fbpx

TramSim – Recensione, in giro per le strade di Vienna

Pronti a vestire i panni di un tramviere austriaco

A partire dal 29 ottobre, il mercato videoludico si è arricchito con un nuovo titolo di genere simulativo, parliamo appunto di TramSim, l’ultimo lavoro sviluppato da ViewApp e pubblicato da Aerosoft GmbH, che ci consente di immergerci nei panni di un tramviere austriaco e di percorrere strade e fermate di una linea tramviaria di Vienna. Dopo aver provato questo titolo per PC non abbiamo potuto che chiederci in che modo il gioco riuscirà ad evolversi nel corso del tempo, ad esempio con la presenza di DLC non ancora annunciati. Fatto sta che, dopo aver messo mano sull’attuale versione completa del prodotto, siamo qui per parlarvi della nostra prova approfondita dell’opera.

Trattandosi quindi di un simulatore, è bene precisare che le esperienze ludiche messe a disposizione del giocatore non sono poi particolarmente varie (non stiamo appunto parlando di un titolo di azione o avventura) ed è quindi scontato dire che, a lungo andare, potrebbe rivelarsi ripetitivo e monotono (anche per alcuni aspetti che andremo ad analizzare nelle prossime righe).

Muoviamo i primi passi su TramSim

Una volta avviato TramSim sul nostro computer, ci troveremo di fronte (solamente per la prima volta) a un video illustrativo, atto a spiegare come muovere i primi passi nella selezione della nostra tratta, dalle modalità dei passeggeri all’arrivo. Dopo aver mosso questi primi passi, semplici e intuitivi a primo impatto, possiamo notare che, per quanto riguarda la selezione dei passeggeri, è possibile scegliere se giocare con la “Covid mode” attiva (noteremo quindi che questi indosseranno una mascherina) oppure no. Questo può essere ritenuto un fattore aggiuntivo interessante, che cerca di far immedesimare maggiormente il giocatore in un’esperienza simulativa a 360 gradi.

Dopo aver impostato la nostra tratta e scelto le modalità di gioco che ci accompagneranno durante la nostra esperienza simulativa, ci troveremo all’interno della cabina di comando, con una console piena di pulsanti di fronte a noi. La maggior parte di questi tasti, una volta premuti, servirà per compiere determinate azioni in gioco (come ad esempio l’apertura e la chiusura delle porte o l’accensione e lo spegnimento delle luci del nostro tram). Qui però, si presenta un primo difetto, alcuni comandi non svolgono alcuna tipologia di azione in gioco, rivelandosi quindi inutili per il corso della tratta e risultando solamente utili come fattore estetico.

TramSim

A livello grafico il titolo offre alcuni scorci ben riusciti, possiamo quindi definire piacevole girare per le strade di Vienna e scorgere palazzi e paesaggi con ottimi dettagli grafici. Purtroppo però, sono presenti ancora molti bug, alcuni dei più rilevanti riguardano appunto gli npc che si fermano davanti al tram (una volta arrivato alla fermata) e, per qualche motivo, decidono di non salire, iniziando a camminare su e giù per la banchina. Un altro problema non di certo indifferente concerne i veicoli che si immettono nella corsia del tram, lasciando quindi il giocatore nel beneficio del dubbio se andrà a scontrarsi con questi oppure no.

Analizzando il tutorial, bisogna precisare che è composto da una serie di video illustrativi che spiega (e non permette nel mentre al giocatore di interagire) l’utilizzo dei vari comandi e delle varie meccaniche di gioco. Questo comporta quindi, nelle prime fasi di gioco, la necessità di dover mettere in pausa la propria partita per andare a informarsi nuovamente su quella che è la lista effettiva dei comandi. Un’ulteriore pecca è che tutte le scritte presenti sulla console di TramSim sono in tedesco e, a meno che non si disponga di un’ottima conoscenza della lingua, sarà molto difficile capire in un primo momento che azione andrà a svolgere ogni pulsante.

Tutti in carrozza

Al momento abbiamo una porzione della città di Vienna, la rappresentazione della linea 1 e i relativi tram “Flexity”, i più recenti e moderni di cui dispone la capitale austriaca. Ovviamente il lavoro per ricreare tutte le mappe in 3D non è affatto poco e quindi, la scelta dello sviluppatore di cominciare con una sola linea, potrebbe rivelarsi la scelta più adatta da mettere in atto. Ovviamente il titolo necessita di varie revisioni per poter correggere tutti i bug presenti e, niente esclude il fatto che, in futuro, sarà possibile girare su più linee tramviarie o addirittura espandere la propria carriera con dei contenuti aggiuntivi (DLC) che porteranno i giocatori non solo all’interno della città di Vienna, ma anche in altre città austriache.

Lo smartphone Realme 7 5G è disponibile su Amazon a un prezzo scontato.

Consigliato anche il processore Intel Core i9-10900F, ecco il link per acquistarlo a un ottimo prezzo.

Recensione
  • TramSim
    6.3Voto Finale

    Il modernissimo simulatore di tram, TramSim, ci consente di immergerci nei panni di un tramviere e di percorrere le strade di una linea tramviaria di Vienna, esplorando inoltre i paesaggi e le strade della capitale Austriaca.


    ISCRIVITI ALLA NOSTRA

    Login
    Loading...
    Sign Up

    New membership are not allowed.

    Loading...