Majestic - Provato il card game di MoonWolf Entertainment

Majestic – Provato il card game di MoonWolf Entertainment

Ebbene, il tempo è giunto: ci siamo addentrati in un’affollata locanda in periferia dove, alla luce di una lanterna, abbiamo sfidato un...


Ebbene, il tempo è giunto: ci siamo addentrati in un’affollata locanda in periferia dove, alla luce di una lanterna, abbiamo sfidato un avversario in Majestic: The Card Game, titolo sviluppato dallo studio indie italiano MoonWolf Entertainment. Volete sapere com’è andata? Offriteci un calice di birra e sedete accanto a noi… Una storia vi attende!

Dunque, partiamo dal principio. MoonWolf Entertainment è composta da 2 CEO – Lead Designer, Enrico Fedoni e Dario Ferracci, il cui lavoro è reso possibile grazie alla presenza del Game Developer Enrico Cempanari e dal WEB Developer Alfonso M. Marzano. MoonWolf è un team professionale PUBG basato in Italia, fondato da Moonryde e WolfilLupo nel 2018. La società è attualmente impegnata nello sviluppo di un inedito Card Game, ispirato al Triple Triad di Final Fantasy VIII, intitolato “Majestic: The Card Game”. Lo abbiamo provato, e ci è piaciuto!

Majestic è basato su una griglia 3×3 e le carte, di forma quadrata, presentano ben quattro differenti valori di attacco, uno per lato. Lo scopo del gioco è quello di conquistare il maggior numero di zone possibili. Per conquistare le creature del vostro sfidante, dovrete posizionare strategicamente ogni carta nella griglia, facendo in modo che la vostra carta possegga un valore di attacco più alto rispetto a quello della carta avversaria.

Ogni giocatore possiede un mazzo composto da 20 carte creatura e 10 carte equipaggiamento. Le carte sono suddivise in Comuni, Non Comuni, Rare, Epiche, Mitiche e Leggendarie. Ogni carta creatura (che, come detto, presenta quattro differenti valori di attacco, uno per lato) può essere potenziata grazie all’utilizzo dell’Equipaggiamento. Ogni turno di gioco ha una durata di 60 secondi al massimo e ogni giocatore può visualizzare a schermo le carte possedute dal proprio avversario.

L’equipaggiamento, che deve essere assegnato a una carta creatura prima di giocare la carta stessa, è composto da armi e da scudi elementali e, questi ultimi, sono in grado di cambiare l’elemento della carta interessata. Qui viene la parte interessante, perché gli Elementi (Aria, Acqua, Energia, Terra, Fuoco, Luce e Ombra) sono in grado di spostare gli equilibri di un’intera partita. Nella parte alta della scacchiera è riportato un “Elemento portante”, scelto a caso dal gioco all’inizio di ogni partita e riuscendo a giocare carte che posseggono lo stesso elemento indicato, si avranno dei bonus che faranno la differenza tra la vittoria e la sconfitta.

I Poteri Elementali possono essere utilizzati una sola volta in una singola partita, ed esclusivamente entro i primi 3 turni di gioco, altrimenti andranno persi. Ad esempio, il potere elementale del Fuoco sottrae punti alla carta posizionata su quella stessa casella, mentre quello della Terra rende il bersaglio immune a tutte le meccaniche di gioco fino al termine del turno successivo. Ancora, l’elemento Ombra sposta casualmente una carta sulla scacchiera, scambiando di posto due carte in caso in cui la casella di destinazione risulti essere già occupata. L’elemento Acqua, invece, che ha il potere di immobilizzare una creatura avversaria, anziché essere applicato in plancia (e quindi su una delle carte già giocate), deve essere utilizzato direttamente sulle carte possedute dall’avversario. Altro aspetto interessante è che alcuni degli effetti di ogni singolo elemento variano con il proseguire dei turni. Per esempio le carte colpite dall’elemento Fuoco perderanno al terzo turno 2 punti attacco.

Majestic da quindi vita a sfide estremamente tattiche, impreziosite da uno stile grafico ricercato e convincente. Avremmo gradito qualche ulteriore dettaglio relativo ad ogni singola carta, al passaggio del mouse, durante la partita. Le descrizioni compaiono infatti nelle schermate precedenti alla partita vera e propria, per poi sparire del tutto quando si “scende in campo”. Il titolo è pensato per essere giocato esclusivamente online, ed è dichiaratamente indirizzato al mondo degli eSports: oltre alle classiche amichevoli con un amico, non mancheranno i match classificati, suddivisi in Legendary League, dove è consentito l’utilizzo di tutte le carte di gioco e Rare League, dove sono accettate soltanto carte Comuni, Non Comuni e Rare, per venire incontro ai nuovi giocatori. Nella versione completa si potranno disputare Tornei personalizzati fino a 16 giocatori e partite classificate 2vs2 e 3vs3.

Majestic: The Card Game potrà essere scaricato gratuitamente su PC (via Steam) e su dispositivi iOS, Android e Windows Phone, mentre in futuro il titolo sarà disponibile anche per PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch.

Game Legends Stories

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...