fbpx

The Last of Us Parte 2: data mine svela una mappa Battle Royale

Speclizer è un dataminer che si è occupato di The Last of Us Parte 2, scoprendo una mappa battle royale presente all'interno del codice.

  • Home
  • Games
  • News
  • The Last of Us Parte 2: data mine svela una mappa Battle Royale

Un’arena multiplayer Battle Royale potrebbe essere in arrivo su The Last of Us Parte 2? Sebbene non ancora presente, Naughty Dog aveva promesso di inserire una modalità online nel suo capolavoro, ma nulla di ufficiale è più stato detto a riguardo.

Nonostante questo, il lavoro di un dataminer potrebbe aver svelato in anticipo le intenzioni dello studio, scoprendo una mappa non ancora annunciata ma pronta per essere introdotta nel gioco. The Last of Us Parte 2 potrebbe saltare a bordo del treno del Battle Royale.


Lo youtuber e dataminer Speclizer, che si è a lungo dedicato al datamining della famosa avventura post-apocalittica, è andato alla ricerca di file nascosti e ha scoperto una mappa di gioco molto grande nella campagna principale, non ancora utilizzata ma che parrebbe un’arena di Battle Royale. Se fosse così, questo rappresenterebbe un importante cambiamento nel modus operandi di Naughty Dog.

Lo studio potrebbe decidere di seguire le orme di Call of Duty e costruire le proprie mappe destinate al multiplayer  a partire da mappe individuali più piccole. Oltre alla scoperta della mappa, Speclizer ha trovato anche modelli 3D completi per alcune località presenti, come il Motel, la stazione di servizio e il complesso industriale collegato a un porto. Alcune delle location individuate sembrano essere state in parte tratte dalla campagna principale, giocabile in single player.

The Last of Us

Sono stati scoperti anche numerosi oggetti di scena, tra cui un collare, suggerendo alcune possibili presenze nel multiplayer (come i cani). È bene tenere presente, tuttavia, che risorse scoperte tramite datamining come queste non possono essere date per scontate, poiché esiste la possibilità che Naughty Dog abbia cambiato i piani e deciso di non introdurre più la mappa inutilizzata, a favore magari di altre novità.

Tuttavia, prima del lancio di The Last of Us Parte 2, lo studio aveva affermato in un’intervista, in merito al nuovo capolavoro single-player core:

Era nostra intenzione affrontare il multiplayer in The Last of Us Parte 2. Come abbiamo affermato in precedenza, la campagna single-player è di gran lunga il progetto più ambizioso mai intrapreso da Naughty Dog. Quando è iniziato lo sviluppo della modalità Factions, la visione della squadra è cresciuta oltre una modalità aggiuntiva che potrebbe essere inclusa nell’enorme campagna single-player. Volendo supportare entrambe le visioni, abbiamo compiuto la difficile scelta di non includere una modalità online in The Last of Us Parte 2.

Tuttavia, alla fine potrete sperimentare i frutti dell’ambizione del nostro team nell’online, ma non come parte di The Last of Us Parte 2. Quando e dove questo avverrà, non è ancora stato stabilito. Ma state tranquilli, siamo grandi fan di Factions, come il resto della nostra community, e saremo entusiasti di condividere di più quando tutto sarà pronto.

In assenza di indicazioni ufficiali da parte di Naughty Dog, quindi, l’importante scoperta di Speclizer rimane solo un enorme punto interrogativo sul possibile futuro dell’avventura. Nel frattempo si è in attesa della serie TV prodotta da HBO, un possibile successo prima ancora di approdare sugli schermi, e che potrebbe vantare ben 8 stagioni.

Fonte:

Game Legends Stories

Dettagli del Gioco
ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...