fbpx

Sekiro: Shadows Die Twice – Guida a tutti i boss del titolo From Software

Sekiro: Shadows Die Twice contiene molti combattimenti contro i boss. Questa guida vi condurrà attraverso le migliori tattiche per sconfiggere...

  • Home
  • Games
  • Guide
  • Sekiro: Shadows Die Twice – Guida a tutti i boss del titolo From Software

Sekiro: Shadows Die Twice contiene molti combattimenti contro i boss. Questa guida vi condurrà attraverso le migliori tattiche per sconfiggere tutti i super nemici del gioco, che sono elencati in ordine cronologico qui sotto. Tenete presente che alcuni boss possono essere giocati in un ordine diverso a seconda dell’area che visiterete per prima, questo elenco è come è inteso dal titolo e varia in base alla difficoltà dell’area.

Ogni volta che incontrerete un nuovo boss, vi consigliamo di fare prima una prova dove vi dovrete concentrare solo su blocco e schivata, senza nemmeno attaccare. Questo vi insegnerà i modelli di attacco dei vari nemici e a capire le finestre per colpire. Ridurre la salute di un nemico porta anche a ricaricare la difesa ad un ritmo più lento, quindi è sempre utile usare attacchi non bloccabili per ottenere qualche danno in più. Cercate con attenzione in tutte le aree durante il gioco per trovare item utili. L’unico modo per aumentare di livello le statistiche in Sekiro è sconfiggere i boss e usare gli oggetti che hanno lasciato cadere.


Boss 1 – Generale Naomori Kawarada

Posizione: Ashina Outskirts – Periferia Wall Gate Path
Subito dopo l’idolo dello scultore incontrerete un grande samurai. È l’unico nemico nel cortile.

Strategia: sgattaiolate sopra i tetti a sinistra senza essere visti dal generale Naomori. Poi avvicinatevi di soppiatto da dietro e pugnalatelo alla schiena. Questo immediatamente consumerà una delle sue vite. Ora avventatevi su di lui con attacchi normali e bloccate i colpi ogni volta che cercherà di colpirvi, almeno quelli non letali. Quando terminerà la sua combo passate voi al contrattacco, ripetete più volte finché la sua guardia non si abbasserà. Ricordatevi di prendere la ricompensa e di ripristinare la vostra salute.

Ricompensa: Prayer Bead e Gourd Seed

Boss 2 – Ogre Incatenato

Località: Ashina Outskirts – Periferia Parete Scala
Subito dopo l’idolo dello scultore vedrete l’orco incatenato al piano di sopra.

Strategia: per prima cosa uccidete tutti i nemici più piccoli nell’area. Prima ancora di andare di sopra dall’Ogre, uccidete le due guardie in fondo alle scale. Dopo che sarete saliti andate verso l’angolo a sinistra per uccidere l’unico nemico con una lancia. Ora sarete uno contro uno con l’orco. Quando l’Ogre attacca schivate due volte fino ad andare dietro la sua schiena, così da non farvi colpire. Assestate pochi colpi e ripetete l’operazione, una volta presa dimestichezza potrete sconfiggerlo senza subire danni.

Ricompensa: Prayer Bead e Medicina Shinobi grado 1

Boss 3 – Generale Tenzen Yamauchi

Località: Ashina Periferia – Periferia Parete Scala
Nell’area successiva dopo l’Ogre Incatenato troverete questo boss.

Strategia: inizialmente ignorate il boss e uccidete tutti nemici più piccoli nell’area. Cercate di non perdere troppa salute in questa fase, idealmente non dovreste neanche curarvi. Dopo che i mostri saranno morti, tornate indietro ma tenetevi lontani dagli occhi del boss. In questo momento cercate di fare un attacco a sorpresa, così da fargli perdere immediatamente una delle sue vite. Poi usate la stessa tattica applicata contro l’Ogre: quando il boss attacca schivate due volte e colpite. Ripetete finché la sua difesa non cederà. Se avete ucciso il primo boss Naomori avrete già preso un Gourd Seed, l’altro può essere trovato nell’edificio dopo l’Ogre. Con questi due item è possibile aggiornare la fiaschetta a vostra disposizione, così da avere 3 cure.

Ricompense: Prayer Bead

Boss 4 – Gyoubu Oniwa

Località: Ashina Periferia – Fortezza del Castello di Ashina
Dopo il boss Generale Tenzen Yamauchi è necessario scendere da una scogliera, come riferimento c’è un albero che si trova di fronte a un baratro. Dopo esservi calati, dirigetevi verso il canyon dove un grosso serpente vi attaccherà. Attraversate quest’area e seguite il percorso principale fino a raggiungere un campo di battaglia dove Gyoubu Oniwa arriverà a cavallo attraverso un cancello.

Strategia: Gyoubu è il primo vero boss principale nel gioco, che vi attaccherà con una lancia mentre resta tranquillamente a cavallo. La sua forza è la lunga portata dei suoi colpi, ma la sua debolezza è la scarsa difesa. Come per ogni grande boss prima di iniziare il combattimento sarebbe preferibile prima imparare a bloccare tutti gli attacchi, fate un giro di prova per capire le sue mosse. Il modo più semplice è bloccare i suoi colpi a catena fino a quando non eseguirà un attacco pesante che lo lascerà incapace di muoversi per alcuni secondi. Poi attaccatelo un paio di volte e iniziate immediatamente a bloccare di nuovo e colpire sempre quando non è in grado di muoversi. Se la vostra difesa sta per cedere, schivate all’indietro 2-3 volte per scappare e prendere le distanze giusto per ricaricarvi un po’. Ripetete più volte questo processo, ci qualche minuto in più, ma è relativamente privo di rischi. Un’altra cosa a cui prestare attenzione è quando apparirà un punto verde sopra la testa di Gyoubu. Colpitelo in quel momento per renderlo incapace di muoversi per alcuni attimi. Potete anche mantenere la distanza e lasciarlo correre in giro per la zona, quindi usate il rampino per avvinarvi velocemente e attaccare due volte, scappare, attendere la prossima occasione di lotta e ripetere. Dopo aver perso la sua prima vita inizierà a fare un attacco di spazzata, contrassegnata dall’icona rossa sullo schermo, ma vi basterà saltare per evitarlo.

Ricompensa: Memory: Gyoubu Oniwa (potenziamento), Mechanical Barrel (aggiornamento strumento protesico)

Boss 5 – Shinobi Hunter Enshin of Misen

Ubicazione: Hirata Estate – Estate Path
Per raggiungere Hirata Estate dovete usare la Campana che avete ricevuto dalla vecchia donna in Ashina Outskirts, la incontrerete tra il primo capo generale Naomori e il secondo boss Ogre incatenato. Usate la campana all’Altare nel Tempio Fatiscente dove si trova lo Scultore. Seguite il Sentiero della Tenuta fino a quando non attraverserai un ponte con due nemici con lo scudo. Dopo entrerete in un giardino dove incontrerete un ragazzo con una veste bianca e una lancia, lui è il boss.

Strategia: Stealth da fuoco al nemico più vicino al ponte, poi correte in avanti e fate fuori l’arciere e gli altri due nemici. Fuggite e tornate indietro da dove siete arrivate, così il boss vi perderà di vista. Sgattaiolate lungo l’erba a sinistra e attaccate furtivamente il boss, in questo modo gli toglierete una delle sue due vite. Ora schivate fino ad  andare dietro di lui, terra due colpi, ripetete. In alternativa, usate Whirlwind Combat quando siete alle sue spalle.

Ricompensa: Prayed Bead

Boss 6 – Juzou the Drunkard

Posizione: Hirate Estate – Main Hall
Quando avete incontrato il boss Shinobi Hunter avete attraversato un ponte con i due nemici con lo scudo, tornateci indietro e saltate giù nell’acqua. Nuotate a monte fino a quando non vedrete un ramo a sinistra con cui interagire. Quindi seguite il percorso fino a quando non dovrete saltare hai bisogno di saltare su un pozzo e alla fine raggiungete le casette in fiamme. Lì incontrerai Juzou.

Strategia: Parlate con il samurai che si trova nell’acqua bassa poco prima di incontrare Juzou, proprio dritto di fronte a dove si trova il bosso. Il samurai è in piedi vicino a una roccia e indossa abiti blu. Quando gli parlerete, combatterà dalla vostra parte. In questo modo distrarrà il boss mentre voi vi occuperete di tutti i nemici più piccoli. Il samurai morirà poco dopo e poi vi troverete da soli contro il boss. Schivate, colpite, schivate e colpite a ripetizione. Il boss non sarà in grado di colpirvi quando schiverete i suo i colpi e vi porterete alle sue spalle. Questo sistema vale per quasi tutti i boss del gioco.

Ricompensa: Unrefined Sake, Prayed Bead

Boss 7 – Lady Butterfly

Ubicazione: Hirata Estate – Hirata Audience Chamber

Entrerete in questo luogo immediatamente dopo il boss Juzou, in quanto si tratta dell’edificio che custodiva. C’è solo un arciere e dietro di lui puoi interagire con un tappetino. Questo conduce al piano di sotto ad un grande cancello. Per aprirlo avete bisogno della chiave che otterrete quando seguirete il percorso dopo il Boss 5 Shinobi Hunter fino alla fine dove avrete incontrato un amico in un cortile in fiamme che vi ha dato la chiave.

Strategia: questa lotta con il boss ha due fasi. Anche se Lady Butterfly mostra solo una vita, in realtà si rigenererà dopo che l’avrete uccisa una volta, il che significa che dovete sconfiggerla due volte. Anche qui sarebbe bene fare delle prove prima di iniziare il combattimento vero e proprio. Studiate le sue mosse e cercate di bloccare e schivare i suoi attacchi in modo da ottenere il movimento verso il basso. Per questa lotta equipaggiate Whirlwind. Quando sta per lanciare un attacco meglio schivare, schivare e poi Whirlwind, e poi di seguito. Quando esegue un attacco con un’icona rossa sullo schermo, schivate sempre di lato molto rapidamente. Dopo averla uccisa per la prima volta, correte verso la fine dell’area da cui è venuta la prima volta all’inizio del combattimento. Qui si rigenererà, quindi è bene trovarvi lì prima che lei si rigeneri in modo da poterla attaccare alle spalle immediatamente. Usate la stessa tattica di prima, schivate, schivate,  Whirlwind a ripetizione. L’unica differenza ora è che lei evocherà le illusioni per lottare per lei, sono sagome di soldati. Quando lo farà saltate intorno all’area nel grande cerchio, correte dietro i pilastri di legno mentre saltate. Dopo pochi secondi i fantasmi spariranno e si trasformeranno in luci brillanti, ma se continuate a correre in giro per la zona e saltare non vi colpiranno mai.

Ricompensa: Memory Lady Butterfly (potenziamento della forza), Sakura Droplet (+1 Resurrection)

Boss 8 -Blazing Bull

Ubicazione: Ashina Outskirts – Ashina Castle Gate

Incontrerete questo boss subito dopo aver combattuto contro Gyoubu Oniwa, all’interno del castello principale

Strategia: il Blazing Bull ha molta salute ma solo una vita e non può bloccare nessuno dei vostri attacchi. Fate attacchi estremamente potenti che non possono essere completamente bloccati, in quanto il blocco causa comunque qualche danno, ma può attaccare solo con le sue corna. Quindi se restate dietro il toro non potrà colpirvi. Il toro compie due movimenti principali: correre verso di voi e attaccare velocemente con le corna stando fermo. Quando corre verso di voi, evitate sempre, per imparare ci vorranno alcuni tentativi. Quando il toro fa scivolare le corna sul terreno è il momento in cui sta per compiere un attacco frontale estremamente potente che può uccidervi con un solo colpo. Quando il toro finisce di correre sarà vulnerabile per un attimo mentre si gira, e è il miglior momento per colpirlo. Mentre il toro sta ancora attaccando è il momento in cui potete infliggere maggiori danni. Quando la salute si abbasserà, iniziate a lanciare shuriken per fare una buona quantità di danni da una distanza di sicurezza.

Suggerimento: da dove avete combattuto Gyoubu Oniwa potete attraversare il campo di battaglia e salire le scale fino a un mercante che vende un seme di zucca per 1000 soldi e che potete portare ad Emma nel Dilapidated Temple per aumentare gli usi della zucca, dandovi così più salute.

Ricompensa: Prayer Bead, Shinobi Medicine Rank 2

Boss 9 – Generale Kuranosuke Matsumoto

Posizione: Castello Ashina

Dopo aver sconfitto il Blazing Bull, salite le scale di fronte a voi, in cima alle scale troverete 4 fucilieri e il boss.

Strategia: il generale Kuranosuke è esattamente identico al boss generale Naomori, solo con più salute e difesa, e infligge anche più danni. Iniziate uccidendo i 4 fucilieri, quando saranno morti ritiratevi da dove siete venuti fino a quando il boss vi perderà di vista. Quindi aggrappatevi ai tetti per inseguirlo e fare un takedown. Una vita in giù, una da percorrere. Schivate, schivate ogni volta che attacca e utilizzate Whirlwind, e ripetete di continuo fino alla sconfitta.

Ricompensa: Prayer Bead

Boss 10 – Seven Achina Spears – Shikibu Toshikatsu Yamauchi

Posizione: Castello Ashina – Riserva Ashina

Dopo essere entrati nel castello di Ashina, prendete il sentiero alla vostra sinistra, aprite un cancello e scendete, poi trovate il Reservoir idol. Vicino all’idolo c’è un’area con due grossi martelli e alcune scale che portano al tempio dove avete visto per la prima volta l’erede divino nel prologo. Lì troverete il boss Seven Spears.

Strategia: questo è uno dei pochi boss in cui schivare, schivare, attaccare non funzionerà, ha anche un sacco di salute. Il modo migliore per sconfiggerlo velocemente è diminuire la sua guardia. Per prima cosa dovrete togliere una delle sue vite con un takedown. Dall’idolo, saltate a sinistra attraverso gli alberi e atterrerete tra un fuciliere e un tamburino. Uccidete rapidamente il tamburino in modo che non avvisi l’accampamento. Quindi prendete lo stesso percorso che avete fatto nel prologo per arrampicarvi sul lato sinistro della montagna e passate attraverso il foro fino al tempio. Cercate di non farvi vedere da nessun nemico o vi inseguiranno durante la lotta con il boss. Dopo aver raggiunto il tempio attraverso la scogliera, attaccate il boss da dietro. Utilizzate Firecrackers, che potete acquistare dal mercante vicino Ashina Outskirts – Gate Path, e Ichimonji: Double. Per prima cosa fate Mikiri Counters, poi quando usate le spazzate e fate un doppio salto per causare danni, deviate e bloccate. Quando la sua difesa scende di circa il 30%, iniziate a usare Ichimoji, e con questa combo potete stordirlo per 8 volte di seguito e continuare a usare Firecrackers finché la sua guardia non si esaurisce. Non cercate di eliminare tutta la sua salute, ne ha troppa, invece esaurite la guardia.

Ricompensa: Prayer Bead

Boss 11 – Lone Shadow Longswordman

Posizione: Castello Ashina – Riserva Ashina

Dopo essere entrati nel castello di Ashina, prendete il sentiero alla vostra sinistra, aprite un cancello e scendete, per trovare il Reservod idol. Dall’idolo saltate sui due rami dell’albero a sinistra per atterrare in un campo nemico tra un fuciliere e un tamburino. Dietro il tamburino camminate fino alla scogliera, quindi voltatevi a destra. Procedete fino ad un’area con un samurai amico in piedi sopra un buco. Saltate giù nel buco per trovare il boss.

Strategia: ogni volta che il boss sta per lanciare un attacco, se schivate e usate Whirlwind a ripetizione, non sarà mai in grado di copilvi. Whirlwind è molto veloce e lo colpirà due volte. Dopo averlo incontrato per la prima volta probabilmente ti individuerà sempre ogni volta che entrerete nella zona, ma per fortuna non ha molta salute.

Ricompensa: Scrap Magnetite + Prayer Bead

Boss 12 – Ashina Elite – Jinsuke Saze

Posizione: Castello di Ashina – Torre superiore Ashina Dojo

Nuovamente al primo idolo del castello di Ashina, quindi prendete il sentiero a destra e saltate i tetti, fino ad entrare nella torre alta nel mezzo dell’area. Una volta dentro la cima della torre ci sono alcuni samurai con vesti blu. In una stanza sulla destra posta all’ultimo piano ce ne sono alcuni e potrete interagire con un buco nel soffitto. Da lì è possibile seguire il percorso al disopra per raggiungere l’Ashina Dojo in cima alla torre.

Strategia: questo boss colpisce duramente ma ha pochissima salute e scarsa difesa. Datevi da fare con Whirlwind che gli causerà comunque danni anche quando lo bloccherà. Giocate in modo aggressivo usando di tutto, storditelo e schivatelo di continuo fino alla fine.

Ricompensa: Prayer Bead

Boss 13 – Genichiro Achina

Posizione: Castello di Ashina – Torre superiore Ashina Dojo
Questo boss arriva immediatamente dopo Ashina Elite – Jinsuke Saze. Della stanza in cui avete appena combattuto il boss, salite dalla finestra e poi salite sul tetto.

Strategia:  Genichiro Achina ha due fasi. Nella prima fase ha 2 vite, la sua mossa rimane la stessa. Dopo che entrambe le sue vite se ne sono andate, si trasforma nella sua seconda forma Way of Tomoe che ha solo 1 vita. Lo strumento protesico Loaded Axe è ottimo per questo combattimento in quanto provoca gravi danni posturali. Diminuire la sua salute richiede troppo tempo, provate invece a ridurre la sua postura. Dovete controllare il combattimento, non lasciarlo giocare con voi. Avvicinatevi a lui e colpitelo con colpi normali in modo che non possa nemmeno usare il suo arco. La tattica di base è colpirlo 1-2 volte, quando attacca dovete contrattaccare. Quindi colpitelo con 1-2 colpi di spada e ripetere di continuo, bloccando di suoi colpi veloci, dovete attaccarlo di a raffica per fare in modo che la sua postura non si ricarichi più velocemente. Se lo porterete a circa il 60% di salute, la sua postura si scaricherà rapidamente, soprattutto se userete lo strumento Loaded Axe. Fate attenzione a quando farà le spazzate. Se volete potete usare Mikri Counter, è rischioso ma infligge danni massicci alla postura. Quando entrambe le vite saranno esaurite, si trasformerà in una versione più forte di se stesso e inizierà a usare gli attacchi di tuono. Quando salta in aria per un attacco, schivate sempre a sinistra. Fate la stessa cosa per tutti gli altri attacchi di tuono. Il resto delle sue mosse è identico anche nella sua seconda forma, ripetete quindi la stessa tattica.

Ricompensa:  Memoria: Genichiro (potenziamento della forza), Ninjutsu di sangue

Boss 14 – Armored Warrior

Ubicazione:  Tempio di Senpou – Shugendo
Dopo il secondo idolo Tempio di Senpou, Mt. Kongo, raggiungerete automaticamente questo nemico.

Strategia: questo boss non perde punti vita, l’unico modo per batterlo è far calare la sua postura. Per farlo dovrete fare in modo di non ricaricare il suo equilibrio. Una volta conclusa la sua combo c’è una piccola finestra di qualche secondo in cui si può colpire. Lo strumento protesico con l’ascia è molto utile e fa enormi danni alla postura. Prima di finirlo assicuratevi che abbia rotto una finestra, una volta fatto questo lanciatelo fuori dal balcone.

Ricompensa: Prayer Bead, Breath of Nature: Shadow (Abilità)

Boss 15 – Long-arm Gentipede Sen’un

 

Località: Tempio di Senpou – Tempio Grounds
Dopo il terzo idolo nel Tempio di Senpou, Mt. Kongo, vedrete un sentiero con dei lupi e alcuni monaci che vi lanciano bombe. Andate sul tetto del tempio e poi saltate in un altro tempio sul lato destro sotto di voi. Attraversate il tetto e poi entrate in una camera oscura dove c’è il boss.

Strategia: una volta entrati nella zona del boss, fate fuori i 3 piccoli nemici che sono seduti sulle travi di legno. Cercate di non cadere in modo che il boss non si accorga di nulla. Dopo che sono morti, saltate sul boss e assestategli un bel colpo a sorpresa per togliergli subito una barra di vita. Successivamente uccidete l’ultimo nemico rimasto in vita. Adesso sarete solo voi e il boss, schivare non vi sarà particolarmente di aiuto in questa battaglia. Anche in questo caso dovrete deviare gli attacchi consecutivamente, così da rompere la postura e farlo fuori. Per questa lotta dovrete limitarvi a parare, saltare e colpire. Cercate di rimanere concentrati, continuate a parare i suoi colpi e fate un doppio salto quando vi caricherà con la sua mossa speciale. Se sarete bravi, la postura del boss potrà essere spezzata con solo due combo di attacco. Cercate in questa boss fight di aumentare i valori della postura. In alternativa una buona strategia può essere quella di aggrapparvi alle trave in cima dove il boss non può arrivare, poi lanciarvi su di lui e assestare uno o due colpi, e ripetete fino alla fine.

Ricompensa:  Yellow Gundpowder (Prosthetic Upgrade), Prayer Bead

Boss 16 – Folding Screen Monkeys

 

Ubicazione: Tempio di Senpou – Sala principale

Dopo aver sconfitto Genichiro Ashina nel Castello di Ashina, dopo aver parlato con l’Erede Divino nella Stanza di Kuro in cima alla torre e seguito i segnali di fumo attraverso i tetti della torre per trovare Ishin, dopo tutto questo potrete interagire con l’altare, il tavolo d’oro con le statue dorate che si trova alla Main Hall. Vi porterà dal boss.

Strategia: ci sono 4 scimmie che dovete uccidere. Di seguito sono descritte le migliori strategie per ciascuna di esse evitando di inseguirle inutilmente.
Scimmia invisibile: proprio all’inizio dove si resuscita nell’area del boss, fate qualche passo avanti e poi giratevi intorno attaccando il posto vuoto dove venite resuscitati. La scimmia invisibile si genera qui, lo capirete perché vedrete rovesciare alcuni vasi nell’area, essendo invisibile vedrete solo gli oggetti che lo colpiscono mentre cammina. Basta fare qualche passo verso il ponte dove appare e colpire con la spada all’impazzata. Potrebbe anche apparire nella torre di sinistra dove si trova l’acqua e dove c’è una scritta sul muro.
Scimmia verde: saltate sull’albero al centro dell’area, poi la scimmia verde saltarà su un tetto. Dirigetevi nella sua direzione ma non sul tetto, restando in basso. C’è una campana enorme con una scritta appesa accanto a lei. Quando la scimmia è seduta sul balcone davanti alla campana, suonatela, questo la stordirà per alcuni secondi. Il tempo sufficiente per arrampicarvi sul balcone e ucciderla.
Scimmia viola: dirigetevi verso la torre nell’angolo in alto a sinistra. La scimmia viola è di solito qui ma fuggirà e non ci sarà modo di ucciderla ancora. Quindi per prima cosa spegnete le luci, dovete aprire la porta nella torre in alto a sinistra e il vento spegnerà le luci. C’è anche una scritta sul muro accanto ad essa che ve lo spiega. Quindi inseguite la scimmia attorno alla mappa e seguite le sue impronte viola fino a quando non tornerà nella torre in alto a sinistra, lei non può vedervi perché le luci sono spente. A questo punto dal tetto potete saltare su di lei e colpirla a mezz’aria.
Scimmia rossa: è la scimmia con il tamburo, ha vista e udito mediocri. Inseguitela su un tetto, poi accucciatevi e cercare di andare furtivamente dietro di lei. Potete farlo da diverse posizioni di partenza, ad esempio al tempio più alto alla fine dell’area, se si ferma lì potete avvicinarvi di soppiatto dall’altra parte per sorprenderla alle spalle.

Ricompensa:  Memoria: Screen Monkeys, Puppeteer Ninjutsu

Boss 17 – Snake Eyes Shirahagi

Posizione: regione Ashina Depths – Idolo Ashina Depths
Subito dopo l’ idolo Ashina Depths troverete questo boss nella stanza accanto, quella con i laghi velenosi. Per arrivare qui dovete andare al vecchio pozzo dove avete combattuto il boss Lone Shadow Longswordman nel serbatoio Ashina. Nuotate nel pozzo dove si è svolto il combattimento con il boss nella una camera oscura. Per il momento ignorate il boss viola, si potrà combattere in seguito. Camminate fino a trovare una donna che prega su una scogliera. Saltate giù e poi usate il rampino per aggrapparvi su un altro pezzo di scogliera, quindi seguite le scogliere e i tunnel bui sulla sinistra.

Strategia: Se avete combattuto con Snake Eyes Shirafui vedrete che questo boss è quasi simile, solo che dovrete prestare un po’ più di attenzione a non attirare i piccoli nemici in quanto la zona è piena di tiratori. Dall’idolo Ashina Depths scendete per uccidere il tiratore in piedi su una piattaforma in alto in quanto è l’unico in linea di tiro verso il boss. Il resto dei nemici potete anche ignorarli poiché non vi noteranno. Aggrappatevi rapidamente alla statua sulla destra, poi agli alberi e alla statua vicini al boss. Il boss è in piedi nell’angolo in alto a destra dell’area e quando siete in aria non sarà in grado di vedervi. Dopo che siete atterrati sulla statua alla sua sinistra, scendete e colpitelo alle spalle, in questo modo gli resterà solo una vita. Se non siete caduti a terra gli altri nemici non saranno messi in allerta, se vi hanno visto sarà molto più difficile e dovrete tornare all’idolo e ripetere fino a quando non batterete il boss senza farvi notare. Dopo aver pugnalato alle spalle il boss gli abbasserete la salute al di sotto della metà. Il modo più veloce è con alcune arti da combattimento o usare Firecrackers per stordirlo, attaccare e usare nuovamente Firecrackers. Una volta che la sua salute scenderà al di sotto del 50%, la sua postura si riprenderà lentamente. A quel punto non vi resta che deviare tutti i suoi attacchi e colpirlo con normali colpi di spada finché la sua postura non si esaurisce.

Ricompensa: Prayed Bead

Boss 18 – Tukujiro the Glutton

Località:  Ashina Depths – Hidden Forest
Lo troverete poco dopo il boss Snake Eyes Shirahagi, si trova sul percorso principale della storia, come riferimento si tratta del percorso del tempio dove qualcuno suona il flauto. Dall’idolo della Foresta Nascosta saltate attraverso gli alberi fino a giungere in una zona nebbiosa con nemici fantasma. Sul lato sinistro potete arrampicarvi su un albero e lì trovi Tokujiro e alcune piccole scimmie che lo sorvegliano.

Strategia: È come il boss Juzou the Drunkard in Tenuta Hirata, solo con statistiche più forti. Cercate di sparire dalla vista del boss, ritornate all’area e afferrate il ramo dell’albero sul lato destro sopra il boss. In questo modo non vi vedrà, dopodiché saltate su di lui per un takedown aereo per togliergli una vita. Poi iniziate a schivare in avanti un paio di volte, attaccare un paio di volte e ripetere. Se venite colpiti schivate indietro e usate la healing gourd.

Ricompensa: Unrefined Sake, Prayer Bead

Boss 19 – Mist Noble

Località: Ashina Depths – Hidden Forest
Nella zona dove avete combattuto il boss Tokujuro potete aggrapparvi a un ramo di un albero sul lato della montagna per raggiungere un albero più grande e poi da lì raggiungete il tempio dove ascolterete qualcuno che suona il flauto. C’è un buco nel tetto del tempio da cui potete lanciarvi sul boss.

Strategia: gettatevi sul boss per un takedown a sorpresa, non attacca, non blocca e muore in pochi colpi, basta farlo pezzi con la spada standard. Dopo aver sconfitto il boss la nebbia e i nemici fantasma spariranno.

Ricompensa: Lump of Grave Wax (elemento per l’aggiornamento protesico)

Boss 20 – 0’rin of the Water

Località: Ashina Depths – Water Mill
Subito dopo l’idolo Water Mill incontrerete una donna che suona. Appena le passerete accanto lei vi attaccherà all’improvviso. Non potete evitarla perché si trova sul sentiero principale della storia e sarete costretti ad affrontarla per avanzare.

Strategia: O’rin of the Water è un nemico di tipo fantasma e non le farete molti danni. Per iniziare il combattimento dovete attaccarla mentre sta suonando il suo strumento perché non potrete farle gli attacchi a sorpresa. La migliore tattica è quella di deviare tutte le sue combo di attacco e quando eseguirà una scansione, il riferimento è l’icona rossa sullo schermo, fate un doppio salto per infliggere danni posturali. Ripetete finché la sua postura non si indebolisce, e colpitela anche di continuo con colpi di spada. Ve ne bloccherà la maggior parte ma le alleggerirete la postura e la salute. È inutile usare Combat Arts e fare le schivate perché sono sistemi troppo lenti e lei vi colpirà più facilmente, ma giocate sulla difensiva. Fondamentalmente è lo stesso principio del combattimento con il boss di Genichiro Ashina. Se avete bisogno di ricaricare la salute allontanatevi da lei in quanto può facilmente colpirvi a distanze più ravvicinate.

Ricompensa: Prayer Bead, Breath of Life: Shadow (Abilità)

Altri boss saranno prossimamente aggiornati

Boss 21 – Monaco Corrotto

Località: Ashina Depths – Water Mill
Lo incontrerete immediatamente dopo il boss O’rin of the Water, alla fine dell’area.

Strategia: il Monaco Corrotto è uno dei principali boss, infligge molti danni e ha una lunga portata, usa anche una serie di attacchi a catena, spazzate e colpi non bloccabili. Se cercate di deviare o bloccare tutti i suoi attacchi, molto probabilmente vi spezzerà la postura. C’è un sistema che l’IA non può affrontare. Prendete la Combat Art chiamata Mortal Draw, la quale fa danni irreparabili e fa barcollare il nemico. Viene acquisita automaticamente nella storia dopo aver sconfitto il boss di Folding Screen Monkeys nel Tempio di Senpou. Per quanto concerne il combattimento non perdete tempo a bloccare o deviare gli attacchi, invece spingetelo ad attaccare avvicinandovi a lui e poi schivatelo andando all’indietro, così non può colpirvi. Quando finisce i suoi attacchi a catena è sempre vulnerabile per circa 3 secondi, quindi usate rapidamente Mortal Draw, poi schivare all’indietro e ripeter tutto il procedimento da capo. Poiché non è proprio semplicissimo imparare tutti gli attacchi da subire e soprattutto quelli da usare, sarebbe preferibile fare un po’ di prove. Munitevi di cariche di zucca guaritrice e di petardi.

Ricompensa: Prayer Bead Breath of Life: Shadow (Abilità)

Ricordatevi che questo boss non sblocca il trofeo o il risultato del Monaco Corrotto, ma quello che dovete sconfiggere è il vero Monaco Corrotto nel Fountainhead Palace.

 

Boss 22 – Snake Eyes Shirafuji

Località: Sunken Valley – Gun Fort
Dopo il secondo idolo Sunken Valley dovrete scendere giù dalla scogliera partendo dall’idolo e aggrappandovi agli alberi mentre cadete giù. Poi incontrerete questo boss sulla strada per l’idolo di Gun Fort. Al momento potete anche ignorarlo e una volta raggiunto l’idolo di Gun Fort, potete tornare indietro per fare un attacco a sorpresa su di lui.

Strategia: quando vedrete per la prima volta questo boss vi affronterà a testa alta, invece voi al momento ignoratelo. Prendete il ramo di albero lasciato da lui e avanzate fino all’idolo della Fortezza della pistola. Riposate all’idolo per resettare i nemici e poi tornate dal capo. Il fuciliere sparerà dopo di voi ma salterà su e giù e manderà a vuoto la maggior parte dei colpi. Scendete dal boss e fate un attacco a sorpresa da dietro per prendere una delle sue vite. Ora deviate tutti i suoi attacchi e ripetete. Quando l’icona di attacco diventerà rossa, scansatevi perché sta per attaccare con un colpo non bloccabile. Se venite colpiti e avete bisogno di guarire, correte verso il lato sinistro dell’area o afferrate il ramo dell’albero per uscire dalla sua vista, perché se cercerete di guarire davanti a lui vi sparerà. Una volta che avrete abbassato la sua salute a circa il 70%, la sua postura diventerà molto più facile da rompere.

Ricompensa: Prayed Bead

Boss 23 – Long-arm Gentipede Giraffe

Località: Sunken Valley – Gun Fort
Si trova nella stanza accanto all’idolo Gun Fort.

Strategia: questa lotta è esattamente la stessa di Long-arm Gentipede Sen’un, solo che questa volta non potete fare gli attacchi a sorpresa in quanto il boss vi vedrà sempre ed è pronto a uccidere. Quando lancia gli attacchi cercate di deviarli e tra una catena di attacco e l’altra che vi farà tentate di assestare almeno un paio di colpi. Tra due deviazioni della catena d’attacco la postura del boss si spezzerà e potrete eseguire un’esecuzione. Quando vedete l’icona di attacco di colore rosso saltate sempre due volte, non schivate ma dovete solo deviare e saltare. Poiché questa lotta consumerà rapidamente la vostra postura, provvedete a consumare in anticipo un articolo di zucchero di Ungo.

Ricompensa: Yellow Gunpowder (aggiornamento protesico), Prayer Bead

Boss 24 – Guardian Ape

Località: Sunken Valley – Valle del Bodhisattva
Alle spalle di dove avete combattuto il boss Gentipede Giraffe c’è una grande porta. Per aprirla però dovete prima ottenere il Gun Fort Shrine Key, la chiave che si trova nella biblioteca di Kuro, nella Kuro’s Room al Castello di Ashina. Kuro aprirà la biblioteca dopo che gli avete parlato molte volte. Aprite la porta e seguite il percorso.

Strategia: il combattimento contro il boss Guardian Ape si svolge in due fasi.
Prima fase: per prima cosa state combattendo la Guardian Ape nella sua forma normale, cioè non può bloccare i vostri attacchi e ha solo una vita, ma infligge moltissimi danni che dovete necessariamente evitare. Ha un attacco di sweep, segnalato da un’icona rossa sullo schermo, che può essere schivato solo saltando, e una bodyslam quando carica contro di voi, anche questa da evitare. La migliore strategia per terminare rapidamente la prima fase è quella di stordirlo con i petardi, poi andate alle sue spalle e colpitelo quanto più potete con la spada. Non perdete tempo ad usare arti da combattimento in quanto sono troppo lente. Dopo aver inflitto una certa quantità di danni, circa il 75% di salute, inizierà a barcollare quindi continuate ad attaccare finché scapperà. Lo farà per 3 volte, a circa il 75% di salute, al 50% e al 25%. I petardi lo colpiscono solo ogni 20 secondi circa, quindi è preferibile bloccare i suoi attacchi e poi stordirlo con i petardi. Dopo che avrete bloccato una delle sue catene di attacco, o vi ha mancato, è bersaglio per alcuni attacchi rapidi. Ricordatevi però che dopo aver barcollato continuerà ad attaccare. Può anche lanciare veleno o sterco velenoso, quindi fate scorta di antidoti.
Seconda fase: dopo averlo battuto una volta, il boss diventerà molto più pericoloso in quanto otterrà un’enorme spada con una mossa completamente nuova. Non sarà facile ricordarsi la sue sequenza di attacchi poiché ogni volta che morirete dovrete ripetere la prima fase. Ci sono solo 2 mosse che vi danno un’apertura. La prima è quando la scimmia termina una catena d’attacco e tiene la sua spada alta in aria pronta a tagliare pesantemente da cima a fondo. Non bloccare questo attacco, ma cercate di colpire nel momento in cui con questo attacco colpirà a terra, perché in quel momento barcollerà e vi mostrerà la pancia. La seconda mossa è quando balza in avanti e fa un singolo colpo, in questo momento potete saltare su di lui, assestate un paio di attacchi e poi di nuovo bloccate. Contro ogni altra sua mossa dovresti stare alla larga, mantenete le distanze finché non si predisporrà per le due mosse appenda indicate. Se salterà in aria voi salterete a vostra volta mentre ritorna a terra perché dopo il salto farà sempre un attacco di spazzata che non può essere bloccato. Attenzione al vostro indicatore del terrore, se si riempie morirete all’istante, quindi tenete con voi il consumabile Pacifying Agent. L’opzione più rapida per scappare è smettere di aggrapparvi al boss e correre, non saltare o schivare e fatelo quando non vi attacca.

Ricompensa:  Memory: Guardian Ape (potenziamento della forza), Slender Finger (protesico)

Boss 25 – Lone Shadow Vilehand

Posizione: Castello di Ashina – Torre Superiore – Ashina Dojo
Dopo aver ucciso il Monaco Corrotto e il Guardian Ape, tornate indietro al Castello di Ashina attraverso il Dungeon Abandoned. È necessario raggiungere i tetti della torre, sul vostro percorso incontrerete Lone Shadow Vilehand nella stanza in cui si è svolta la lotta con il boss secondario Ashina Elite jinsuke Saze.

Strategia: assicuratevi di avere il Puppeteer Ninjutsu equipaggiato. Mentre entrate nel Dojo dovrete accucciarvi e mettervi dietro la folla sul lato sinistro. Affrontate il boss e  attivate l’abilità Puppeteer Ninjutsu che combatterà contro il boss insieme a voi. Il vostro aiutante molto probabilmente morirà nella prima barra della salute del boss, ma nel frattempo avrete ricevuto un grosso aiuto. Dopodiché userete la stessa strategia del boss secondario Lone Shadow Longswordman, e cioè ogni volta che Vilehand sta per attaccarvi dovete schivare in avanti con una leggera pendenza a sinistra, il lato dove tiene la sua spada, e poi fare il Whirlwind Slash Combat Art, e ripetete in continuazione. Schivate in avanti ogni volta che inizia un attacco, fate Dash Whirlwind e ripetete.

Ricompensa:  Lump of Fat Wax (ampliamento protesico), Prayer Bead

Con questo avete incontrato tutti i boss, ma ci sono anche svariati boss secondari che troverete in giro.

Se vi interessano altre guide di Sekiro: Shadows Die Twice, eccole:

[catlist = taxonomies_and=”giochi:{sekiro-shadows-die-twice};category:{guide}” excludeposts=”this” title_limit=”33″ numberposts=-1]

Game Legends Stories

ISCRIVITI ALLA NOSTRA

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...