fbpx

The Outer Worlds – Guida completa alle armi scientifiche

Finalmente la nostra guida completa su tutte le armi scientifiche presenti in The Outer Worlds, ecco come ottenerle ed utilizzarle.

  • Home
  • Games
  • Guide
  • The Outer Worlds – Guida completa alle armi scientifiche

Torniamo a parlare di The Outer Worlds, il titolo sviluppato dagli autori originali di Fallout, Obsidian Entertainment. Siamo oggi qui con una nuova guida riguardante le interessantissime armi scientifiche, che gli sviluppatori hanno sapientemente inserito e nascosto all’interno del titolo. Queste sono piuttosto importanti, visto che il genere di riferimento di The Outer Worlds è sicuramente lo sparatutto, ed in moltissime situazioni il personaggio è costretto a premere il grilletto. Proprio per questo, vi illustriamo adesso come reperire tutte le armi in questione, spiegandovi ed approfondendo l’utilizzo di ognuna di queste.

Le armi scientifiche hanno la peculiarità di infliggere stati di effetti negativi unici ai nemici, e si configurano come gli oggetti più potenti reperibili in tutta la galassia esplorabile, oltre che da un design sci-fi davvero interessante. Inoltre, bisogna ricordare che aumentando l’abilità scientifica anche la forza di queste salirà a sua volta. Gli armamenti in questione sono in totale ben 5, ed ognuno di essi è ottenibile in una differente località.


Martello Prismatico

The Outer Worlds

Il Martello Prismatico è sicuramente l’armamento scientifico più facile da reperire su tutti, ciononostante è forse il migliore. Ad ogni colpo il maglio è in grado di rilasciare cariche devastanti, che spazzano via i nemici come fossero semplici granelli di sabbia, e ricordiamo che progredendo nel modo corretto all’interno dell’albero delle abilità scientifiche, questo effetto può addirittura venire migliorato. Ovviamente se si affronta un solo nemico la sua utilità è limitata, poiché l’arma è perfetta per gruppi più o meno numerosi di avversari.

Per ottenere il Martello Prismatico bisogna innanzitutto recarsi nella Nave Pionera. L’arma è all’interno di una sala macchine segreta presente nel galeone, che non è per fortuna particolarmente difficile da raggiungere. È sufficiente infatti andare sul lato ovest della nave e scegliere uno di questi passaggi. O si scassina una porta presente dietro diverse scatole impilate, oppure si può trovare un’entrata sul pavimento nell’angolo in alto a sinistra degli alloggi dell’equipaggio. In questo secondo caso bisognerà comunque scassinare una porta, per poi accedere alla sala motori. Il Martello Prismatico si trova in prossimità della scrivania.

Raggio restringente di Phineas

The Outer Worlds

Purtroppo il Raggio restringente di Phineas non è un’arma chissà quanto utile. Fa sicuramente piacere averlo nell’inventario, in quanto l’utilizzo è fondamentalmente piuttosto divertente, nonostante non particolarmente efficace. Attraverso quest’arma è possibile infliggere lievi danni ai nemici mentre questi vengono rimpiccioliti, ma è necessario continuare a sparare affinché l’effetto continui, e quando si ha più di un avversario davanti tutto questo risulta impossibile.

Per iniziare la ricerca del Raggio restringente di Phineas bisogna prima recarsi su Terra 2 e prendere il regolatore di potenza per la propria astronave. Subito dopo è sufficiente andare da Phineas, per notare che l’arma in questione è in bella vista proprio su un tavolo davanti a lui, quasi come stesse chiedendo di essere raccolta.

Rearranger Mandibolare

La seconda arma scientifica a distanza ravvicinata è il Rearranger Mandibolare. Ogni colpo di quest’ultima congela sempre di più i bersagli, rallentandoli, fino alla completa ipotermia. Ovviamente non è pensata per grandi gruppi di nemici, visto che è necessario focalizzarsi su un singolo per ottenere la massima utilità da quest’arma.

Per ottenere il Rearranger Mandibolare il primo passo da compiere è ottenere la cartuccia di estrazione da Gladis sulla Nave Pioniera. Dopo aver lasciato Terra 2 vi sarà possibile raggiungere Scylla, il luogo che vi serve. Non sarà poi necessario far altro se non seguire sulla mappa la missione specifica dell’oggetto acquistato. Appena si arriva all’avamposto basta guardare il terreno, è impossibile non notare una cassaforte, dov’è nascosta l’arma.

Raggio del controllo della mente

Nonostante il rumore incredibilmente fastidioso che emette quando la si usa, quest’arma è sicuramente la più divertente ed è anche piuttosto forte. Attraverso l’utilizzo del Raggio del controllo della mente è possibile mettere tutti i nemici uno contro l’altro. I danni che questi si infliggono sono ingenti, e l’arma si configura quindi come davvero potente… ed esilarante.

Per ottenere il Raggio del controllo della mente bisogna recarsi da Duncan nel Fallbook su Monarch ed acquistare anche questa volta un oggetto, il solito Datapad. Spostandosi in un laboratorio abbandonato a Cascadia sarete vicini all’arma scientifica. Nella camera finale di questo troverete l’arma sul tavolo, pronta a far combattere intere schiere di avversari tra di loro.

Pistola Gloop

La Pistola Gloop è l’ultimo dei cinque oggetti scientifici presenti all’interno di The Outer Worlds. Attraverso questa è possibile infliggere danni elettrici che si spargono tra i nemici, facendoli anche lievitare in aria contro la loro volontà.

Per ottenere la Pistola Gloop dovrete parlare con Duncan, come avete fatto per il Raggio del controllo della mente, e potrete acquistare un ennesimo Datapad. Una volta seguito l’obiettivo si giunge ad un centro di ricerca, dove per ottenere l’arma scientifica è necessario hackerare un terminale o rispondere ai tre quesiti proposti. Possiamo dirvi che vi basterà dare le risposte più strane che troverete, e l’oggetto sarà consecutivamente vostro.

Siete riusciti a prendere tutte le armi scientifiche? Fatecelo sapere nei commenti, nel mentre noi vi rimandiamo alla guida sui Tre Manuali d’ingegneria in The Outer Worlds presente nell’apposita sezione dedicata sul nostro sito.

Game Legends Stories

ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...