Il Blue Screen of Death: ecco come muore un Nintendo Switch

Sappiamo bene come le console da videogiochi non siano esenti da possibili difetti di fabbrica, problemi capaci di far morire la nostra fiammante e nuova piattaforma di gioco in poco tempo, facendo disperare tutti i nuovi acquirenti. Dopo il Red Ring of Death di Xbox e lo Yellow Led of Death di PlayStation 3, arriva a completare la tricromia primaria il Blue Screen of Death.

E’ successo ad un utente che, dopo aver giocato per un po’ di tempo a The Legend of Zelda: Breath of the Wild, ha iniziato a sentire all’improvviso un rumore strano: solo riavviando, purtroppo, lo schermo è diventato di un blu fisso, rendendo incapace ogni tipo di azione. Fortunatamente, la garanzia dovrebbe coprire senza problema alcuni questo difetto, un po’ come successe anche per le vecchie console: niente soldi buttati quindi, ma molto probabilmente l’utente dovrà separarsi dal suo gioiellino per almeno 2 settimane, nel peggiore dei casi anche 1 mese intero.

Tags:

  • Simone "Leon" Lelli

    Tuttologo videoludico, questo lo porta costantemente a non avere un euro in tasca. Nato con un Gameboy, cresciuto con una PlayStation 2, è alla disperata ricerca di tempo per giocare. Hobby preferito: rompere le scatole ai suoi amici con scelte esistenziali. Del tipo lo compro o non lo compro?

  • Show Comments (0)

You May Also Like

Novità sulle gare Pokemon!

Una caratteristica molto apprezzata negli originali Pokemon Rubino e Zaffiro furono le gare Pokemon, ...

Deals with Gold

High Moon Studios sta sviluppando Destiny 2?

Kotaku ha sganciato una nuova bomba mediatica riguardante il futuro di Destiny! Stando al noto ...

Trailer di lancio: Daylight

Ecco a voi, mianiaci del gaming, il video di lancio di Daylight! Atlus ha ...