girlboss

GirlBoss: Anteprima della nuova serie Netflix

La più grande applicazione streaming del mondo, Netflix, poco più di un anno fa (esattamente nel febbraio del 2016) aveva richiesto la possibilità di creare una serie televisiva tratta dall’autobiografia di Sophia Amoruso. Finalmente proprio il prossimo 21 aprile 2017 arriverà sulle nostre piattaforme e device GirlBoss. La società americana sembra essersi infiammata molto con la storia della nota Amoruso, tanto da accelerare di molto i tempi nel girare la nuova serie creata da Kay Cannon. Nel giugno del 2016, venne scritturata Britt Robertson come attrice protagonista, e da lì a poco iniziarono le riprese di quella che possiamo definire una nuova elettrizzante “serie televisiva rosa”.girlbossSophia Amoruso nasce il 20 aprile del 1984, e cresciuta in una famiglia umile la ragazza dimostra sin da subito di essere spigliata e molto sveglia, nonostante la diagnosi di depressione e deficit dell’apprendimento che la porterà ad allontanarsi dagli studi prematuramente. Non solo, questo la ha condotta anche a vivere in strada, dove per sopravvivere ha dovuto imparare piccoli espedienti, tanto da finire a rovistare nei cassonetti della spazzatura. Nonostante questo la voglia di crescere ed imporsi nella vita sembrano non venir mai meno, fino a quando arrivata alla soglia dei 22 anni (e soprattutto ai limiti delle forze) si rassegna e decide di trovarsi un lavoro semplice ed onesto. Le finanze della giovane ribelle però scarseggiano, e per questo si ritrova a vendere alcuni dei vestiti vintage a lei più cari su eBay. E’ proprio così che le fortune della giovane Amoruso ebbero inizio: grazie ad un’asta andata oltre le sue immaginazioni, e che la spinse ad investire, ha trovato il modo di creare un’azienda on-line che oggi fattura quasi 100 milioni l’anno e conta la bellezza di 350 dipendenti, la Nasty Gal. Ma facciamo un passo indietro. Dopo il successo di questa prima asta, la giovane ragazza decide di “abbandonare il lavoro”, per crescere e puntare fortemente sulla sua persona, diventando quella che a molti piace definire “imprenditrice di sé stessa”. Questo, le è stato possibile concentrandosi sulle sue doti e  le sue passioni, come la già citata moda vintage. Spinta da un libro rubato che le spiega come fare soldi, Sophia inizia a girare i negozi più piccoli e inusuali della città, alla ricerca di veri e propri affari. Lo scopo, ovviamente comprare per poi rivendere! Il primo vero investimento della giovane imprenditrice si consuma durante un’asta organizzata nella casa di un’anziana signora. In questa occasione Sophia trova diversi capi vintage, perfetti e pronti per essere rivenduti on-line, tanto da diventare la base di lancio dell’impero della giovane imprenditrice. Sophia Amoruso conquista il mondo del commercio, percorrendo una strada lunga piena di “momenti up” e “momenti down”, ma che le hanno consentito di arrivare ad essere definita dal New York Times la “Cinderella del Tech”, oltre ad essere inserita nel 2016 tra le self-made women più ricche d’America e le Millennials con una marcia in più dalla nota rivista Forbes.

Netflix ci propone una serie elettrica, piena di battute e carica di humor, capace in ogni caso di darci molti spunti per riflettere e pensare, non solo su alcuni valori della vita come la famiglia ed il lavoro, ma anche sulla consapevolezza di noi stessi (visto che seppur lanciata verso il successo, l’imprenditrice ha subito momenti difficili durante i quali ha dovuto sapersi riadattare e reinventare per trovare il modo di riemergere). La nuova serie televisiva tutta al femminile, è però consigliata anche ai maschietti, in particolare perché la storia di Sophia Amoruso non si adatta al solo genere femminile, ma comprende l’intera generazione del nuovo millennio: il grande successo raggiunto dall’imprenditrice americana può insegnare a chiunque che a volte nella vita è importante seguire le proprie ispirazioni se si vogliono raggiungere i propri sogni e le proprie ambizioni.

GirlBoss, è una serie turbolenta, e noi dopo aver avuto la possibilità di seguire in anteprima le quattro puntate di apertura, non vediamo l’ora di proseguire la storia di Sophia Amoruso e di scoprirne gli svolgimenti. Vi ricordiamo che uscirà il prossimo 21 aprile 2016, e che ha un cast di attori di tutto rispetto:

  • Sophia, interpretata da Britt Robertson
  • Annie, interpretata da Ellie Reed
  • Dax, interpretato da Alphonso McAuley
  • Shane, interpretato da Johnny Simmons
  • Jay, interpretato da Dean Norris

Dopo questa piccola anteprima speriamo di aver suscitato in voi una grande curiosità, e per non lasciarvi a bocca asciutta vi proponiamo il trailer di presentazione qui in basso. Buona visione con GirlBoss!

Tags:

  • Alessio "Red" Cialli

    Eclettico personaggio, ha iniziato la sua carriera videoludica con un Commodore 64. Si consacra nei titoli Platform, Stealth e GDR. Titolo preferito: Alex Kidd in Miracle World "Sega Master System", gioco più vecchio di lui!

  • Show Comments (0)