fbpx

WRC 9 – Recensione, il campionato ufficiale rally approda su Nintendo Switch

WRC 9 non riesce a dare il massimo su Nintendo Switch, anche se giocare in portatile è interessante, ecco la nostra recensione del gioco sulla

  • Home
  • Games
  • Recensione
  • WRC 9 – Recensione, il campionato ufficiale rally approda su Nintendo Switch

Finalmente WRC 9 arriva anche su next-gen e Nintendo Switch. Dopo averlo recensito per PlayStation 4, abbiamo avuto l’opportunità di mettere le mani sul titolo di Kylotonn Games e pubblicato da Nacon nella sua versione Nintendo Switch. Nonostante alcune imperfezioni dal punto di vista grafico e gamaplay, possiamo affermare che non è un titolo deludente. Almeno non troppo. Scopriamo come si comporta WRC 9 nella sua versione Nintendo Switch nella nostra recensione, tra gioie e dolori.

Ogni errore è fatale

Per coloro che non sanno nulla di questo mondo: WRC 9 è l’ultima edizione del gioco ufficiale dedicato al World Rally Championship. Infatti include i tracciati ufficiali della competizione, una modalità carriera, una single player con rally singoli, e una dedicata alla storia del torneo. Il primo impatto con la versione Nintendo Switch di WRC 9 non è dei migliori. Sì, perché nonostante le ore spese in racing game da chi vi scrive, i movimenti dell’auto di primo acchito possono risultare leggermente goffi, infatti basta davvero un minimo errore per uscire fuori strada. La cosa si aggrava nel momento in cui si hanno curve a gomito o tornanti dopo un rettilineo, momento in cui la nostra macchina da corsa si troverà al massimo della velocità. Il problema è che a differenza di molti altri giochi in cui il circuito è chiuso da muretti, nel caso del rally si va direttamente giù dalla collina con tanto di penalità, quindi recuperare diventa praticamente impossibile.

Dunque tanto vale ricominciare da zero. È davvero complicato trovare il perfetto equilibrio per avere un ottimo andamento di gara, un buon tempo e divertimento. A rendere il tutto ancora più frustrante arrivano purtroppo i tempi di caricamento, tanto lunghi che certe volte paiono infiniti. Questo capita sia sulla versione ibrida di Switch, sia sulla controparte esclusivamente portatile, un vero peccato.

wrc 9

Uno dei fattori maggiori per quanto riguarda il feeling quando si utilizza Nintendo Switch per giocare un titolo del genere è proprio la sensazione che si ha mentre si guida. Per fare una comparazione molto semplice, sembra di star giocando a un WRC 9 versione arcade e non simulativa. Mentre, per esempio, con il DualSense e l’implementazione del feedback aptico, le cose potrebbero essere decisamente diverse. Inoltre, la mancanza di vibrazione nel caso di Nintendo Switch Lite non riesce a dare la sensazione di urgenza e di tremolio dell’auto quando si sta sfrecciando su un percorso non in asfalto.

Ovviamente, il lato positivo di avere WRC 9 disponibile sulla console Nintendo è la sua versatilità. Sì, perché alla fine possiamo toglierla dal suo dock e fare una partita al racing game prima di andare a dormire o mentre siamo fuori. Alla fine, dopo essersi abituati a come prendere bene le curve e immergendosi nella situazione, WRC 9 riesce a dare al giocatore una fantastica sensazione di potenza e controllo. Ma per arrivare a questo bisogna avere già un bel po’ di ore sulle spalle, il che significa superare quell’enorme muro di frustrazione che il titolo di Nacon dà inesorabilmente.

La gestione della squadra è rimasta praticamente uguale, non ci sono stati miglioramenti o peggioramenti. Dunque, come già abbiamo detto per la recensione su PlayStation 4, è molto complicata, soprattutto nel caso in cui non sappiate nulla del mondo rallystico. Se vi intendete di motori, avete già qualche possibilità in più di creare uno dei migliori team in circolazione, creando la squadra gestendo i Punti Abilità che possono essere spesi in vari rami, un po’ come succede in F1 2020 o assumendo personale d’elite. Inoltre, potrete anche portare all’interno del vostro team alcune figure che possono svoltare il modo in cui ci si approccia a un circuito. Basti pensare ad esempio al meteorologo, che potrebbe dare informazioni vitali sul tempo atmosferico, così da mettere le gomme giuste o sapere in anticipo che l’approccio al tracciato dovrà essere diverso.

wrc 9

Ovviamente, insieme a noi avremo anche l’immancabile navigatore (spesso chiamato anche co-pilota), che ci indicherà dove andare. Il problema è che nel caso in cui non sappiate cosa significhino le sue parole, vi ritroverete nel caos più assoluto. Sarebbe stato utile un tutorial più esplicativo delle meccaniche del rally, così da non trovarsi di fronte ad un altro muro in WRC 9.

Auto scintillanti in paesaggi deludenti

Partiamo subito col dire che WRC 9 potrebbe riportarci indietro nel tempo, per quanto riguarda l’aspetto grafico. Il problema è che non solo si tratterebbe di un viaggio a metà, ma anche non voluto. Nel dettaglio, le texture di tutto il mondo che ci circonderà sono davvero mal create, inoltre, ci sono una serie pop-up mentre si sta correndo con l’auto, e gli arbusti colpiti accidentalmente invece di distruggersi o spostarsi semplicemente scompaiono nel nulla. Questo rende tutto poco realistico e sgradevole alla vista. Anche le ombre sono particolari, perché non ci saranno a meno che non vi ritroverete vicini a un checkpoint o ad altri elementi molto vicini al ciglio della strada. L’altra faccia della medaglia sono fortunatamente le auto, davvero ben realizzate e con molti dettagli al seguito, ulteriore prova che il team si è concentrata più sull’esperienza che sul resto.

Per l’audio non c’è niente da dire, soprattutto se giocato con le cuffie riesce a dare quel minimo d’immersione che manca per via della grafica e dei problemi del gameplay già spiegati. Un vero peccato perché sembra ben realizzato sui dettagli, mentre hanno lasciato il macro a sé stesso.

 

Ad ora l’acquisto di WRC 9 per Nintendo Switch è consigliato solo nel caso in cui non abbiate nessun altro metodo per recuperarlo, o se le vostre possibilità di giocare si riducano allo stare fuori casa. In caso contrario non possiamo fare altro che consigliarvi l’acquisto della sua versione per home console, soprattutto nel caso in cui disponiate di una piattaforma di nona generazione. Al momento WRC 9 per Nintendo Switch è disponibile al prezzo di 49,99 euro.

Disponibile il PlayStation Plus da 1 anno a 43,50 €: cliccate qui per acquistarlo e usate il codice GAMELEGENDSPSP!

Potete anche acquistare una ricarica da 50€ per il PlayStation Store a 38€! Ecco il link per l’acquisto, ricordatevi di utilizzare il codice GAMELEGENDS50.

Recensione
  • WRC 9
    6Voto Finale

    La versione per Nintendo Switch di WRC 9 non riesce a tenere alte le aspettative del titolo dedicato al World Rally Championship. I tantissimi difetti grafici, ma soprattutto di gameplay rendono l'esperienza frustrante, specialmente nelle prime ore di gioco. Nonostante sia un titolo valido che ha del potenziale, tutte le problematiche presenti non gli permettono di aggiudicarsi più della mera sufficienza. Sì, perché alla fine non è il gioco ad adeguarsi alla console, ma il giocatore ad abituarsi al titolo.

    ISCRIVITI ALLA NOSTRA

    Login
    Loading...
    Sign Up

    New membership are not allowed.

    Loading...