fbpx

Star Wars: Squadrons, l’esperienza proposta sarà integrale

Electronic Arts ha fatto sapere che Star Wars: Squadrons sarà un titolo che utilizzerà la formula della vecchia scuola, senza microtransazioni

  • Home
  • Games
  • News
  • Star Wars: Squadrons, l’esperienza proposta sarà integrale

Electronic Arts ha deciso di togliere il velo da Star Wars: Squadrons,nel quale si sarà un pilota e si sfreccerà contro o con l’Impero. Durante l’evento del publisher americano ha fatto sapere che il titolo sarà un’esperienza completa, senza microtransazioni. Al momento è ancora in fase di sviluppo ma dovrebbe arrivare il 2 ottobre 2020 per PlayStation 4 (sarà compatibile anche con il PlayStation VR), Xbox One e PC. Inoltre, e forse questo sarà il dato più interessante per molti, sarà cross-play per tutte le piattaforme.

I ragazzi di Polygon hanno intervistato il creative director, Ian Frazier, il quale ha comunicato dettagli importanti per quanto riguarda l’approccio di Electronic Arts al nuovo Star Wars: Squadrons. Le sue dichiarazioni sono state:


Ci date 40 dollari, noi vi diamo il titolo. È una esperienza completa. Non sarà un “Beh, ok, questa è una parte del titolo e il resto sarà rilasciato durante il corso della prossima settimana”. Sarà l’intero gioco.

È anche vero che il titolo potrebbe avere dei DLC, ma non saranno parti di gioco tagliuzzate, da quello che si può evincere dalle parole di Frazier. L’idea alla base è di seguire la formula “old school”, cioè quella dei titoli rilasciati parecchi anni fa, i quali non avevano né contenuti scaricabili e nemmeno aggiornamenti, data la loro natura su disco, inoltre tutti i collezionabili, i segreti, le skins, tutto questo sarà trovato dai giocatori e non ci saranno microtransazioni per ottenerli. Sarà davvero tutto nelle mani dei player.

In aggiunta a tutto questo, pare che gli sviluppatori abbiano raccolto tutti i feedback dai titoli dedicati a Star Wars precedenti, così da poter dare loro esattamente ciò che desiderano senza dover fare aggiustamenti in corso d’opera o post-rilascio, come è accaduto per lo sfortunato Star Wars: Battlefront II (al momento gratuito con il PlayStation Plus).

Pare che Electronic Arts voglia davvero cambiare mentalità, almeno per questo titolo. Non ci resta che aspettare il 2 ottobre per sapere come andrà davvero. Anche se questo cambio di rotta da parte dell’azienda americana incuriosisce, visto il suo voler andare sempre dritto verso una direzione sola.

Game Legends Stories

ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...