Good Omens - Recensione della serie tratta dal libro omonimo di Gaiman e Pratchett

Good Omens – Recensione della serie tratta dal libro omonimo di Gaiman e Pratchett

2018. L’Apocalisse è in arrivo. Gli Angeli del Paradiso e i Demoni dell’Inferno sono pronti a darsi battaglia su ciò che resterà...

  • Home
  • Movie
  • Recensione
  • Good Omens – Recensione della serie tratta dal libro omonimo di Gaiman e Pratchett
  BREAKING
Call of Duty continuerà a uscire su PlayStation? Phil Spencer fa chiarezza
Life is Strange: Remastered Collection rinviato per Nintendo Switch
PlayStation: Wrap-Up, come vedere le statistiche del 2021
Ghostwire Tokyo: il PlayStation Store avrebbe svelato la data d’uscita
FIFA 22: rivelato il Team of the Year
Phil Spencer svela le IP a cui è interessato dopo l’acquisizione di Acrtivision Blizzard
Pokémon GO: scoperto un glitch degli scambi, Niantic prende provvedimenti
Future Games Show: rivelata la data ufficiale dello showcase
WWE 2K22 ritorna con Rey Misterio in copertina, trailer e data d’uscita
God of War per PC gira già su Steam Deck, arriva il primo screen
Activision Blizzard: parla Sony, fra accordi ed esclusive Xbox
Nintendo Switch: cosa cambia con l’aggiornamento 1.3.2.1
GTA Remastered Trilogy, il CEO di Take-Two minimizza i problemi tecnici
Pokémon diventa un FPS, fan realizzano un gioco brutale
The Wolf Among Us 2: prime foto, ecco come Telltale si è ripresa dal crollo
Fortnite: leak avrebbe rivelato le skin di Hawkeye
FIFA 22: cosa cambia l’aggiornamento 1.16 su FUT e sul gameplay
Activision Blizzard: il CEO pensò di acquistare dei siti di notizie videoludiche
Dying Light 2 rinviato su Nintendo Switch, è ufficiale
Horizon Forbidden West: nuovo trailer e dettagli sulla storia
Next
Prev

2018. L’Apocalisse è in arrivo. Gli Angeli del Paradiso e i Demoni dell’Inferno sono pronti a darsi battaglia su ciò che resterà della terra dopo l’Armageddon. Il pacato angelo Aziraphale (Michael Sheen) e l’irriverente demone Crowley (David Tennant), segretamente amici dai tempi dell’Eden e amanti dell’Uomo delle sue opere, sono intenzionati a evitare la fine del mondo e l’ascesa dell’Anticristo.

Tratto dal romanzo omonimo scritto a quattro mani da Neil Gaiman e Terry Pratchett, due dei più particolari e amati autori della narrativa fantastica, Good Omens contiene esattamente tutto ciò che c’era da aspettarsi da una collaborazione di due autori tanto illustri: le numerosi allusioni, i pastiche di generi e personaggi della letteratura e del mito, marchio di fabbrica della produzione di Gaiman (Sandman, Stardust e Coraline)e l’irriverente senso dell’umorismo in salsa fantasy di Terry Pratchett (autore della Saga del Mondo Disco, venuto a mancare nel 2015).

La chiave di volta su cui la serie si regge è innegabilmente la chimica tra i due attori protagonisti, complementari e autentici, un angelo simil posh con un invidiabile appetito e un angelo iper sarcastico con l’amore della sua adorata macchina e della musica dei Queen. Due attori di razza che gravitano al centro di un cast sicuramente sontuoso: da Jon Hamm nel ruolo di un Arcangelo Gabriele stile yuppie a Miranda Richardson nel ruolo di una sedicente sensitiva/dominatrix, oltre ai numerosi e preziosi cameo che arricchiscono questa breve serie Amazon Prime (appena sei episodi). Un caleidoscopio di personaggi unici e irresistibili.

I più attenti amanti dello humor inglese non potranno non scovare i numerosi riferimenti ai film indimenticabili dei Monty Python, da Life of Brian fino a Monthy Python e il Santo Graal, un umorismo talmente irriverente da risultare drammatico nella sua arida visione di un mondo, come l’Inghilterra di Good Omens, destinata al collasso ben prima della minaccia della fine del mondo. Un vero peccato che l’adattamento cinematografico del libro da parte di Terry Gilliam non abbia mai visto la luce, visto l’umorismo caustico del regista e la sua lunga collaborazione con i Python. Una combinazione evidentemente troppo perfetta per essere realizzata.

Good Omens è una serie a doppio (ma che dico? Anche triplo, quadruplo…) strato: un po’commedia degli errori, un po’ disaster movie a tinte fantasy. Ma anche una buddy comedy deliziosa, una satira horror e un musical a tinte underground. C’è tanto per tutti in questa piccola originalissima serie. Forse anche troppo, ma che importa? E’ pur sempre la fine del mondo. O tutto o niente.

Game Legends Stories

Recensione
  • Good Omens
    8.5Voto Finale

    Un po' commedia alla Monty Python, un po' disaster movie a tinte fantasy, ma soprattutto una deliziosa buddy comedy con due protagonisti dalla innegabile chimica, Good Omens è un'ambrosia da gustare tutta d'un fiato.

    Trending
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA

    Login
    Loading...
    Sign Up

    New membership are not allowed.

    Loading...