fbpx

Venice – Recensione, alla conquista del canale di Venezia

Oggi vi presentiamo la recensione di Venice, un nuovo gioco da tavolo ambientato in una Venezia del 1500 dove sarete dei gondolieri imprenditori.

Nonostante al giorno d’oggi il lavoro del gondoliere sia stato molto ridimensionato nelle mansioni richieste, 500 anni fa aveva decisamente più compiti da svolgere, soprattutto per quanto riguarda il trasporto merci lungo i vari canali che percorrono Venezia. In Venice dovrete interpretare esattamente un mercante che, tramite le sue gondole e gondolieri, dovrà far prosperare il proprio commercio e diventare la persona più influente della città, ma andiamo ora a vederne la recensione.

La vita del gondoliere è piena di intrighi

Come prima cosa va preparato il tavolo: una volta posizionata la plancia di gioco andranno anche sistemati randomicamente i vari edifici principali, che serviranno per la raccolta di materiali e scambi durante la partita. A questo punto ogni giocatore ottiene 6 monete e pesca tre carte dal mazzo delle missioni – che varierà in base al numero di giocatori presenti – ma ne sceglierà solamente 2 da poter seguire contemporaneamente. I giocatori successivi al primo riceveranno 2 monete extra. Si passa poi al posizionamento delle proprie gondole sulla mappa, a turno una per volta, e la partita a questo punto può finalmente iniziare.


In Venice, durante il proprio turno ogni giocatore può compiere determinate azioni:

  • giocare una carta influenza: queste carte possono avere vari effetti, dalla promozione degli assistenti, alla rimozione del livello di Intrigo. Normalmente non le avrete mai di primo turno, ma potranno essere ottenute tramite l’avanzamento negli edifici oppure completando missioni.
  • spostare un gondoliere tra le proprie gondole: ogni turno sarà possibile spostare il vostro personaggio tra le due imbarcazioni per poter decidere quale sarà quella attiva durante il turno. Da notare che, sebbene lo spostamento sia gratuito, se deciderete di lasciarlo lì dove si trova dovrete pagare 3 monete.
  • far muovere la gondola: ovviamente potrete spostare anche il vostro mezzo attraverso il canale (uno spostamento è sempre obbligatorio, la gondola non può rimanere ferma sul posto). La prima mossa sarà totalmente gratuita, mentre ognuna di quelle successive costerà monete, la cui quantità è segnata individualmente su ogni parte di canale. È doveroso precisare che non è possibile ripercorrere una stessa tratta durante lo stesso turno, dovrete aspettare il successivo. C’è inoltre una condizione diversa qualora dovreste passare sotto un ponte, ma la considereremo più avanti.
  • attraccare in un molo: stare in prossimità di un edificio vi permetterà di posizionare un vostro assistente sopra la sua prima casella in alto (se è già presente un assistente di un altro giocatore questo verrà spostato di una casella, facendolo avanzare di posizione). Da notare che il primo a inserire tutti gli assistenti sopra un edificio otterrà 10 punti vittoria (che come immaginerete vi serviranno a fine partita). In base a dove sarà posizionato vi darà accesso a delle ricompense, che possono andare dalla semplice raccolta materiali, i cubetti colorati che vi serviranno per completare la missione (ne potrete tenere contemporaneamente massimo 5 per gondola), a altre combo in cui potrete scambiare merci per soldi, o viceversa, o ottenere ulteriori bonus, come per esempio punti Consiglio, che servono per terminare la partita.
  • completare una missione: se attraccati all’edificio giusto potrete decidere di completare una missione pagando i materiali richiesti. Questo vi consentirà di ricevere punti vittoria, monete e l’effetto peculiare della vostra missione, da inserire permanentemente sotto la vostra scheda, con un massimo di 3 contemporaneamente.

Venice

A Venezia c’è troppo traffico

Se due gondole si ritrovano ad attraversare lo stesso punto del canale possono avvenire due situazioni: se l’altra imbarcazione è alleata allora avrete la possibilità di scambiare merci da una all’altra, mentre se fosse avversaria verrete messi di fronte ad una scelta, pagare una pergamena, oppure ottenere un intrigo. Un’altra situazione in cui vi ritroverete di fronte ad una doppia possibilità sarà quando dovrete passare sotto un ponte: non pagherete alcuna moneta per il passaggio ma, in base all’appartenenza della struttura, possono presentarsi due situazioni: se il ponte fosse vostro otterrete una moneta, mentre se fosse avversario otterrete un intrigo. I ponti sono ottenibili tramite l’avanzamento degli assistenti nei vari edifici.

Una partita di Venice può terminare sostanzialmente in due modi: raggiungendo il limite di punti Consiglio o terminando il mazzo delle missioni, in entrambi i casi avrete comunque a disposizione due turni ulteriori per cercare di racimolare gli ultimi punti. A questo punto il giocatore con più livello di Intrigo viene automaticamente eliminato, impedendogli di partecipare al conteggio finale, mentre gli altri ottengono punti vittoria in base alla loro posizione nel Consiglio e agli assistenti utilizzati durante la partita. State quindi sempre molto attenti a non tirare troppo la corda con l’Intrigo.

Venice

Dettagli tecnici su Venice e conclusioni di recensione

Mentre preparavamo la recensione, abbiamo calcolato che una partita su Venice, che ricordiamo in Italia è stato edito da Giochix, in media dura 20-25 minuti circa, e può essere giocato da 1 a 5 giocatori contemporaneamente. Il gioco, per quanto possa risultare un po’ difficile da capire agli inizi, e con troppe meccaniche particolari, è facilmente inquadrabile una volta fatta la prima partita, permettendo di apprendere tutte le regole molto rapidamente. Tutti i pezzi sono di buona qualità, sia i pezzi di cartone, che i vari personaggi e token di legno. Purtroppo però il gioco soffre di una mappa oggettivamente piccola per la grandezza delle gondole, portando talvolta a delle situazioni un po’ spiacevoli in cui le varie gondole andrebbero impilate – azione che vi sconsigliamo di fare dal momento che non si incastrano granché bene e rischiate di far cadere tutti i pezzi.

Vi suggeriamo piuttosto di affiancarle, magari prendendo anche una parte di mappa esterna al canale, dal momento che, per quanto magari possa risultare scomodo, vi impedirà di rovesciare i vari materiali e gondolieri, prevenendovi molta frustrazione. Il gioco nel complesso è molto carino e stimolante anche dal punto di vista della competitività, dimostrandosi ottimo sia per i casual gamer, sia per per chi invece è un po’ più esperto. Se invece foste interessati ad un titolo molto più complesso e competitivo vi consigliamo di leggere la nostra recensione di Lawyer Up, un gioco da tavolo in cui interpreterete un avvocato in un’area di tribunale americana.

Game Legends Stories

Recensione
  • Venice
    7.8Voto Finale

    Venice è un gioco molto interessante e con delle meccaniche particolari che lo rendono appetibile sia per i giocatori meno esperti, grazie a delle regole di base che sono facilmente intuibili dopo la prima partita, sia per coloro che cercano un po' di sfida, grazie alle meccaniche più avanzate. Tutti i componenti sono buoni, ma peccato per una mappa piccola per la grandezza delle gondole, che talvolta impedisce un passaggio fluido dei vari pezzi sulla plancia di gioco.

    ISCRIVITI ALLA NOSTRA

    Login
    Loading...
    Sign Up

    New membership are not allowed.

    Loading...