Spiel 2021: report del terzo giorno della fiera di Essen

Spiel 2021: report del terzo giorno della fiera di Essen

Terza giornata di fiera allo Spiel 2021: dopo qualche delusione riusciamo finalmente a provare dei veri capolavori, scopriamoli insieme!

Rientrati dalla terza giornata di Essen Spiel 2021, siamo già operativi per raccontarvi tutti i giochi provati e le novità di questa fantastica fiera del boardgame. Buona lettura!

Golem

La giornata inizia al booth di Cranio Creations per la prova di Golem, il nuovo titolo di Flaminia Brasini, Virginio Gigli e Simone Luciani.

Golem

Si tratta di un gestionale decisamente complesso (più di Messina 1347, provato al primo giorno di fiera) reso decisamente più accessibile da una spiegazione assolutamente incredibile ricevuta dalla bravissima dimostratrice di Cranio , una delle spiegazioni più chiare ed esaurienti mai ricevute allo Spiel. Nella Praga del XVI secolo, i giocatori impersonano rabbini che si cimentano nella costruzione dei golem incaricando gli studenti di controllarli, per non rischiare di fargli distruggere la città.

La meccanica principale è quella della selezione azioni che avviene tramite la scelta di una biglia da un dispenser: la track della biglia determina l’azione che effettueremo, il numero di biglie in quella track determina la “forza” di uno degli effetti dell’azione, mentre il colore della biglia determina la sezione di board su cui avanzerà uno dei nostri assistenti (oltre a poter innescare dei bonus in base agli upgrade effettuati nei turni precedenti). Nel corso del turno, ciascun giocatore selezionerà due biglie e posizionerà un rabbino su una delle apposite caselle (escludendo dalla stessa gli altri giocatori per quel turno).

Golem

Il gioco ci ha fatto un’ottima impressione, migliore anche di Messina 1347, piazzandosi al primo posto della nostra classifica dei giochi provati quest’anno: è un german profondo, con tante scelte disponibili, impegnativo e “stretto” come ci si potrebbe aspettare. I materiali sono di alta qualità, le illustrazioni splendide… non ci meravigliamo che il titolo sia andato così presto sold out in fiera.

Voto: 8,5/10

Corduba 27 a.c.: le nostre impressioni dalla prova nella terza giornata dello Spiel 2021

Il secondo titolo della giornata è Corduba 27 a.c.: un gestionale con piazzamento tessere in cui i giocatori hanno il compito di ricostruire la città spagnola di Corduba (Cordova) in seguito alla guerra civile fra Cesare e Pompeo.

Corduba

Gli edifici, sotto forma di tessere (stile Tetris) vengono collocati sui tre distretti della città ed attivati dai giocatori spendendo lavoratori. Sarà necessario fare attenzione anche alle rivolte, che possono penalizzare i giocatori e potenzialmente far perdere la partita a tutti. Il problema principale che abbiamo riscontrato è la mole di informazioni da imparare appena si inizia a giocare: un enorme numero di edifici, tutti da subito disponibili, è riportato su un foglio a4 (stampato fronte-retro) e per giocare il titolo nel modo più corretto è necessario conoscere tutti i costi e gli effetti.

Voto: 4/10

Ark Nova

Nel pomeriggio passiamo allo stand di Capstone Games per la demo di Ark Nova, terzo gestionale della giornata nonché opera prima di Mathias Wigge.

Ark Nova

Lo scopo di Ark Nova è quello di costruire e gestire un modernissimo zoo costruendo recinzioni, chioschi, acquistando animali, ottenendo sponsor e collaborazioni. La meccanica centrale del titolo è quella della scelta delle azioni, corrispondenti a cinque carte (double face, sul retro hanno un effetto migliorato) ed assegnate a cinque slot ordinati da sinistra a destra e numerati da 1 a 5. Selezionando una azione, l’effetto della carta viene svolta con la forza corrispondente allo slot su cui si trova. Dopodiché, la carta scelta viene messa sullo slot n. 1) e tutte le altre scorrono verso destra.

La partita scorre in modo fluido, è estremamente soddisfacente vedere quali e quante combo si possono realizzare con le carte disponibili, abbiamo inoltre trovato le meccaniche molto ben congegnate e tutto funziona alla perfezione. Pensiamo che sentiremo spesso parlare di questo gioco nel corso dell’anno, per noi è il secondo capolavoro provato in questa terza giornata di Essen Spiel 2021.

Voto: 8.5/10

Terra Futura

Ultimo titolo provato in giornata è Terra Futura: un gioco di piazzamento carte da 2-5 giocatori. Ciascun giocatore, nel proprio turno sceglie una carta da un mercatino centrale, andando a piazzarla adiacente ad almeno una carta precedentemente posizionata, attivando quella carta più tutte le carte precedentemente messe sulla stessa riga e sulla stessa colonna.

Terra Futura

L’idea è valida ma la realizzazione del titolo lascia a desiderare soprattutto per la mancanza di varietà (troppo spesso le carte si ripetono nel corso della partita), sospettiamo inoltre che la rigiocabilità sia molto scarsa. Va menzionato inoltre il costo del gioco, 30 euro, che ci sembra assolutamente sproporzionato per un titolo del genere.

Voto: 3.5/10

Il bottino della terza giornata dello Spiel 2021

Come dicevamo nel report del secondo giorno, le novità che ci interessavano (e che non abbiamo preso giovedì) sono tutte già sold-out. Ci siamo dedicati quindi alla ricerca di giochi dell’anno scorso: Pharaon (in versione tedesca pagato 15 euro al booth di Pegasus Games), Solar Storm e The Gaze of the Ghost (l’ultima scatola che ci mancava per completare la serie di Decktective).

 

Essen Spiel 2021

Vi diamo appuntamento alla serata di lunedì per il report della quarta giornata, vi consigliamo nel frattempo di seguire la nostra pagina facebook per non perdervi nessun aggiornamento!

Game Legends Stories

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...