fbpx

Super Cane Magic ZERO – Recensione della pazza avventura di Studio Evil

Da anni migliaia di sviluppatori si sono chiesti cosa sarebbe potuto accadere se un team indipendente avesse deciso di creare un videogioco a...

  • Home
  • Games
  • Recensione
  • Super Cane Magic ZERO – Recensione della pazza avventura di Studio Evil

Da anni migliaia di sviluppatori si sono chiesti cosa sarebbe potuto accadere se un team indipendente avesse deciso di creare un videogioco a forma e misura di un noto YouTuber fumettista. Molti di questi, per paura di un’implosione dell’intero sistema tecnologico ed economico, hanno dichiarato questa pratica proibita e frutto del maligno e, per molto tempo, nessuno ha mai osato opporsi. Ma i ragazzi italiani di Studio Evil, in collaborazione con Simone “Sio” Albrigi – noto ai più per il suo canale YouTube Scottecs – si sono imposti di rompere questo tabù sfidando le leggi dell’universo: quel che ne è nato è Super Cane Magic ZERO, una pazza avventura ricolma di un affascinantissimo umorismo totalmente nonsense. Siete dunque pronti a scoprire di più su quest’opera?Super Cane Magic ZERO

Il mondo di WOTF ha bisogno di te!

Super Cane Magic ZERO ci lancia in un’avventura davvero fuori di testa e, già dall’incipit, si può capire quanto gli sviluppatori si siano divertiti a creare una trama davvero semplice, ma con abbondanti temi nonsense che intrappoleranno il giocatore in un vortice di pazzia e divertimento assoluto. La storia inizia in una terra lontana chiamata Molise, dove viveva Giorgio, un commercialista di Bergamo, ma beh… in realtà questo luogo e questo personaggio nulla centrano con la vera trama del gioco. La vicenda è infatti ambientata nella terra di WOTF, dove vive il Mago Torta, un potentissimo mago in grado di fare magie strepitose… come per esempio fare apparire delle torte, o fare apparire delle torte più grandi. Sfortunatamente, mentre mangiava un’insalata di torta, il Mago Torta starnutì e morì. Purtroppo quando questo accadde il suo cane AAAH! era lì vicino e, a causa della profonda tristezza scaturita dalla morte del padrone, divenne un cane magico. Quest’evento portò però grandi sconvolgimenti nella terra di WOTF: infatti, ogni volta che il cane abbaiava, disastri ambientali e potenti magie devastavano il mondo. Qualcuno deve fermare AAAH!, e quel qualcuno siete voi! Siete dunque pronti a vestire i panni di Coso, il fornaio con il potere del bacon, di Cosa, l’inarrestabile idraulica, di Giancoso, il mago guaritore a dolcetti, o di Annacosa, la potente influencer? La risposta è sì? Allora preparatevi a fare un bel viaggio in prigione! Colpevoli di aver creato un gigantesco cratere con la vostra caduta, verrete immediatamente messi in gattabuia e lì dovrete rimanere per moltissimo tempo! E invece no, internet è fuori uso da diverse settimane e il Presidente della nazione non può certo sopportare un tale disagio: per questo motivo si è dimesso, ma prima ha annullato tutte le leggi. Forti di un’anarchia inaspettata verrete liberati e avrete finalmente la possibilità di compiere il vostro destino!Super Cane Magic ZERO

I cani-bastone magici che sono che sono una cane-bastone che è un cane ma che sono anche un bastone-cane che è un bastone

Super Cane Magic ZERO affianca a una trama tanto sconclusionata quanto divertente, un gameplay piacevole che ben si fonde con i tantissimi elementi GDR presenti nel gioco. Con la sua visuale isometrica, questo action-RPG pare proprio ispirarsi a quel colosso videoludico che è la serie Diablo, anche se ovviamente con le dovute proporzioni. Laddove l’icona Blizzard affrontava con molta serietà un tema importante come l’eterna guerra tra bene e male, Super Cane Magic ZERO affronta questa tematica con molta più leggerezza, cospargendo l’intero mondo di gioco di dolciumi e facendoci affrontare orde di nemici dannatamente carini. Ma proprio come in Diablo, il giocatore è spinto a giocare e rigiocare gli stessi schemi per ottenere equipaggiamento sempre più forte e performante, per guadagnare preziosa esperienza che gli permetterà di acquisire nuovi poteri devastanti. La cura nello sviluppo di quest’opera da parte dei suoi programmatori è palpabile e si palesa fin dai primi minuti di gioco: ogni oggetto possiede modificatori e caratteristiche ben precise che vanno inevitabilmente a influenzare il loro utilizzo sul campo di battaglia e viene inoltre data la possibilità al giocatore di spaziare tra diverse abilità magiche, ognuna suddivisa in rami ben precisi. Badate bene di non giudicare quest’opera dal suo abito caramellato: dolci e squisitezze infatti non renderanno la vostra dipartita meno dolorosa. Questo titolo propone infatti quattro diversi gradi di sfida che permettono al giocatore di scegliere come approcciare a quest’avventura, senza però facilitargli mai troppo l’arduo compito.Super Cane Magic ZERO

Graficamente Super Cane Magic ZERO è totalmente diverso dalla maggior parte delle opere attualmente in commercio: presenta infatti personaggi e oggetti molto stilizzati, ma la sua forza nasce proprio da questo. Con i suoi disegni il fumettista Simone “Sio” Albrigi rapisce il giocatore e lo trasporta in un mondo dove nulla della vita reale ha veramente senso. La colonna sonora, estremamente giocosa, enfatizza poi l’intero mood del gioco e permette all’utente di affrontare ancor più a cuor leggero le oltre 20 ore di cui si compone l’avventura.

Finora abbiamo lodato la modalità single player di quest’opera, ma la verità è che affrontare la modalità storia assieme ad altri amici è decisamente meglio. Quell’alone di monotonia che il singolo giocatore potrebbe provare dopo aver a lungo giocato, svanisce completamente in compagnia di uno o più compari d’avventura che vivacizzano tutto con oggetti lanciati a “caso” e colpi bassi mascherati da errori di valutazione. Se poi l’atmosfera dovesse scaldarsi troppo, basterà fare un salto nell’arena PVP dove i giocatori a squadre, o tutti contro tutti, dovranno darsele di santa ragione. Preparatevi quindi a lanciarvi un gran numero di oggetti in nove diverse arene tutte con regole diverse.Super Cane Magic ZERO

Oh no! AAAH! ha abbaiato ancora!

Ovviamente Super Cane Magic ZERO presenta anche qualche piccolo difetto, tra cui qualche piccolo refuso nei testi e un sistema di puntamento non proprio precisissimo che, se non viene particolarmente evidenziato dall’utilizzo di armi da mischia, si accentua invece quando sfruttiamo armi a distanza per sconfiggere i nostri nemici. Il rischio è quindi quello di sprecare inutilmente mana per sparare contro una minaccia imminente, mancandola invece di pochi millimetri, causando al giocatore qualche fastidio.

Se inoltre volessimo trovare una mancanza, questa risiederebbe nell’impossibilità di effettuare partite multiplayer online. Nel 2019 risulta infatti limitante poter giocare esclusivamente in modalità cooperativa locale, e anche se vi sono programmi esterni che permettono di ovviare a questa problematica, giocare con i propri amici a distanza diventa sicuramente complicato. Dobbiamo però ricordarci che stiamo parlando di un gioco indipendente e che l’implementazione di una modalità multiplayer online richiede un aumento dei costi di produzione, costi che gravano su un piccolo studio. Tuttavia, non è detto che tale feature non possa arrivare in futuro.

Game Legends è alla ricerca di newser per la sezione videogiochi, trovate a questo link maggiori informazioni

Tanti sconti su Eneba!

 – PlayStation Plus da 1 anno a 43,50 €: codice GAMELEGENDSPSP
–  Ricarica da 50€ PSN a 38€: codice GAMELEGENDS50

Recensione
  • Super Cane Magic ZERO
    8.8Voto Finale

    Super Cane Magic ZERO si pone come un action-RPG con visuale isometrica completamente fuori di testa. Dialoghi senza senso, combattimenti divertenti e personaggi davvero buffi catturano come in un vortice il giocatore e lo spingono a continuare l'avventura fino alla fine. Il tutto è condito da centinaia di oggetti unici che cambiano l'aspetto del personaggio e da tantissime abilità diverse tra cui scegliere, ma non fatevi trarre in inganno dalla dolce atmosfera: infatti Super Cane Magic ZERO propone un buon livello di sfida. Ovviamente sono presenti alcuni difetti, ma se analizziamo l'opera in tutta la sua interessa, questi passano in sordina.

    ISCRIVITI ALLA NOSTRA

    Login
    Loading...
    Sign Up

    New membership are not allowed.

    Loading...