TikTok: Microsoft vuole ancora acquistare il social cinese

TikTok: Microsoft vuole ancora acquistare il social cinese

Microsoft non si arrende e, nonostante l'iniziale stop da parte del Presidente Trump, vuole ancora rendere suo il social TikTok.

  • Home
  • Tech
  • News
  • TikTok: Microsoft vuole ancora acquistare il social cinese

Negli ultimi giorni si è parlato parecchio dell’eventuale acquisto di TikTok da parte di Microsoft. Il Presidente Trump si è opposto alla cosa, a causa della possibile violazione della privacy da parte dell’app cinese. Nonostante questo, il CEO dell’azienda e il Presidente degli Stati Uniti d’America continueranno a discutere della questione. Come scritto sul blog ufficiale Microsoft, nel caso l’acquisto vada a buon fine, non solo ci sarebbe un enorme vantaggio per quanto riguarda le casse dello Stato a stelle e strisce, ma anche un controllo ed eventuali cambiamenti per quanto riguarda la privacy, in modo da tranquillizzare tutti gli americani, Trump compreso.

Microsoft vuole parlare quanto prima possibile con l’azienda madre di TikTok, ByteDance. Questo perché vogliono fare in modo che la casa di Redmond ottenga il possesso del social nel marcato canadese, americano, australiano e neozelandese. Inoltre, per rendere sicure le operazioni, l’ex azienda di Bill Gates si assicurerà che tutti i dati privati degli americani che utilizzeranno l’app rimangano all’interno del Paese, e nel caso questi si trovino in server esteri, dovrà farli trasferire negli USA e farli cancellare dal server di partenza. Ovviamente Microsoft ci tiene a precisare che niente è ancora certo e queste fasi preliminari non sono sinonimo di acquisto. Inoltre, apprezza la preoccupazione del Presidente Donald Trump e il suo coinvolgimento personale nella questione per la protezione degli americani e dei suoi dati.

TikTok è al momento l’app che domina le classifiche in tutto il mondo, e se all’inizio era possibile trovare solamente ragazzi e ragazze molto giovani, ora anche alcune delle personalità più importanti del cinema, musica e politica (anche italiana) sono iscritti alla piattaforma cinese. Dunque, se l’acquisto da parte di Microsoft andasse a buon fine, sarebbe un grande colpo messo a segno da parte degli americani nei confronti dei cinesi, i quali sicuramente continueranno ad avere qualche introito, ma non sembra si tratterà di un valore paragonabile.

Game Legends Stories

Login
Loading...
Sign Up

New membership are not allowed.

Loading...