Sei?

Dopo il rilascio del secondo trailer di Spider-Man: No Way Home la domanda che si pongono tutti è: quale sarà il sesto membro dei Sinistri Sei?

Dopo tanta attesa, il secondo trailer di Spider-Man: No Way Home è stato finalmente rilasciato, ma per la delusione di molti non ha rivelato la presenza di Tobey Maguire ed Andrew Garfield, i quali hanno interpretato Peter Parker/Spider-Man nelle precedenti incarnazioni cinematografiche legate al personaggio. In compenso, però, il trailer ha confermato la presenza di ben cinque villain dell’Uomo Ragno, ognuno di essi proveniente da un altro universo rispetto a quello con protagonista lo Spider-Man di Tom Holland. In Spider-Man: No Way Home rivedremo infatti Goblin, il Dottor Octopus e l’Uomo Sabbia (interpretati rispettivamente da Willem Dafoe, Alfred Molina e Thomas Haden Church) dalla trilogia di Spider-Man diretta da Sam Raimi, e Lizard ed Electro (rispettivamente Rhys Ifans e Jamie Foxx) dai due The Amazing Spider-Man diretti da Marc Webb. In totale quindi, il numero di nemici che lo Spider-Man di Tom Holland (e non solo?) dovrà affrontare è cinque. Una cifra vicina ad una delle formazioni storiche legate al personaggio dell’Uomo Ragno, ossia i Sinistri Sei, gruppo che potrebbe essere effettivamente la minaccia principale di Spider-Man: No Way Home, qualora nel film dovesse fare la sua comparsa un sesto villain.

Spider-Man No Way Home sinistri sei

Chi sono i Sinistri Sei?

 

Per chi non lo sapesse, i Sinistri Sei è una formazione apparsa nei fumetti per la prima volta nell’ottobre del 1970 in L’Uomo Ragno n. 14 (prima serie). Il gruppo era composto da sei tra i nemici più iconici di Spider-Man e fu fondato in origine dal Dottor Octopus con lo scopo di sconfiggere il tessiragnatele una volta per tutte. La prima formazione apparsa nei fumetti era composta da Dottor Octopus (leader del gruppo), Electro, Kraven il cacciatore, Mysterio, l’Uomo Sabbia e l’Avvoltoio. Nel corso degli anni vari nemici si sono alternati in questa formazione, tra cui Goblin, Camaleonte, Lizard, Shocker e tanti altri. Sony aveva già provato in passato a trasporre in live action il gruppo di supercriminali.

The Amazing Spider-Man 2 metteva infatti le basi per la formazione dei Sinistri Sei, ma dopo il flop del film e l’accordo con Marvel Studios e Disney, il progetto fu accantonato. Il momento però dei Sinistri Sei al cinema sembrerebbe essere arrivato, anche se in una forma del tutto nuova visto che in Spider-Man: No Way Home avremo a che fare con dei Sinister Six “multiversali”.

Nel già citato secondo trailer di Spider-Man: No Way Home, Doctor Strange (Benedict Cumberbatch) conferma che l’incantesimo che ha lanciato (che Peter ha accidentalmente fatto fallire) ha portato “visitatori da ogni universo“. Andiamo quindi a vedere chi potrebbe rivelarsi essere il sesto membro.

Ritorno dalla morte?

 

Un elemento da non sottovalutare è legato ad un’altra frase detta da Doctor Strange nel trailer, il quale afferma che tutti i cattivi provenienti da un altro universo sono destinati a morire nel combattere Spider-Man. In tal senso, il sesto membro dei Sinistri Sei potrebbe essere il Mysterio di Jake Gyllenhaal. Mysterio sarà già importante in Spider-Man: No Way Home visto che ha rivelato l’identità di Spider-Man accusandolo anche della sua morte alla fine di Spider-Man: Far From Home.

Mysterio è stato il motivo per cui Peter ha deciso di chiedere aiuto a Strange, essendo lo Stregone Supremo l’unico in grado di poter fare in modo che il mondo si dimentichi della sua identità. Di conseguenza, non sarebbe sorprendente vedere un redivivo Mysterio come sesto membro dei Sinistri Sei. C’è da dire però che non tutti i nemici che appariranno in Spider-Man: No Way Home sono morti nei film nei quali sono apparsi. Lizard e l’Uomo Sabbia, per esempio, sopravvivevano in The Amazing Spider-Man e Spider-Man 3 e anzi, erano protagonisti di una redenzione finale.

Quel tipetto

 

Mettendo quindi da parte la possibilità di vedere nuovamente tornare in vita Mysterio, un’opzione alternativa potrebbe essere il Venom di Tom Hardy. La scena post-credits in Venom: La furia di Carnage mostrava il personaggio finire nello stesso universo dello Spider-Man di Tom Holland, apparentemente riconoscendo il lancia ragnatele tramite la connessione del simbionte ad una mente alveare che abbraccia gli universi.

Venom

Se il Venom di Tom Hardy non ha mai incontrato Spider-Man (tanto meno è stato ucciso da lui mentre lo combatteva), il Venom di Topher Grace dall’universo dello Spider-Man di Tobey Maguire lo ha fatto, quindi l’attuale Venom potrebbe tecnicamente avere un conto in sospeso con l’Uomo Ragno nonostante i due personaggi non si siano mai incontrati prima. C’è da dire, comunque, che il Venom di Tom Hardy per il momento è tutto fuorché un villain, quindi vederlo scontrarsi con Spider-Man senza una motivazione valida potrebbe essere decisamente forzato, a meno che appunto le memorie del Venom visto in Spider-Man 3 non lo spingano, come ipotizzato prima, ad affrontare l’Uomo Ragno.

La vendetta dell’Avvoltoio?

 

Una terza ipotesi è legata al fatto che il sesto membro dei Sinistri Sei possa essere un altro dei villain apparsi nei sette film live action di Sony dedicati a Spider-Man. All’appello mancano il Goblin di James Franco (Spider-Man 3), il Goblin di Dane DeHaan (The Amazing Spider-Man 2), il Rhino di Paul Giamatti (The Amazing Spider-Man 2) e l’Avvoltoio di Michael Keaton (Spider-Man: Homecoming).

Avvoltoio

Considerando che, attualmente, non è confermato nessun nemico dello Spider-Man di Tom Holland, un possibile sesto membro dei Sinistri Sei Multiversali potrebbe essere proprio l’Avvoltoio di Michael Keaton, il quale è ancora in vita e potrebbe meditare vendetta verso Peter Parker. Dei cinque nemici confermati, infatti, tre appartengono all’universo di Tobey Maguire, mentre due derivano da quello di Andrew Garfield. Risulterebbe quindi bizzarro che nel terzo film dedicato a Tom Holland non ci sia nessun nemico del suo Spider-Man. Da escludere, in ogni caso, sono i due Goblin di Franco e Dehaan (visto che ci sarà già una versione del personaggio, quella di Dafoe).

Chiunque sarà quindi il sesto membro dei Sinistri Sei Multiversali, l’attesa per Spider-Man: No Way Home si fa sempre più spasmodica. Manca poco meno di un mese all’uscita del film, il quale debutterà in sala sul suolo nostrano il 15 dicembre 2021. Oltre agli attori citati (ed ipotizzati) fin qui, il cast del film vedrà coinvolti Zendaya (MJ), Jacob Batalon (Ned Leeds), Marisa Tomei (zia May), Jon Favreau (Harold “Happy” Hogan), Benedict Wong (Wong) e J. K. Simmons (J. Jonah Jameson).

Game Legends Stories

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...